Problema con la voce/gola?

Ho 20 anni, sono un soggetto molto molto allergico e canto da 3 anni con band e cori. Ho un problema costante. La mia gola e la mia voce non sono mai al 100%. Ho molto spesso mal di gola con infiammazioni, tonsille ingigantite e piccole ulcere (afte). Vorrei capire da cosa dipende. Sto limando anche i vari difetti e i vari vizi presi nel corso del tempo riguardo il canto, con l'aiuto di un'insegnante. Non riesco a stare bene con la voce. Raramente riesco a dare il meglio di me. E spesso e volentieri, quando sto bene, canto per un'oretta e poi il giorno dopo sto distrutto o comunque non sto più bene. E non faccio scream growl e quella roba lì. Canto, semplicemente canto. Vorrei capire qual è il problema, perchè finora nè i medici nè i maestri mi hanno tratto d'impaccio... vi prego datemi un consiglio, non so più a chi rivolgermi.

Aggiornamento:

Guarda aiko, quelli li ho provati. Ma credo che il problema sia qualcosa di più particolare e radicato. Credo di dover lasciare il canto se non dovessi trovare una soluzione. Non sapete quanti concerti o esibizioni ho dovuto saltare per questo...

Aggiornamento 2:

Matteo, grazie anche a te, questo è quello di cui parliamo con la maestra di canto. Ma finora non sta aiutando un granchè. Io sono un tenore, arrivo fino al la (con sforzo) e poi da lì in poi fino circa al do vado in maschera. Non capisco bene quando dici che dovrei usare il registro misto più del registro di petto. Potresti essere più chiaro gentilmente?

Aggiornamento 3:

Matteo, forse hai ragione, il problema potrebbe essere questo. Devo farmi spiegare bene dalla mestra di canto la differenza tra i due. Quindi tu dici in poche parole, per fare un sunto del tuo discorso, che devo esercitarmi a cantare di petto fino al fa e di misto tra il fa e il la, giusto?

Aggiornamento 4:

Koushin, li starei ignorando? XD Ma se sto cercando di risolverli da mattina e sera?!

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    io canto in un coro gospel e sono un contralto.

    ti assicuro che fino a pochi mesi fa avevo lo stesso problema.. che ogni tanto si fa ancora sentire. (raramente)

    in rari casi potrebbe essere un problema legato alle tue corde.. quindi ti consiglio di fare una visita dal foniatra, se ci tieni. (anche se ti avverto, costa!)

    io inizialmente credevo che fosse un mio problema fisico ma con il tempo io e il mio maestro abbiamo lavorato sul ''come'' utilizzare la voce.. quindi ho studiato la respirazione, la postura e il come deve essere utilizzato il suono. Queste cose sembrano non servire a niente, ma ti posso assicurare che possono capovolgere il tuo timbro e il tuo suono evitando anche di cantare '' di gola'' o di cantare due canzoni in croce ed avere la voce già K.O (che dovrebbe essere il tuo problema).

    Ti consiglio un manuale di canto:

    il titolo è ''Professione: CANTANTE'' l'autore è il maestro Andrea Tosoni. (che insegna a milano) a me è stato di grande aiuto!

  • Matteo
    Lv 6
    9 anni fa

    Si anche io tenore, stessa cosa tua.

    ma quello che volevo dire io è che quando avrai conoscenze del misto NON devi arrivare al la cantando di petto altrimenti il misto dopo non ce passerai bruscamente al falsetto o alla voce di testa perchè, non puó esistere se ti sforzi.

    Quando capirai il misto vedrai che dovrai anticiparlo di parecchio il passaggio, tipo per noi tenori generalmente è al fa e io ti consiglio vivamente ora che ancora non hai il misto di non cantare MAI canzoni a tonalità che richiedono note sopra il FA per preservare la tua voce che ha questo di limite per noi tenori in petto, se non un fa diesis, ma comunque le altre note sopra sono solo gli ultimi gridi che la tua voce riesce a fare in petto e sono deleterei a lungo termine, perchè poi oltre quella nota dove avverrebbe il passaggio al misto, si spinge e basta, si sforza, ci si fa male e non si arriva da nessuna parte cosí.

    cantare fino alla nota di passaggio in petto va bene invece è corretto a costo di non ingolare ma di proiettare e di ampliare bene la cassa di risonanza, oltre quella diventa rischioso forte IN VOCE DI PETTO.

    ------------------------------------------

    Pensa ai bimbi piccoli appena nati quanto forte e per quanto tempo piangono anche dopo? Nottate intere anche e pure 10 ore di fila tranquillamente, le corde vocali sn sempre apposto non saranno mai rauchi i neonati nemmeno se gridano tt il giorno...Da ricordare sempre: il nostro apparato fonatorio è strutturato per parlare e cantare ininterrottamente 24 ore su 24...nn dovrebbe meravigliare... Infatti se non vi si riesce è perché stiamo costringendo comportamenti errati. I neonati fanno tutto quello che serve per gridare e piangere e possono farlo all'infinito semplicemente perchè non modificano l'impostazione naturale fisiologica della loro voce....nn sforzano nulla non controllano niente, lasciano l'apparato fonatorio funzionare da solo come dovrebbe...un bimbo appena nato che grida usa la stessa respirazione lenta e rilassata che usa quando dorme e non si irrigidisce come un sasso muovendosi a scatti come un robot, rimane morbido come una piuma nel resto del corpo...apparte l'espressione facciale ovvio...che comunque quell'espressione lo aiuta anche qua fisiologicamente a proiettare il suono in avanti...

  • Anonimo
    9 anni fa

    non è per caso che la sforzi troppo ?? prova a farla riposare un pó anche se credo che ormai sia infiammata .... io da piccolo facevo i sciacqui al limone per il mal di gola, li hai mai provati?

  • Anonimo
    9 anni fa

    matteo erpiacere vai a leggere il mio ultimo commento???

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Naniji
    Lv 7
    9 anni fa

    Il fatto che tu sia allergico è una scusa.

    I tuoi problemi di voce ti sono evidenti, li stai solo ignorando.

    Ignoreresti un'unghia incarnita così a lungo?

    Direi che è ora di darsi una svegliata e cercare di mettere rimedio.

    Ti consiglio di leggere http://www.lezionidicanto.com

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.