Che differenza c'è fra un obiettivo grandangolare normale ed un fisheye?

Buongiorno,mi sto affacciando al mondo delle reflex e volevo sapere quale differenza c'è fra un obiettivo grandangolo normale ed un fisheye e come posso riconoscere un grandangolo dalla scheda tecnica quando la definizione non è esplicitata cosi da non sbagliare acquisto...grazie

2 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Un grandangolo in generale è un obiettivo che inquadra una scena più ampia di quella dell'occhio umano (circa un 50mm su pellicola), quindi lunghezza focale da 35mm in giù (sempre su pellicola o pieno formato).

    Il fisheye è inteso come obiettivo con angolo di campo di almeno 180°, e può essere diagonale (quindi 180° in diagonale, circa 150° in larghezza) oppure circolare (180° in altezza, immagine circolare che copre solo il centro del fotogrammma). Esistono, ma sono rari, obiettivi con angolo di campo ancora maggiore, il Nikon 6mm ad esempio copre 216° su pieno formato, poi mi pare che ci siano fisheye da 240° per medio formato e tra 180° e 200° sempre per formato 35mm.

    La differenza sul risultato comunque è che un grandangolo è rettilineare, quindi nonostante le lenti circolari mantiene le rette dritte e gli angoli su un piano parallelo al piano focale così come sono. Un fisheye viceversa incurva le linee verso i bordi del fotogramma, mentre lascia inalterato il centro, dando la caratteristica visione "a occhio di pesce" da cui prende il nome.

    Ho provato due fisheye, il Samyang 8/3.5 e il Canon 8-15, e posso dirti che sono divertenti all'inizio ma ti stufi dopo due giorni che li usi. Un fisheye NON sostituisce un grandangolo, è qualcosa in più, per niente necessario nel corredo di un fotografo normale.

  • 9 anni fa

    La differenza sta nel campo visivo che la focale ricopre. Solitamente i fish eye vanno dagli 8 ai 10mm e la dicitura fish eye è sempre specificata. I fish eye, di solito coporono un campo visivo di circa 180° o poco meno, con conseguente distorsione dell'immagine. I grandangolari coprono campi visivi variabili, inferiori al fish eye. Anche questi ultimi sono caratterizzati da distorsioni più o meno forti, in base alla qualità delle lenti ed alla focale. Le focali grandangolari vanno dai 12 ai 35 mm circa. Per riconoscere un grandangolare, quindi, basta vedere la lunghezza focale.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.