B.S.K.er ha chiesto in AmbienteAmbiente - Altro · 9 anni fa

Cosa potrebbe avvenire con la fine del petrolio (combustibili in generale)?

Voglio sentire qualche vostra ipotesi così, non troppo dilungata. Giusto due punti per dire come ci ammazzeremo a vicenda dato che il petrolio costa ormai 2 euro a litro...

10 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Il petrolio dovrebbe durare (a ritmo di consumi attuale) ancora per 30-40 anni (fino al 2040-2050).

    Idem per il gas naturale, che comunque non potrebbe sostituirlo.

    Resta però il carbone: con le attuali tecnologie estrattive ed al ritmo di consumo attuale le riserve garantiranno autosufficienza ancora per 250 anni!

    Durante il Nazismo, per sopperire alla mancanza di combustibili liquidi in territorio tedesco (i rifornimenti esteri erano bloccati), due scienziati idearono una tecnologia che permetteva di produrre un petrolio sintetico (analogo al naturale) dal quale poter ricavare benzina e gasolio. Il processo ha il nome dei due scienziati tedeschi: Fischer-Tropsch.

    Il processo è applicabile ad una vasta gamma di materie prime: gas naturale e biogas, biomassa e persino i rifiuti!

    Schematicamente il carbone viene fatto reagire con aria e vapor d'acqua (su carboni ardenti) per produrre un gas particolare,infiammabile, detto gas d'acqua o syngas. Questo viene poi compresso e riscaldato e fatto reagire in reattori particolari: complesse reazioni fanno si che le due componenti principali del gas (idrogeno e monossido di carbonio) si convertano in idrocarburi liquidi ed acqua.

    Da questa miscela di idrocarburi sintetici si potranno ricavare poi tutti i derivati del petrolio: benzina, gasolio, cherosene, oli combustibili e lubrificanti, GPL, vaselina, paraffina, bitumi ecc...

    La resa è bassa: facendo i conti, da 1 kg di carbone si ottengono circa 2-4 m3 di gas, mentre un m3 di gas fornisce circa 140 g di idrocarburdi liquidi...in totale 1 kg di carbone si possono ottenere non più di 250-500 g di petrolio sintetico (corrispondenti a circa 0,28-0,57 l).

    Alternative? Le fonti rinnovabili, specialmente il Sole. Pensa che, mediamente, su un mq di suolo viene irradiato l'equivalente energetico di un barile di petrolio! Al posto dei pannelli solari, molto costosi e di durata limitata, si può sfruttare il calore con una tecnica innovativa, detta Progetto Archimede: il calore verrebbe immagazzinato in dei sali fusi (550 °C) che vengono trattenuti, una volta scaldati, in grossi serbatoi ben isolati e ceduti pian piano ad una centrale elettrica, dove vengono "raffreddati" fino a 200 °C circa, cedendo al calore a dell'acqua che viene vaporizzata.

    Morale: si può sfruttare una fonte illimitata, gratuita e pulita di energia 24 ore su 24, evitando il problema della notte e del cielo coperto.

    I sali utilizzati non sono tossici: sono una miscela di nitrato di sodio e potassio, due concimi. Eventuali perdite sarebbero innoque per l'ambiente.

    Oltre al Sole, altre fonti rinnovabili sono: il geotermico (calore delle rocce profonde, incandescenti); l'idroelettrico (energia delle acque); l'eolico (venti); e varie forme di energia degli oceani (dal moto ondoso, dalle correnti sottomarine, dalle maree e dal talassotermico, che sfrutta la differenza di t° fra gli strati più alti e più bassi dell'oceano).

    La biomassa infine, se correttamente gestita (ottenere legname o scarti agricoli senza deturpare foreste e la biodiversità) può essere un'ulteriore fonte.

