Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteSalute - Altro · 9 anni fa

Problema alla tibia?Posso continuare a fare sport (riducendo il carico di lavoro)?Quali rischi?

Premetto che faccio sport a livello agonistico con allenamenti intensi 3-4 volte a settimana.Da circa tre settimane avverto un dolore intenso al livello della parte alta della tibia di entrambe le gambe se premo con forza sull'osso sporgente o se sfioro con superfici fredde-metalliche e nel momento in cui mi alzo da una sedia o dal letto per poi passare appena sono completamente in piedi. Per il momento non provo dolore nel camminare,nel correre o nel saltare ma ho notato rigonfiamenti sotto il ginocchio a livello tibiale e non saprei dire se ci siano stati sempre o meno. Ho parlato con due dottori: uno parla di Morbo di Schlatter, l'altro dice che è impossibile data l'età (21 anni).Sto aspettando le lastre. Nel frattempo ho due gare importantissime nelle prossime settimane che non vorrei perdere..se ci fosse questo morbo o comunque altre patologie che vi vengono in mente posso continuare ad allenarmi e fare le gare??Ci sono rischi sul fronte del semplice aumento di dolore (che posso anche sopportare) o cose più gravi tipo rottura di ossa,legamenti o altro? Ribadisco che per ora durante il gioco non sento nulla..provo dolore solo nelle circostanze segnalate prima..grazie per le risposti esaurienti e non scopiazzate su wikipedia

Aggiornamento:

@ simone sce (e a chiunque risponderà in seguito)..le ginocchia non hanno alcun problema..qualche sensazione di "pastosità" o indolenzimento (tipo pizzicore) lo avverto ogni tanto sempre nel punto in cui la tibia mi duole e dove c'è questo rigonfiamento (in genere aumenta questo indolenzimento nei giorni successivi alle sedute di tecar che il fisioterapista mi ha fatto fare)..ma durante le gare appena scaldo la gamba anche questa sensazione passa..rimane comunque il dolore nelle modalità descritte precedentemente..se vedrà la risposta aggiunga pure altre delucidazioni

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    vista l'età escluderei a priori la schlatter per esperienza sembrerebbe più una condropatia bisognerebbe avere un po più elementi tipo lo sport che pratichi,se il ginocchio risulta gonfio e caldo,se la rom cioè se l'articolazione la senti libera o un po pastosa come se ci fosse qualcosa dentro che la blocca;un'altra idea potrebbe essere un'esostosi della parte prossimale della tibia e/o fibula sono casi abbastanza rari le forme bilaterali ma ci sono.forse era meglio fare direttamente una risonanza e così fugare ogni dubbio ad ogni modo puoi provare a mettere un pezzo di nastro anelastico il taping a schiacciare questo prominenza che hai a livello tibiale e sentire se va meglio lo usi solo quando ti alleni e per l'eventuale gara se puoi mi pacerebbe sapere il referto della rx saluti dr simone sce medico e massagg sportivo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.