Serena ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

aiutoooooo urgentissimo entro questo lunedi!!!!!!!!! 5 stelle al migliore !!!!!?

il prof di tecnica ha chiesto di fare una ricerca su dei veicoli a piacere e dopo averli elencati tt...a me è toccato il carrofunebre...si lo so nn è il migliore dei migliori ma mi tocca fare qst...siccome nn riesco a trovare un ***** per favore chi può mi può fare una RICERCA sul "carro funebre"??!??!? potete fare anke copia e incolla da qualche sito nn mi frega basta che sia lunghetto!!!!!! GRAZIE MILLE A CHI RISPONDE E 5 STELLE AL MIGLIORE!!!!!!!!!!!

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Il carro funebre è un veicolo a trazione animale destinato al trasporto dei feretri. In alcune regioni italiane tale tipo di carro, spesso trainato da quadrighe di cavalli neri, è ancora in uso per cortei funebri di grande importanza o ai quali si voglia conferire un particolare prestigio o elevata visibilità.

    In Italia, il carro funebre costituì il principale mezzo di trasporto dei feretri fino al secondo dopoguerra, quando venne rapidamente sostituito dall'autofunebre, grazie alla riconversione per usi civili delle numerose ambulanze militari dismesse.

    L'autofunebre, inventata negli Stati Uniti nel 1911, iniziò gradatamente a diffondersi anche in Europa a partire dagli anni venti, sostituendo quasi completamente il carro funebre negli anni cinquanta. Tuttavia, nel linguaggio comune, le autofunebri vengono generalmente, anche se impropriamente, definite carri funebri.

    Uno tra i tanti veicoli che oggi circolano sulle strade attira forse particolarmente la nostra attenzione: il carro funebre. Tutti conoscono la sua funzione, ma pochi si chiedono, quando ne vedono uno transitare, quale sia la sua storia e come si sia evoluto questo mezzo.

    I primi carri funebri erano trainati da cavalli, e ancora oggi vengono utilizzati in rare occasioni, qualora venga richiesto un funerale particolarmente solenne. Tuttavia la trazione animale fu ben presto soppiantata dalla propulsione elettrica o da motori a scoppio.

    La produzione di auto funebri iniziò durante i primi decenni del XX secolo negli Stati Uniti per poi sbarcare sulle sponde europee dove ne vennero sviluppate diverse tipologie; è qui interessante notare come vi sia un divario che trova riscontro anche nelle differenti filosofie costruttive d’Oltreoceano.

    Negli Stati Uniti vengono utilizzati principalmente gli chassis delle “full size”, le enormi berline che spesso compaiono nei film di Hollywood, in particolare si prestano a questa trasformazione le Lincoln Town Car e le Cadillac, per via delle dimensioni e dell‘ immagine di lusso; la General Motors produceva un pianale su base Fleetwood, modello uscito di produzione un paio di decenni or sono, appositamente rinforzato e modificato che era fornito ai vari carrozzieri che allestivano i carri funebri completo della parte anteriore della vettura di serie.

    Mentre gli europei prediligono cristalli laterali di notevoli dimensioni e spesso una croce sul tetto, negli Stati Uniti si preferisce un corpo vettura privo di vetrate nella parte posteriore, dove sono spesso applicati dei caratteristici decori a forma di s allungata; in altri paesi come il Giappone sulla struttura modificata delle automobili viene montata una costruzione in legno che ricorda un tempio buddista (decorata con differenti stili a seconda delle regioni) dove è trasportata la bara; esiste inoltre un particolare tipo di carro funebre allestito come una sorta di grosso sidecar che affida la sua propulsione ad una motocicletta, impiegato specialmente nei funerali di appassionati motociclisti.fonte

    Fonte/i: wikipedia,repubblica.
  • 9 anni fa

    Il carro funebre è un veicolo a trazione animale destinato al trasporto dei feretri. In alcune regioni italiane tale tipo di carro, spesso trainato da quadrighe di cavalli neri, è ancora in uso per cortei funebri di grande importanza o ai quali si voglia conferire un particolare prestigio o elevata visibilità.

    In Italia, il carro funebre costituì il principale mezzo di trasporto dei feretri fino al secondo dopoguerra, quando venne rapidamente sostituito dall'autofunebre, grazie alla riconversione per usi civili delle numerose ambulanze militari dismesse.

    L'autofunebre, inventata negli Stati Uniti nel 1911, iniziò gradatamente a diffondersi anche in Europa a partire dagli anni venti, sostituendo quasi completamente il carro funebre negli anni cinquanta. Tuttavia, nel linguaggio comune, le autofunebri vengono generalmente, anche se impropriamente, definite carri funebri.

    Ho trovato solo questo.. spero di averti aiutato :)

  • Anonimo
    9 anni fa

    su google scrivi carro funebre e leggi wikipedia

  • ?
    Lv 7
    9 anni fa

    potresti provare su qualche vecchia enciclopedia ;)

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.