kisy ha chiesto in SportAttività all'apertoCaccia · 8 anni fa

ar70/90: dettagli tecnici pliz?

nelle dispense dell'esercito ho trovato molte incongruità ed errori, ma di una cosa invece sono incerto:

possibile che l'unghia dell'estrattore stia sul lato sinistro della testa dell'estrattore, e che l'espulsore stia sul lato destro? a me sembra una cazzata pazzesca, eppure sta scritta nero su bianco (sarebbe vero se si stesse guardando l'otturatore dalla volata (per intenderci) ma mi sembra molto anti-intuitivo. ho maneggiato brevemente l'ar ma francamente non ho prestato attenzione a questo dettaglio. sul mio remy 700 (e penso su tutte le armi) è l'esatto opposto..

senza parlare del fatto che gli istruttori sono convinti che in 5.56x45 il 45 è la lunghezza della cartuccia (spero che non gli venga mai in testa di ricaricare le munizioni!! ;) ), e in particolare ce n'è uno che è convinto che la rigatura serva per dare al proiettile una traiettoria tesa, perchè sennò va giù... -.-' manco sanno digitare in google "keyholing"- gli basterebbe cliccare il primo link..

voglio proprio vedere se poi al poligono a 100m fanno tutti colpi alla testa come dicono....

Aggiornamento:

Sì sono militare, ho pda e armi da fuoco, e frequento regolarmente poligoni privati.

ahimé sperò di non diventare cretino ad imparare nozioni sbagliate..

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Risposta preferita

    Guarda, se vuoi imparare qualcosa sulle armi lascia stare i militari: non ne hanno mai capito un *****. Al servizio di leva ho sentito tante di quelle minchiate (da ufficiali e sottufficiali, non naioni....) da fare accapponare la pelle. Se chiedevi a un panettiere forse ne sapeva di più.....Il problema è che DOVREBBE essere il loro lavoro, pertanto sarebbe lecito aspettarsi che ne sappiano. Il bello è che sono arroganti e sono convinti di sapere. Probabilmente avranno fatto scrivere a Tizio quel manuale perchè era raccomandato. Ti cito alcune "perle" storicamente asserite dai militari:

    Secondo loro la mitragliatrice era perfettamente inutile (a detta degli ufficiali all' inizio della I G.M. a parte i Tedeschi)

    Un fucile era buono quando poteva colpire a 2000 metri (fecero adottare fucili con un rinculo tremendo quando la distanza tipica di ingaggio è sui 300 metri)

    La pistola mitragliatrice e il fucile a canna liscia caricato a pallettoni sono inutili in quanto armi da gangsters (invece i soldati li apprezzavano molto)

    Non capirono subito (tranne Tedeschi e poi Russi) l' utilità della cartuccia intermedia.

    Ora se questi "signori" fossero panettieri (con tutto il rispetto per i panettieri) poco male. Il problema è che, convinti in modo granitico di grandi corbellerie, mandano al macello i fanti, forti delle scempiaggini che gli inculcano il accademie e sQuole di guerra. Un esempio per tutti: Cadorna, il quale continuava ad ordinare assalti a ondate davanti alle mitragliatrici austriache o tedesche.

    Se sei militare e vuoi imparare sulle armi segui questo consiglio: digli "Va bene, è così" oppure non dire niente, se gli dimostri che sbagliano li fai incazzare: dopo anni di militare gli annullano ogni capacità di critica, cioè se il manuale dice che la terra è quadrata deve essere per forza così. Poi inizia a frequentare un poligono che non sia frequentato solo da militari.

    Per rispondere alla tua domanda credo proprio che sia come dici tu: espulsore a sx ed unghia sulla dx.

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.