Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiStudi di genere · 9 anni fa

Perché quando si tratta di difendermi da accuse infondate faccio di tutto per evitare il confronto...?

...come se mi facessero paura le persone che ho intorno, per quanto mediocri e stupide possano essere...

...mentre quella volta che sento una parola di troppo sul mio ragazzo divento una specie di iena feroce e inizio a difenderlo anche a costo di arrivare alle mani?

In altre parole perché se si tratta di lui sì, ma se si tratta di me no?

Aggiornamento:

@thrailing : dai, spiegati meglio! senza usare aristotele!

Aggiornamento 2:

@thraling: sinceramente, per quanto possa, in linea di massima, condividere la riflessione in generale, non ci vedo tanto collegamento con la mia domanda. Cioè, quel che intendo è che: ammesso anche che io veda in lui una realizzazione di me stessa, secondo me questo ancora non c'entra col fatto che io non ho problemi a difendere lui da un attacco di qualcuno, mentre però se questa persona attacca me, non mi difendo, anche se magari dentro di me so di aver ragione. Secondo me, sebbene non sappia di preciso da cosa derivi questo mio comportamento, non ha origine comunque in quello, o quantomeno non ci vedo grande collegamento.

Aggiornamento 3:

@thraling: sinceramente, per quanto possa, in linea di massima, condividere la riflessione in generale, non ci vedo tanto collegamento con la mia domanda. Cioè, quel che intendo è che: ammesso anche che io veda in lui una realizzazione di me stessa, secondo me questo ancora non c'entra col fatto che io non ho problemi a difendere lui da un attacco di qualcuno, mentre però se questa persona attacca me, non mi difendo, anche se magari dentro di me so di aver ragione. Secondo me, sebbene non sappia di preciso da cosa derivi questo mio comportamento, non ha origine comunque in quello, o quantomeno non ci vedo grande collegamento.

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Perché tu sei la tua vita (atto), lui è la proiezione di quello che la tua vita vorresti che fosse (potenza).

    ========

    A parer mio la nostra cultura ci porta a vedere in un partner un modo di realizzare noi stessi. Non un unico modo, beninteso, ma alla fine direi che il paniere di scelta sia comunque collegato al contesto culturale che siamo in grado di esprimere.

    In base a questo contesto vediamo che l'altro può completarci o potenziarci per alcuni aspetti, o in generale ci si presenta come referente per un modello di vita che apprezziamo o che ha, a nostro giudizio, belle prospettive di sviluppo.

    Credo che possiamo leggerlo come una volontà di potenza, un desiderio di controllo sulla nostra vita, di realizzazione (letterale) dei nostri sogni. Il partner diventa un'incarnazione dei nostri sogni, un mezzo per giocare un ruolo nella realtà.

    Questa tensione di potere è tradita dalle sporadiche forme di esplicita adorazione e sottomissione, o di imposizione, o persino da entrambe le cose assieme. Il potere è la struttura che utilizza il bambino per capire quello che, nella nostra cultura, è il rapporto sessuale. Forse le stesse dinamiche di coppia, così legate al potere, hanno una loro radice profonda in questa volontà. Come del resto è eccitante il POTER toccare, il POTER contare, il POTER dire.

    Secondo me queste sono più o meno le premesse generali. Forse nel tuo caso non hai particolare stima della tua vita per quella che è, ma le possibilità di autorealizzazione che senti di avere con (tramite) il tuo ragazzo sono un altro paio di maniche e con la tua vita c'entrano solo relativamente.

    =======

    Se non ci vedi grande collegamento allora probabilmente non è quello. O lo è in minima parte. Dovrei vedere concretamente come ti comporti per capire da cosa di preciso derivi. Detta così potrebbe essere difetto di autostima o, all'opposto, eccesso di autostima. Il che la dice lunga sulla possibilità di errore nell'analisi.

  • .
    Lv 5
    9 anni fa

    non ti vuoi bene abbastanza !

  • Rugy
    Lv 7
    9 anni fa

    Perchè vuoi più bene a lui che a te stessa.

  • 9 anni fa

    Amor proprio ragazza mia... amor proprio.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.