Aryanna ha chiesto in Scuola ed educazioneCompiti · 9 anni fa

Ragazzi.... Devo fare una riflessione....ki mi aiuta ?

Il prof per dmn vuole un commento su...."ke kosa ne pensi del fumo ?...e ke faresti se un ragazzo ti offre una sigaretta ?...ke kosa penseresti di lui ?...kome ti comporteresti ?...insomma un pò de ste qua....io nn sono in grado di fare cose del genere perkè detesto comporre testi....quindi se qualcuno è disposto ad aiutarmi...grazie infinite davvero.... <3 <3 <3

JULIETTE...^_^ <3

Aggiornamento:

Io sn SEMPRE stata contro il fumo...ci ho provato una volta...e mi sn disgustata al sapore del fumo.....

2 risposte

Classificazione
  • HISOKA
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Tema: una recente ricerca dimostra che ogni anno circa 6 milioni di persone nel mondo muoiono per danni provocati dal fumo. Indica quali sono secondo te i motivi che spingono le persone a fumare e indica anche quali sono le possibili contromisure per far smettere la gente di fumare.

    L'uomo, per vizio, ha sempre fumato, fin dai tempi più antichi. Esistono infatti alcuni cenni storici di moltissimi anni fa nei quali si indica che l'atto di fumare esisteva anche allora.

    Al giorno d'oggi tuttavia il mercato del fumo è diventato un mercato in mano a multinazionali, che utilizzano sostanze molto dannose per produrre le sigarette. Tra le sostanze più dannose vi sono acido cianidrico, la formaldeide, acroleina, l'ammoniaca, il catrame.

    Ormai anche i bambini sanno che fumare fa male, ma quindi perché la gente si ostina a voler fumare?

    Bisogna inanzitutto capire perché le persone iniziano a fumare. Di solito iniziano a fumare perché vedono qualche amico fumare, che li invita a provare, e si lasciano convincere. Dopo aver provare la prima volta, si accorgono che il fumo può essere un ottimo modo per liberarsi dallo stress e quindi iniziano a fumare proprio per liberarsi dallo stress e dalla fatica della vita quotidiana.

    Tale comportamento è, seppur in minima parte, paragonato a quello della persona che per dimenticare qualcosa si ubriaca o peggio si droga. Ovviamente il fumo non è al livello della droga, ma i motivi che spingono a fumare sono spesso gli stessi dei motivi che spingono alcune persone a drogarsi.

    Tuttavia chi inizia a fumare sigarette, ben difficilmente passerà ad un tipo di droga pesante senza passare prima da droghe leggere come la marijuana. Ovviamente però questi casi sono sporadici se consideriamo tutta la popolazione fumatrice di sigarette.

    Molti giovani fumano poi per rendersi più attraenti, senza sapere che si rendono invece meno attraenti sopratutto per chi non fuma. Infatti di solito i non fumatori preferiscono non trovare un partner fumatore perché questo potrebbe dare fastidio. Quindi ritengo che chi fuma per farsi "figo", non sa quello che fa, e non ci ha pensato bene prima.

    I danni principali causati dal fumo sono ovviamente il cancro al polmone, enfisema polmonare (cioè un danno all'alveolo polmonare), la bronchite cronica e molti altri. Tutte malattie che possono portare alla morte, sopratutto in persone adulte che si avvicinano all'anzianità.

    Tralasciando le cause di morte, bisogna anche dire che il fumo aumenta la possibilità, per l'uomo, di diventare impotente, e fa scendere il livello di fertilità nella donna.

    Ciò che si può fare secondo me, oltre che vietare di fumare in spazi pubblici come già è stato fatto, bisogna sensibilizzare le persone sui danni che può provocare il fumo, sia attivo che passivo, facendo anche pubblicità shock come quelle che sono state fatte in altri stati eropei e in USA, con fotografie dei polmoni di persone morte per fumo.

    E' veramente incredibile che certa gente continui a fumare, nonostante tutte le campagne che ci sono in atto per invitare la popolazione a smettere di fumare.

    All’età di 9 o 10 anni,molti ragazzi hanno già provato ad aspirare una boccata da una sigaretta, sebbene non cominciano a fumare veramente se non verso i 16 – 17 anni. Qualcuno pensa che i figli di genitori che non fumano,siano meno portarti a fumare di quanto non lo siano i figli di genitori che fumano. Specialmente le ragazze sono influenzate dall’esempio della madre.

    L’ abitudine di fumare deriva dal normale bisogno del giovane di adeguarsi al comportamento degli altri componenti del gruppo. Se i compagni fumano, la spinta ad uniformasi può diventare insostenibile. Spesso la rigida disapprovazione dei genitori spinge questi ragazzi a fumare di nascosto, aggiungendo un senso di colpa a quello di insufficienza e di ribellione.

    Come posso aiutare i figli, in questo momento cruciale, quei genitori i quali non vogliono che essi fumino, almeno fino a quando non avranno raggiunto il completo sviluppo?

    Si può affermare con certezza che le minacce sono inutili ed i ricatti ancora peggiori.

    Molto dipende dal grado di comprensione e di amore che esiste in famiglia. Se l’atteggiamento dei genitori è stato di stima e di fiducia nel ragazzo, in quanto individuo che ha rispetto di sé ed agisce di conseguenza, è possibile il rispetto che il giovane abbia conquistato una personalità abbastanza forte da resistere all’influenza del gruppo quanto è in conflitto con le sue idee. In ogni caso, le “linee di comunicazione” sono aperte; parlare apertamente di ogni problema è abitudine familiare auspicabile ed apprezzata.

    in un’atmosfera di fiducia e di affetto reciproci, può essere esaminato tutto il problema del fumo: i danni all’organismo, specialmente del ragazzo che vuole diventare un’atleta; il successo a scuola; la femminilità; il cancro; la spesa. Queste considerazioni pratiche non hanno ovviamente niente a che vedere con argomenti delicati come “giusto” o "sbagliato"

  • 9 anni fa

    beh se vuoi che qualcuno te lo faccia almeno di se sei pro o contro al fumo... xD

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.