L'Fbi chiude MegauploSta morendo la libera circolazione sul internet ora di dire basta voi cosa ne pensati?

E' morta una parte importante dell'idea di libera circolazione legata al concetto di Web ed Internet. E' come dire che le persone non possono muoversi come vogliono e andare dove vogliono. E' uno scandalo..

Non è una questione di 'pirateria', chi vuole vendere, scambiare, regalare cose proprie o rubate lo farà sempre, o su internet o negli autogrill o in spiaggia. La questione è il DIRITTO del singolo IP user, cioè noi tutti, a gestire le PROPRIE informazioni. La questione del copyright non ha niente a che fare con la nostra sempre più evidente impossibilità di avere e mantenere DATI PERSONALI, e quindi sia la propria raccolta di dischi e dvd ma anche progetti, testi, immagini relative alla nostra vita terrestre. Non si tratta di farsi dividere da una infantile polemica ladro sì-ladro no. Nessuno di noi IP user ha i PROPRI dati al sicuro. Quando poi ci avranno convinto a usare la nuvola perché è più comodo e moderno, potremo anche mettere le chiavi di casa sullo zerbino e scaldare un caffè per chiunque avrà voglia di farsi un giro da noi.

2 ore fa

- 4 giorni rimanenti per rispondere.

Dettagli aggiuntivi

TRADITI DALLA RETE.

La sorveglianza sulla vecchia telefonia, fissa o mobile, è già superata. Adesso la chiave di tutto è la Rete, a cui si agganciano pure i cellulari d'ultima generazione: ogni 60 secondi sulWeb passano 168 milioni di e-mail, 370 mila telefonate via Skype, 98 mila tweet, 694.445 ricerche su Google, 1.500 nuovi post dei blog, 600 nuovi video caricati su YouTube. Un diluvio di dati che racconta tutto di noi: la nostra routine quotidiana, i viaggi che prenotiamo, i regali che acquistiamo, chi sono i nostri amici, quali emozioni ci scambiamo. Ormai le nostre esistenze sono digitali. E possono essere rubate con enorme facilità: furti singoli o razzie di massa. Prima delle Torri Gemelle gli imprenditori che si occupavano di questo settore erano pochissimi, poi nel massimo segreto il business è esploso e adesso vale ogni anno cinque miliardi di dollari. Il silenzio sull'industria dell'info-vigilanza viene difeso in tutti i modi: qui affari privati e interessi nazi

38 minuti fa

Il fondatore di Wikileaks, Julian Assange, ha utilizzato una conferenza stampa per lanciare l'allarme sui telefonini e le mail. Assange ha dichiarato, "Chiunque ha un telefonino sia esso iPhone, Blackberry o Android, oppure usa Gmail è spiato". Assange ha rivelato l'esistenza di società che vendono software in grado di spiare l'attività di intere popolazioni. La conferenza stampa è stata convocata per presentare al mondo l'esistenza di queste società

1 secondo fa

2 risposte

Classificazione
  • eliah
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Non e' una gran perdita: tanto ormai si era capito che Il 99% del materiale caricato era rubato..

  • e me? -.^

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.