Ikaro
Lv 5
Ikaro ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 9 anni fa

Quando stai per perdere la rotella come si fa ad aggiustarla?

forse siam al limite della pazzia , aver dubbi anche su cose che le consideravi certezze ... è brutto ?

se si perde, speriamo che si perde in bene .... al contrario si diventa barboni !?!? :P

Aggiornamento:

cùlo con davanti la sorpresa :) grazie per la risposta . ma non insultarmi a nonno eugenio perchè non conoscendolo.... non puoi dire chi è o cosa è...

io lo conosco ed è una grande persona !!! :)

4 risposte

Classificazione
  • John
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Gentile JB,

    quando la bussola è impazzita, occorre darsi delle regole o si finisce sugli scogli com’è successo con la Concordia il cui comandante non ha rispettato le regole della navigazione.

    “Quando si apprende una regola, non si apprende solo quella regola, ma si apprende anche cosa vuol dire darsi una regola; ecco che l’uomo diventa legislatore di sè stesso, il massimo dell’autocontrollo. Un uomo felice, maturo e realizzato infatti è colui che è capace di legge, che è norma a sè stesso e perciò modello agli altri”. Prof. S. Natoli in: “La felicità di questa vita” Oscar Mondadori.

    E chi non è in grado di governare sè stesso, è condannato a subire le regole degli altri; c’è anche chi ama stare sempre in bilico, una posizione equivoca. Da una parte per fuggire ai sacrifici che comporta una scelta di spessore, dall’altra per crogiolarsi nel torpore di una non scelta; posizione più che comoda per uno sfaccendato che non ama l’impegno. E chiudo sempre con una citazione autorevole:

    “Senza regole si è senza idee, senza ideologie; si campa sulla base di stimoli-risposta e così tramonta ogni coerenza. Le strategie dell’empirismo (posizione filosofica che considera l'esperienza come unica fonte valida di conoscenza) si fondano non più sull’esperienza ma sulla furbizia, sull’essere scaltri, sulla flessibilità che è prima di tutto antinorma; si perde la dimensione storica dei problemi: come sono sorti, come si sono sviluppati e complicati”. Prof. Vittorino Andreoli in: “Dietro lo specchio” RCS Libri spa Milano.

    A noi tutti trarre le conseguenze e anche la morale; la vita è “Ordo, numerus et mensura”, ordine, numero e misura, sta scritto all’entrata di grandi monumenti in Italia. Lo sapevano già da illo tempore, quando la matematica non la studiava quasi nessuno; avevano però ben in testa quali erano i princìpi e i valori da tener presente. Non hai quindi scampo, o ti imponi delle regole o si finisce come i barboni...non c’è alternativa.

    Quanto alle certezze che si sono sgretolate, sarà per un’altra domanda; richiede quindi un’altra riflessione.

    Ciao, nonno Eugenio.

  • Mimì
    Lv 7
    9 anni fa

    Confermo per la Grande Persona a Nonno Eugenio e....possiamo mettere la mano sul fuoco che non sto perdendo la rotella.Grazie Nonno Eugenio per la tua splendida risposta.Un carissimo saluto a tutti.Mimì

  • anche se si è allentata non fa niente...tutto sta nell'accrgersene in tempo..e rimatterla al suo posto..

  • Anonimo
    9 anni fa

    Gentile BJ,

    Mi piace questo inizio! La pazzia è quella cosa che etimologicamente significa ma vattene affancùlo nonno eugenio.

    Quindi, posso dirti per esperienza personale che se questa domanda finisce nel meglio, e tutti leggeranno questa risposta, spero che si scompiscino alle spalle del vecchiaccio che ha scritto su, prima di me.

    In fede,

    Inseminata da discordia

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.