Selene ha chiesto in Computer e InternetSoftware · 9 anni fa

Perché sui sistemi operativi Linux, non hanno ancora trovato il modo di far girare almeno?

i video games che normalmente girano su Windows, senza usare Wine?

Secondo me Linux sbaglia qualcosa, basterebbe che ci fosse una compatibilità molto alta e molti migrerebbero a questo sistema operativo. Diciamolo, MAc sono esclusivamente per i professionisti o di chi ha bisogno di software particolari, Winzozz lo dice già la parola, quindi che cosa aspettato a dare una svolta? Magari la smettessero di perdere forze e fondi per sviluppare 20, 30 distribuzioni e si concertassero su quelle più utilizzabili dalla grande massa. Poi sarebbe anche ora di smettere di fare molte operazioni da terminale, ma dico, nel 2012 ancora con questi comandi che venivano usati 40 anni fa su DOS, e lo credo bene che poi non riesce a sfondare!

3 risposte

Classificazione
  • Franco
    Lv 7
    9 anni fa
    Risposta preferita

    cerchi l' america , linux in comune con windows non ha proprio nulla , è architettura basata su unix , e wine no è affatto un emulatore ma solo un interprete con funzioni limitate .

    Linux è solo un kernel totalmente libero sul quale chiunque può costruirsi un SO su misura.

    Il terminale serve se hai da eseguire operazioni di manutenzione e raramente , ne più ne meno che come con windows. Per usare i programmi che ti servono per lavorare , non serve proprio.

    La svolta essenziale usando il SO è l' utente che la deve mettere in atto .

    il 99% dei problemi che lo rendono zoozz , in realta è l' utente che del SO ne fa zoozzz uso .

    Documentarsi bene è essenziale con qualunque SO.

    Linux non è fatto per giocare , usare il cervello per gestire il computer , e non il computer per gestire il cervello.

    Blue-notte - se fuori strada anche te , se le principali distribuzioni dovessero accontentarsi delle donazioni per tirare a campare , sarebbero morte e defunte da molto tempo , tutte quante sono.

    La stessa FSF è finaziata a fondo perduto dai grandi produttori , microsoft inclusa .

    L' unica distribuzione che vive di sole donazioni è Debian .

    Fedora è finanziata e sposorizzata da RefHat , che è una multinazionale .

    OpenSuse è finanziata e sponsorizzata da multinazionale nonche anche da microsoft che ne detiene piccola parte del capitale , Mandriva è socetà per azioni , Mepis è gruppo commerciale usa controllato da Ebay . Ubuntu è proprietà Canonical che a sua volta è gruppo industriale multinazionale , che gode pure di una liquidità finanziari supiore a quella di Microsoft , ed il suo sviluppo è portato avanti da dipendenti regolarmente stipendiati a tempo pieno.

    E stà pure continuando a ricercare personale altamente qualificato.

    Gnome solo è fsf , kde è gruppo Nokya da quasi ormai 5 anni , team regolarmente stipendiato . Sviluppa a tempo pieno , non solo per piattaforma linux ed unix ma anche in conto Microsoft.

    Anche la gran maggioranza dell distribuzioni minori esiste grazie a supporto di gruppi commerciali , non certo delle ellemosine degli utenti.

    Ad essere assurda è la pretesa di poter aver gratutitamente dalle distribuzioni linux , anche ciò che microsoft ed il software commmerciale fanno pagare profumatamente.

    Se quel minimo di sicurezza e stabilità in più che unix linux e derivati possono dare si vogliono gratuiti , la massima e reciproca collaborazione da parte utente , con un approfondita conoscenza del SO conseguente , piaccià o no è indispensabile e fondamentale , botte piena e moglie ubriaca allo stesso tempo non si possono ne avere , ne tantomeno pretendere.

  • 9 anni fa

    È bello a dire "basterebbe questo" senza avere la minima idea di ciò che significa.

    Non è che uno si sveglia la mattina e decide: tac, ora rendo linux compatibile con windows.

    Innanzitutto, Linux è strutturalmente diverso da Windows, nel senso che tutte le chiamate di sistema sono differenti (quelle di Linux seguono gli standard POSIX, BSD e SYSTEM-V, quelle di Windows sono inventate dai progettisti Microsoft, tanto per chiarire chi ha ragione e chi ha torto...). Quindi, non si può semplicemente far girare un programma, gioco o chessia.

    Serve, quindi, un programma come Wine, che non è un emulatore, ma un layer di compatibilità. In sostanza, Wine svolge le operazioni necessarie a caricare in memoria ed eseguire un eseguibile che, per linux, non è eseguibile. Dove, oltre all'eseguibile, vengono caricate anche delle librerie che simulano le librerie di sistema di windows con quelle di linux, il che è un lavoro non da poco, anche perché le librerie di Windows sono proprietarie, e non tutti i loro comportamenti sono descritti nella documentazione (peraltro abbastanza esaustiva) di Microsoft.

    Ad ogni modo, esistono programmi per Linux che permettono di far girare davvero i giochi. Questi programmi si basano su Wine, quello che cambia sono le librerie DirectX, che un team stipendiato di programmatori esperti ha provveduto ad implementare completamente, sfruttando le OpenGL e interagendo col server X di Linux. Contrappeso: si paga, perché i programmatori che mantengono questo immane lavoro non lo fanno aggratis. Il programma si chiama Crossover Games, e costa 40€.

    Inoltre, c'è un team, sempre stipendiato, che offre assistenza nel caso qualcosa non funzioni e si occupa di tenere aggiornato il software, adattandolo per i giochi più recenti.

    Guardacaso, Ubuntu, Debian e Fedora sono le piattaforme su cui si concentrano i loro lavori.

    Tuttavia, come al solito, se vuoi un lavoro fatto con costanza e metodo, lo devi pagare.

    In ultimo, io ho Ubuntu 11.04 e per nessuna funzionalità di base serve il terminale. Probabilmente, tu vedi delle guide che fanno riferimento a qualche annetto fa. Ad ogni modo, il problema resta sempre lo stesso. Quando la gente non è pagata, lavora a tempo perso per le funzionalità essenziali, nessuno ha voglia di concentrarsi sulle interfacce di personalizzazione, perché è noioso. È proprio questa la differenza tra software a pagamento e non. Chi è stipendiato fa quello che gli viene assegnato, perché è il suo lavoro. Chi lavora come volontario fa quello che vuole fare, perché non gliene viene niente.

    Le 20-30 distribuzioni (che poi le principali ormai si contano su due mani, e tutte le altre sono derivate) non utilizzano granché come fondi, perché sono solo distribuzioni (cioè agglomerati di pezzi già esistenti, leggermente adattati per funzionare bene insieme), e la maggior parte del software per Linux è sviluppato da FSF (GNOME) e da KDE, che vanno avanti a donazioni.

  • 9 anni fa

    Per questo stanno facendo WINDOWS 8

    Linux batte Windows per la velocità e stabilità, io per avviare winmerd ci metto 3-4 minuti, linux massimo 1 minuto

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.