Stella ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

x favore compitiiiii?

secondo una leggenda

come fabricarono il vetro i mercanti fenici?

com'era considerato il vetro dagli egizi?

cosa fabbricavano con esso?

i romani conoscevano il vetro?

come si ottiene il vetro oggi?

10 pnt al primo grxxxxxx rix in tanti

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il vetro ha origini molto antiche e ancora oggi è difficile stabilire con certezza quale popolo possa vantarne la scoperta.Secondo un'antica leggenda fenicia, tramandata da Plinio, alcuni mercanti, tornando dall'Egitto con un grosso carico di carbonato di soda (detto anche "natrum" cioè salnitro), si fermarono una sera sulle rive del fiume Belo per riposare. Non avendo pietre a disposizione su cui collocare gli utensili per la preparazione delle vivande, presero alcuni blocchi di salnitro e vi accesero sotto il fuoco che continua a bruciare per tutta la notte. Al mattino i mercanti videro con stupore che al posto della sabbia del fiume e del carbonato di soda vi era una nuova materia lucente e trasparente. La leggenda contiene delle verità sulla composizione del vetro e sulla diffusione di questo materiale ad opera dei Fenici. Il vetro nasce dalla combinazione della silice, minerale contenuto nelle sabbie dolci, combinata con la calce (carbonato di calcio); la fusione è favorita da una sostanza alcalina, la soda: quest'ultima era ricavata nell'antichità dalle ceneri delle alghe o di piante costiere. La sabbia del fiume Belo, in Fenicia, era molto adatta e ricercata per la fabbricazione del vetro. Inoltre quasi sicuramente, furono i mercanti e navigatori Fenici a diffondere gli oggetti e le tecniche del vetro nel bacino del Mediterraneo.

    All'inizio è l' Oriente la culla dello sviluppo di questo materiale. Siriani ed Egiziani sviluppano i primi oggetti in vetro che mercanti e navigatori diffondono presto in tutta l'area del Mediterraneo. Da Alessandria, centro iniziale di produzione e sviluppo di nuove tecniche, le conoscenze e i manufatti vengono esportati in Grecia e a Roma.

    Durante l'Impero Romano la produzione e l'utilizzo del vetro ha un forte sviluppo. Viene ideata la tecnica di produzione per soffiaggio dentro stampi, si diffondono oggetti e contenitori decorativi e, per la prima volta, inizia la produzione di pannelli in vetro per finestre.

    L'Impero Romano con la sua intensa attività commerciale e la sua politica espansionistica contribuisce enormemente alla diffusione della tecnica vetraria. Sono i Romani che incominciano ad introdurre questo materiale nell'architettura e le più belle ville ed edifici pubblici sono abbelliti ed impreziositi dall'utilizzo di questo materiale ormai prodotto in diverse forme e colori.

    Numerosi ritrovamenti negli scavi di Ercolano e Pompei e in alcune città inglesi testimoniano l'enorme diffusione della tecnica di lavorazione del vetro.

    Nell'alto Medioevo, dopo il trasferimento della capitale a Bisanzio, si incontra un rallentamento nello sviluppo di questa tecnica. E' nuovamente nella parte orientale dell'Impero che inizia a svilupparsi la costruzione di mosaici di vetro colorato che incomincia a ricoprire finestre e cupole delle basiliche dando origine alle prime vetrate artistiche. A partire dal XI secolo la scuola vetraria orientale perde la supremazia a favore dell'Occidente. La città italiana di Venezia assume il ruolo centrale e in particolare l'isola di Murano diventa centro propulsore di un nuovo sviluppo dando il via all'industria del vetro in Italia.

    Il primo e più esteso trattato riguardante la fabbricazione di vetrate viene scritto dall'abate Theophilus e risale proprio all'inizio del XII secolo e descrive in modo incredibilmente efficace le fasi di progettazione e realizzazione di una vetrata mediante fasi e tecniche che ancora oggi gli artigiani del vetro ripercorrono fedelmente.

    La Rivoluzione Industriale con le sue tecniche per la produzione di massa, le incredibili innovazioni tecnologiche, i miglioramenti nella costruzione delle fornaci e le invenzioni di macchine automatizzate, non hanno scalfito quello che resta nella sua essenza un'opera creativa artigianale.

    poi cerca un pochino su google, c'è tantissimo materiale. se cerchi con parole chiave vedrai che troverai tutto ^_^

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.