Anonimo
Anonimo ha chiesto in Casa e giardinoManutenzione e riparazione · 8 anni fa

bruciatura su mobile laccato?

vi prego aiutatemi. Ho prestato casa a mio fratello e mi ha fatto un bel guaio! Io ho como' e comodini di legno lucido, non so se si dice laccato o altro...insomma sembra specchiato. è in grigio chiaro. adesso sul comodino c'è il segno di una bruciatura da cicca e sul como' un alone marrone provocato da cera di caldela. Ci sono rimedi? E' una camera costosa e sono davvero tanto amareggiata.

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    X il como' 1.Mettete un po' di acetone sul tampone di cotone e strofinate il segno della bruciatura fino a far sparire la scoloritura. Se intorno ai bordi c'è ancora un residuo scuro, raschiatelo delicatamente con il coltellino per eliminarlo. Se è scomparso, potete fermarvi qui. Se la bruciatura è più profonda di quanto pensavate ed è penetrata oltre la superficie del mobile, dovrete riempirla.

    2.Nel caso di bruciature profonde, mescolate un quarto di cucchiaio da tè di acetone con la stessa quantità di smalto per le unghie trasparente in un contenitore piccolo e basso. Usate una scatoletta di tonno o cibo per gatti ben pulita che butterete alla fine della riparazione. Provate la miscela ottenuta su una parte del mobile non visibile. Lo smalto per unghie infatti potrebbe far rapprendere un po' della rifinitura di lacca o di vernice del mobile, rendendola molle e rugosa, specie in vecchi mobili. Se succede questo usate, al posto dell'acetone, un solvente per vernici poliuretaniche.

    3.Applicate con l'ausilio di un piccolo pennello la miscela di acetone e smalto sull'area danneggiata, stendendone alcuni strati. Lasciate che una mano si asciughi, prima di darne un'altra. Potreste dover ripetere questa operazione da otto a dieci volte, prima di aver riempito il foro della bruciatura.

    X la cera di candela è più facile di quanto si creda e soprattutto non è necessario utilizzare o acquistare prodotti specifici; per togliere i residui di cera bastano infatti: 1- phon comune 2- carta da cucina.

    1 rimuovere le crosticine di cera utilizzando una tesserina del supermercato (o bancomat, o simili, l’importante è che siano piatte e flessibili per non rischiare di strisciare la superficie da pulire); dopo questa operazione rimarranno dei terribili aloni, impossibili da togliere con qualsiasi prodotto o spugna abrasiva!

    2 rimuovere gli aloni facilmente e in tutta sicurezza puntando il getto di calore del phon sugli aloni e passare subito con la carta da cucina; il caldo scioglie l’alone di cera che viene raccolto dalla carta senza lasciare residui e senza rovinare le superfici, anche quelle di legno.

    Semplice no? spero di esserti stata di aiuto!

    Fonte/i: ricerca web
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.