Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 8 anni fa

ciaoo a tuttiiii =) avrei bisogno di un consiglio su come scrivere un libro.. help!!?

Ciao a tutti.. da poco ho iniziato a buttare giu qualche riga.. e vedendone i risultati.. pensavo che magari mi piacerebbe far diventare queste poche pagine.. in qualcosa di piu..

all inizio tutto bene.. diciamo che non so ancora bene come o cosa tratterà.. quello che mi viene in mente lì per li scrivo.. e tutto ciò fila.. il problema principale è quello di non saper bene come affrontare magari le conversazioni dei personaggi di questo racconto.. oppure non so se inserire o meno alcuni dettagli specifici su ciò che racconto.. per esempio:

<<arrivo barcollando nel soggiorno.. mia madre inizia a parlare di me al telefono dicendo che sono una dormigliona e che non faccio mai niente.. le do un bacio.. non l ascolto.. mi prendo una barretta di cioccolato… e me ne vado al bagno…

mi appoggio sulla tazza come tutte le mattina… mi siedo chiudo gli occhi mi perdo nei miei pensieri…

a quest’ ora ne ho molti.. ma riesco a metterli tutti in ordine.. non come la sera che tutto vaga senza inizio ne fine… la mattina la mia mente è calma è pulita è rilassata.. mi piace mi fa star bene..>>

non lo so.. forse specifico troppo i dettagli... ho pensato che magari il mio errore iniziale è stato quello di leggere scarsi libri... ho pensato che magari se iniziassi a leggere libri scritti da grandi autori.. magari con molto dialogo e tanti dettagli capirei come impostare il tutto.. non lo so.. non so se inserire piu o meno parolacce... se scrivere in un dialogo magari con la migliore amica della protagonista in un linguaggio che magari uso spesso nella mia vita.. con nominioli affettuosi del tipo (amore, tesoro,vita, ti amo) oppure impostare un altro tipo di lessico.. non vorrei che magari una volta finito e MAGARII pubblicato venisse letto solamente da ragazzi.. mi piacerebbe farlo apprezzare a persone un po' piu grandi non lo so.. datemi una mano ne esco pazza ihih <3 buon anno a tuttiiii

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    Okay, tanto per cominciare piantala con tutti questi puntini di sospensione, non è cattiveria ma sono terribili e le virgole esistono apposta.

    Poi, non è detto che leggere libri di grandi autori ti aiuti ma male non fa.

    Per i dialoghi ci sono molte regole che puoi scegliere o no di seguire, ma come principio generale ti do un consiglio: i personaggi devono parlare in modo credibile. Così un adolescente parla da adolescente, dice parolacce e magari sbaglia i congiuntivi, un professore universitario ha un lessico più elevato e le vecchie del paese hanno un forte accento, così, tanto per dire. Cerca di caratterizzare il linguaggio dei tuoi personaggi, tutti hanno delle parole che usano più frequentemente, io per esempio dico spessissimo "okay".

    Va bene che tu scriva così, di getto, senza farti troppi problemi per la trama, ma attenzione a non scivolare nel banale, se vuoi rivolgerti a un pubblico vasto come dici dovrai trovare qualcosa di interessantissimo.

    Detto questo in bocca al lupo :D

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    prima di tutto ,LEGGi!!!!!!!!!ammazzati di lettura ,fino allo stremo.Leggere libri di grandi scrittori puo servire ma non e un obbligo,non andare mai per stereotipi,maimaimai.Per esempio,visto che sto scrivendo anche io un libro*venti pagine oggi!,prendo esempio dal libro che sto leggendo*hanno tutti ragione di Paulo Sorrentino, e mi sta aiutando molto coi i dialoghi e le sfumature.Isolati completamente dal resto del mondo ,insomma,non ci devono essere distrazioni ,e molto importante.Se sai parlare le lingue *io per esempio da quando avevo 5 anni vado alla scuola francese,utillizza i modi di dire,le sfumature della lingua per comporre uno stile tutto tuo.Nel luogo in cui scrivi devi sentirti a tuo agio.Non dare per scontato nessuna idea che ti sia passata per la testa ,non esistano idee brutte per cosi dire.Un ottimo modo per isolarsi e mettersi a suo agio e la musica ,un tipo di musica che pure se ascolti appena rimane bella.Consiglio Peter Gabriel e il suo album Hit .Fai esercizi per la mente ma non quelli tipo Brain Training .Per esempio ,per esercitarmi a comporre storie mi matto la musica nelle orecchie e mi metto girare intorno alla stanza .Si puo prendere l-idea di base da un film o da un libro che hai letto ,perfino da un sogno .Be questo e tutto.Spero di esservi stata utile,dopotutto ho solo13 anni e ho molto da imparare.Buon Anno Nuovo!

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    mmm Leggendo i pezzi di dialoghi ti posso dire che sono scarni, ci sono troppi punti sospensivi e i periodi non sono molto inerenti tra loro .

    Comunque tutto sta su come vuoi impostare il racconto, fatti una scaletta , ad esempio :

    -TEMPO

    -AMBIENTAZIONE

    -PERSONAGGI

    -NARRATORE

    -E' molto importante anche che tu segua sempre lo stesso predicato verbale, ad esempio se narri al presente non puoi inserire verbi al passato senza aprire una parentesi apposta .

    Io il pezzo che hai scritto lo scriverei cosi, poi ci sarebbero eventuali correzioni, ma per ora mi viene solo questo

    "Arrivai barcollando nel salotto, notai subito mia madre che sparlava di me al telefono , dicendo di quanto fossi pigra ; mi avvicinai ,le diedi un bacio e afferrando una barretta al cioccalato lasciai la stanza. Trascorsi la mattinata in terrazza, ordinando le mie idee, ancora confuse dalla sera.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • ciao,anchio sto scrivendo un libro! il protagonista sono sempre io,ho incluso anche la mia famiglia,i miei amici e il posto dove abito,ma la storia prende una piega dalla vita reale e succede qualcosa di fantascientifico...ovviamente è una storia fantasy,ma nonostante tutto mi sta uscendo fuori un bel libro,avrò scritto piu di 100 pagine ormai...se posso darti un consiglio,io quando parlo di me e di cio che faccio,non parlo in prima persona,ma bensì in terza...in prima lo faccio solo quando apro un dialogo con una persona,ad esempio:

    alessandro non era molto d'accordo all'idea di tornare su quella strada,ma samuele riuscì a convincerlo rassicurandolo...gli disse "lo sai che adesso non ci puo accadere nulla,no?" alessandro rispose perplesso "si lo so bene,ma il timore che debba avvenire qualcosa di spiacevole mi rimane sempre"

    visto come riesco bene o male i dialoghi aperti e cio che faccio o penso allo stesso momento?ovviamente queste erano solo 2 righe,ma il trucco sta tutto nelle virgolette e nella punteggiatura...in quanto alle parolaccie ci sono libri che sono considerati best seller,eppure includono parole come caxxo e robe varie,quindi se ne inserisci una di tanto in tanto,non guasta...da un tocco di realismo in più...spero di averti aiutata,ciao!

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.