Come si collega una caldaia a metano?

Come da oggetto ho una caldaiada montare e ho 5 attacchi, accanto ho scritto la funzione ,è giusto o sbagliato?

G ( attacco gas metano)

AC (acqua calda uscita per sanitari , bidet , lavandino, lavello, ecc..)

AF (acqua fredda uscita per sanitari , bidet , lavandino, lavello, ecc..)

R ( ritorno , acqua dei ricaldamenti che torna indietro dopo che si è raffreddata)

M ( mandata ) cos'è? attacco alla conduttura principale dell'acqua?

dove si attacca la conduttura principale dell'acqua?

casomani al posto della caldaia vorrei mettere uno scaldabagno solo epr i sanitari si puo fare? e quali devo collegare?

grazie..

Aggiornamento:

Naturale che ci vuoe un tecnico, la mia domanda è per cultura personale, pensavo era sottinteso, m vedendo la risposta, ecco..ho specificato... PREMESSO CHE VU CUOLE UN TECNICO... poi viene la mia domanda...

Aggiornamento 2:

quindi la MANDATA corrisponde all'acqua calda che esce dalla caldaia e va nell impianto di riscaldamento che poi fatto il percorso RITORNA alla caldaia , e cosi si spiega la MANDATA e il RITORNO , giusto ho capito bene?

mentre per i sanitari impianto è formato dagli attacchi AC, AF, dove AF entra l'acqua dalla conduttura principale e poi esce da AC per portare acqua calda ai sanitari... GIUSTO? quindi lo stesso AF ha uno tee dove sono collegati CONDUTTURA PRINCIPALE, CALDAIA , E IMPIANTO SANITARIO ...giusto?

2 risposte

Classificazione
  • Attila
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    AC =Acqua calda che esce dalla caldaia per i servizi (lavello, doccia, lavandino ecc.)

    AF =Acqua Fredda che entra nella caldaia, dopo essere scaldata esce da AC, serve anche tramite una valvola particolare riempimento del circuito di riscaldamento *attenzione alla pressione del circuito riscaldamento*.

    R = Ritorno dell' acqua dai radiatori verso la serpentina scaldata dalla fiamma del gas.

    M = Mandata dell' acqua ai radiatori dopo essere scaldata nella serpentina.

    ----------

    L' impianto ha due circuiti di acqua, quello sanitario dove l' acqua fredda dell' acquedotto viene riscaldata ella caldaia tramite uno scambiatore di calore(tra acqua riscaldamento e acqua sanitaria) e inviata ai vari rubinetti- vedi lavabo e doccia.

    L' altro circuito riscaldamento, utilizza sempre la stessa acqua che riscaldata nella caldaia viene inviata ai radiatori e cedendo del calore all' ambiente in parte si raffredda e ritorna in caldaia (tramite la pompa) per essere riscaldata di nuovo e rinviata ai radiatori.

    ----------

    Tutta una serie di continui controlli perché il tutto il sistema funzioni in modo ottimale, dopo i controlli e la messa a punto di un tecnico specializzato, una centralina elettronica controlla i flussi, sia del gas che la qualità della combustione che il flusso e temperatura dei due circuiti dell' acqua, sanitaria e riscaldamento.

  • 9 anni fa

    1) è una operazione che va fatta da tecnico qualificato esperto

    2) non è da farsi col FAI-DA-TE

    3) i pericoli sono diversi e le attenzioni da rispettare anche

    serve tecnico installatore e prove per la messa in servizio

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.