Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

?
Lv 4
? ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 9 anni fa

Chi mi dà un parere sul mio modo di scrivere?

A chi ha tanta voglia di scherzare e ai troll consiglio vivamente di non rispondere, a meno che non si desidera una segnalazione. Quello che vi chiedo è di darmi un parere tecnico sul mio modo di scrivere. Siate spietati e schietti, se ciò vi permette di esprimervi meglio, non la prendo a male. Consiglio anche di leggere quanto segue senza lasciare interferire i gusti personali: le poche righe qui sotto sono nate come cavia per migliorare il mio stile di scrittura, non fanno parte né di una storia, né vogliono essere spedite a un editore.

---

“Sono un’ammazzavampiri, Luke. Il mio lavoro mi impedisce di vivere come tutti gli altri miei coetanei” disse Jackie rivolgendosi al ragazzo alto e bruno che si ergeva dinanzi a lei. Il viso del ragazzo era segnato da una smorfia di disapprovazione. Jackie lo guardava con occhi privi di espressione e aveva parlato con lo stesso tono distaccato e metallico di un funzionario a lavoro. Nel lago grigio delle sue pupille, tuttavia, Luke colse un’increspatura. Il ragazzo contrasse le labbra turgide e cominciò a mordicchiarle, valutando le varie repliche che gli balenavano nella mente.

“Ma non puoi lasciare che questo ti impedisca di divertirti” si arrischiò infine a dire, dopo qualche istante di esitazione. “Fra qualche anno rimpiangerai le esperienze perdute”. Jackie sorrise mesta. Rivolse il capo alle pareti coperte di polvere della sordida stanzetta e lo sollevò verso l’alto. Non c’era un soffitto ad accogliere il suo sguardo, solo un tetto spiovente e sbrindellato, dai cui buchi filtrava qualche sottile lama di luce. Gli occhi di Jackie si posarono nuovamente su Luke. Fece un cenno verso il basso.

Disteso ai piedi della ragazza c’era un corpo marcescente. La schiena era riversa al suolo terroso; una lercia camicia e un paio di pantaloni consunti costituivano i suoi indumenti. I capelli scarmigliati di un nero ferrigno erano cosparsi di aloni di terriccio e sporcizia. Le unghie della mani e dei piedi erano lunghe e affilate, simili agli artigli cornei di una scimmia, ma erano spezzati e luccicanti di sangue ancora palpitante. Il bulbi oculari bianchi e rovesciati indicavano che era morto. Un paletto d’argento era conficcato nel cuore.

Dal corpo proveniva un odore rancido che si faceva col passare dei secondi sempre più penetrante, tant’è che a Luke cominciarono a lacrimare gli occhi, già affaticati dalla vista ripugnante di quella cosa. Fu costretto a nascondere il naso con una mano per evitare che il lezzo fetido lo stordisse.

“Non indicarmi quell’essere” mugugnò. “Guardarlo anche solo per un attimo è disgustoso. Non capisco come tu faccia a stargli tanto vicino!”

Jackie fece spallucce, abbandonando momentaneamente l’aria fredda e professionale. “È il mio lavoro” spiegò con semplicità. “E il lavoro viene prima di tutto. È mio dovere proteggere questo posto dai vampiri. Se non fosse per me, le esperienze che rimpiangerò un giorno, non le vivresti neanche tu”.

“Sì, ma…” tentò Luke, ma la voce si spezzò nella gola e non sapendo cos’altro replicare chinò lo sguardo, attento a fissare solo in un raggio ristretto, per evitare di imbattersi nella vista del vampiro.

Jackie sospirò. Con un piede punzecchiò il corpo del vampiro e lo voltò. Si sollevò una bassa cortina di terra. Adesso Jackie poteva ammirare la punta del paletto. Luke teneva ancora una mano sul naso. Ormai lei non faceva più caso all’odore.

Un silenzio assordante si protrasse per diversi minuti. “Guarda, Luke!” disse Jackie all’improvviso, “non credo che ti capiterà di nuovo”. Il ragazzo strinse gli occhi, sbigottito. Luke fu preso in contropiede dall’esclamazione della ragazza. Seguì d’istinto la direzione indicata dal suo braccio teso e si ritrovò a fissare la cosa.

E la cosa cominciava a sbriciolarsi. La pelle candida era diventata terrea e presto profonde crepe emerse da sotto gli abiti si diffusero sulle mani, sui piedi e sul viso. La carne del vampiro assunse la consistenza della terra secca, simile a quella su cui si trovava disteso. Pochi istanti più tardi però una tinta castano scuro su diffuse sulla cute polverizzata, rendendola uniforme e appiccicosa. Si sentì un risucchio, poi un sonoro splash. Ora il paletto d’argento sguazzava in un mare di pastoso, viscoso fango. L’immagine del vampiro si era dissolta nelle tenue luce offerta da quella catapecchia abbandonata, ma Luke era certo che ne avrebbe conservato il vivido ricordo per sempre.

Aggiornamento:

Quando parlate di me usate il maschile perché sono un ragazzo:). Comunque questo trafiletto non è stato estrapolato da una storia; come ho già specificato è stato scritto al solo scopo di fungere da cavia.

Aggiornamento 2:

@Re Lucertola: Ti ringrazio per i complimenti, ma credo che considerare questo testo stupido un capolavoro sia una mera esagerazione.

5 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    pignolo, puntiglio e schietto..ottime doti per chi vuol scrivere. Che sei bravino, immagino tu lo sappia già, scrivi con periodi brevi ma, poi ti perdi con gli aggettivi (sorrise mesta, artigli cornei, sordida stanzetta) che sono tutti appropriati, però appesantiscono il testo. Inoltre non mi piace per niente il "sonoro spash" ma di certo non è una tragedia e poi chi sono io per poter giudicare? Queste sono critiche personali, non verità assolute.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Secondo me arricchisci il testo con troppi aggettivi, non risulta un bell'effetto se ne fai un uso eccessivo! però ti esprimi bene, tranne quando all'inizio dici della labbra turgide, o lo usi come particolare prettamente femminile, o non lo metti e ne trovi uno diverso!

  • 9 anni fa

    il talento è per pochi....... copiare i tuoi scritti per molti...... sii più gelosa dei tuoi capolavori, fidati!

    per il resto complimenti.........

  • Anonimo
    9 anni fa

    secondo me (e di me ti puoi fidare,perché ho 9)scrivi molto molto...bene l'unica cosa che dovresti cambiare è questa Il viso del ragazzo era segnato da una smorfia di disapprovazione.al posto di una smorfia io direi un'espressione di disapprovazione!!comunque complimenti!!

  • Anonimo
    9 anni fa

    Secondo me (onestamente) sei stata brava,anche perchè devo dire che hai davvero talento nello scrivere;sai anche io sto scrivendo un libro,certo magari il tuo è più su un genere fantastico e il mio più di attualità,però posso dire che se vuoi davvero pubblicarlo,senza problemi perchè hai molto talento da vendere. Forse se vuoi un consiglio dovresti cambiare qualche parola,magari termine o espressione con qualcosa di più tecnico così da non sembrare una lettura a volte pesante e monotona (ovviamente senza esagerare,moderatamente). Spero che avrai tanta fortuna; IN BOCCA AL LUPO! :)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.