Come si lima un coltello auto costruito ?

come limarlo al meglio?

ho provato con la lima ma niente da fare! come faccio?

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Ho perso il conto dei coltelli che ho costruito “a lima” per asportazione di truciolo dal pieno, prima di acquistare una corteggiatrice.

    Dopo aver disegnato il profilo su un cartoncino (che si può modificare a piacere fino alla forma desiderata), lo riporto su una piattina di acciaio. Solitamente uso gli spessori 3, 4 e 5 mm. Prevalentemente uso acciai al carbonio dal C45 (AISI1045) fino al C90 (AISI1090) oppure il K720.

    Tutti questi acciai sono non temprati e si lavorano facilmente con lima, trapano, **** ed altri utensili manuali o elettrici.

    La sagoma del coltello può essere ritagliata (tenendosi un po’ di margine) dalla piattina con vari metodi. Si può usare una smerigliatrice con disco da taglio oppure si possono fare tanti fori affiancati con il trapano e successivamente completare il ritaglio con un seghetto a mano.

    La rifinitura puoi farla con una mola smeriglio oppure a lima, meglio con una corteggiatrice. Dopo aver ricavato il profilo del coltello dalla piattina si procede con la realizzazione dei biselli ovvero i piani della lama. I biselli possono essere concavi, convessi o piani. Con la lima o la corteggiatrice ho sempre fatto i biselli piani, fino ad arrivare ad una lama con filo largo circa 0.5mm. A questo punto si procede con la levigatura con carta vetrata per metallo via via fino ad arrivare alla grana 600 o oltre, togliendo tutti i segni di lavorazione. A questo punto si può procedere con la tempra ed il rinvenimento. Per la tempra porto il coltello così abbozzato alla temperatura di circa 850°C con una forgia a gas autocostruita (colore “rosso ciliegia”) e successivo spegnimento in olio a temperatura di circa 37°C. Il rinvenimento lo faccio nel forno da cucina a temperatura di 250°C per 2 ore circa.

    Successivamente si procede con la lucidatura della lama con carta vetrata per metallo con grana 1200. Se si usano acciai non inossidabili sarebbe consigliabile eseguire un trattamento superficiale (es. brunitura). Per la manicatura uso micarta (stoffa e resina eposidica), polizene, legno, corno, osso o altro materiale idoneo. Infine si può procedere con l’affilatura con mola oppure con corteggiatrice.

    Se intendi partire dall’acciaio già temprato, non puoi usare né lima, nè trapano e puoi procedere solo con mola e corteggiatrice.

    Il lavoro a lima è lungo, puoi tranquillamante preventivare 20 ore di lavoro per un coltello di medie dimensioni.

    Ciao

  • Anonimo
    4 anni fa

    Se hai bisogno di un hotel per Lima lo puoi trovare tranquillamente su questo sito che ha prezzi bassissimi https://tr.im/1hRDp

    Nonostante sia ubicata nel deserto, ha un clima piuttosto mite, caratterizzato però da umidità e nebbie. La vita cittadina è molto attiva ed ha un sacco da iniziative culturali e nuovi locali. È una citta ricca di storia con un sacco di musei chiese e cattedrali da visitare.Girando per la città c’è il forte contrasto del moderno con l'antico, mettendo in evidenza la conservazione delle tradizioni nella gastronomia, nella musica, nella danza e nelle altre forme d'arte.

    È una città dal fascino malinconico con un’ intensa vita notturna, a mio parere è una delle capitali europee più suggestive.Non basta chiudersi in un museo o aspettarsi un modo semplice per girarla ma è una città da vivere .E’ una città animata e vivace con gente piacevole ed aperta e tantissima cultura con architetture che spaziano dall antico al moderno.Nella parte alta della citta ci sono locali tipici dove puoi mangiare ottimo cibo, la sera è il posto migliore dove andare mentre di giorno ci sono un sacco di castelli da visitare .

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.