  • 4 anni fa

    Mi sembra inutile discuterne con i destri,visto che pensano di aver trovato nel nucleare l. a. panacea contro tutti i mali. L'Italia con un blend di energie rinnovabili potrebbe fare passi da gigante,l. a. Germania ha creato 300.000 posti di lavoro solo con le energie rinnovabili,anzi a million milione di posti(altro che i milioni di posti promessi ai boccaloni da Mr. Mediaset) se si considera l'indotto che ha creato. Ci rendiamo conto della svolta epocale che stiamo vivendo? Il mondo intero parla di energie rinnovabili,persino i capitalistissimi u . s . a . sono decisi a passare verso forme di produzione di energia non solo più sostenibili,ma a lungo andare,più vantaggiose economicamente.Persino in u . s . a . l. a. vendita di inquinantissimi e stupidissimi SUV è crollata. E noi invece parliamo di nucleare. Ma non stupitevi,fa tutto parte di quella Modernizzazione Restauratrice di cui si fa portavoce il PDL,un po' di nostalgia e un po' di modernità,un po' di moralità dei grembiulini e un po' di cattivi esempi televisivi(ho saputo che l'inquisito e rinviato a giudizio Corona parteciperà alla Fattoria,ovviamente certainty firmato Pravdaset,complimenti un bell'esempio constant with i bambini in grembiule non c'è che dire.Cresceremmo dei delinquenti....ma in grembiule,dai modi raffinati e ben educati.Beh fantastico!),un po' di liberismo verso i ceti bassi e un po' di statalismo constant with gli amici,un po' di nucleare e un po' di fonti rinnovabili,tutto sempre all'insegna di quel cocktail idiota e distruttivo e letale al pace stesso tra Reazione e Sviluppo. Insomma,c'è del metodo nella follia del PDL.

  • 9 anni fa

    non ti preoccupare..succederà un gran caos economico molto prima che il petrolio finisca

  • 9 anni fa

    innanzitutto noi saremo già morti di vecchiaia e poi esistono miliardi di prodotti e combustibili non derivati dal petrolio che non vengono usati per vari motivi. esempio l'elettricità e l'idrogeno per le macchine, tessuti di fibbre di vario genere plastiche fatte con il mais ecc

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    ma che morire ammazzati!!!! ci sono un sacco di carburanti alternativi che vengono messi nell'ombra dei grandi magnati del petrolio!!! quando finirà il petrolio vedrai che salteranno fuori molti nuovi carburanti!!

  • Anonimo
    9 anni fa

    fine del petrolio-->no macchine, no aerei, no mezzi di trasporto insomma (calo dell'economia)-->rallentamento dei tempi-->possibilità limitate (arrivare solo in Inghilterra potrebbe essere una difficoltà considerevole)-->nascita di nuove tecnologie-->rinascita dell'economia (o almeno si spera).

  • 9 anni fa

    Speriamo di non arrivare ad ammazzarci... Potremmo riabituarci ad andare in biciletta o a piedi e sicuramente dovremmo riorganizzare il nostro modo di vivere e... di sopravvivere!!!

  • 9 anni fa

    1 - Il petrolio non costa 2 euro a litro (quella è la benzina italiana), ma bensì circa 100 dollari al barile

    2 - Il petrolio non finirà mai completamente, nel senso che se ne potrà trovare sempre dell'altro anche se a costi sempre maggiori.

    3 - Quando il petrolio da 100 dollari al barile (o magari da 200 dollari al barile) non sarà più disponibile per tutti, gli USA faranno una guerra all'IRAN (che già quasi ci sono) o all'IRAQ (questa in realtà l'hanno già fatta), o al paese di turno detentore di riserve consistenti, per appropriarsene.

    4 - Altri paesi meno bellicosi useranno il carbone o gli scisti bituminosi

    5 - Ancora più avanti si useranno gli olii vegetali, il nucleare ed un pò di solare.

  • 9 anni fa

    sono tutte balle ! il petrolio non finirà mai ! se c' è caldo è perchè i vecchi tengono il riscaldamento troppo acceso...fidati di me che ne so + di te

    :) (:

  • 9 anni fa

    impareremo a usare le energie rinnovabili e andremo più in bicicletta. vai a vedere l Olanda o la Danimarca:usano migliaia di biciclette;in Inghilterra invece ci sono le corsie preferenziali per gli autobus!!!!!!!

    Fonte/i: UEILA'
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.