Yeah! ha chiesto in ViaggiCrociere · 8 anni fa

Aiuto 10 punti al migliore... Concordia?

Mi aiutate a fare una articolo di giornale sul disagio della Costa Concordia.. non so come iniziare...

mi date qualche indizio?

2 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    - - Perché Francesco Schettino ha perso tempo prima di dare l’allarme e quindi di proclamare l’ordine di abbandono della nave? Perché non ha lasciato la Concordia per ultimo?

    Diciamo la verità: Schettino incarna il modello prevalente nella società italiana di oggi. Detto in una parola, si è comportato tenendo ben presenti il valore mercantile della nave e gli interessi dell’armatore. Il suo fine fondamentale è stato quello di far incagliare la nave e salvarla.

    E’ questa la chiave interessante per ragionare su quello che è avvenuto al Giglio. Sbagliato scaricare su un solo uomo (anche se credo abbia diritto anche lui alla giustizia) la visione del mondo e della vita che prevale in tutti i nostri contemporanei, al di là delle ipocrisie. Schettino ha proceduto secondo la morale comune, l’etica del tempo, dove la vita umana e la persona sono merce. Da vendere, da comprare, da trattare come cose.

    Colpa di Schettino, ma colpa di tutti coloro che per profitto hanno taciuto per anni gli illegali avvicinamenti alle coste del Giglio. Quanto è stato fatto (e probabilmente da più comandanti, non solo da Schettino) è violazione delle norme di sicurezza.

    - Ma dov'erano i radar portuali quando per chissà quante volte la Costa Concordia si è avvicinata irregolarmente alle spiagge dell’isola del Giglio?

    Ora, sono bravi tutti a fare gli eroi, e a ordinare a Schettino (codardo un comandante che abbandona la nave non per ultimo) di tornare a bordo con fare imperativo, sapendo che la chiamata è anche registrata. Ma dove era lui, che ordina al comandante di tornare a bordo, quando la Guardia Costiera dovrebbe essere la prima a notare la posizione errata di una nave, e segnalarla alle autorità immediatamente...

    Fonti:

    http://webcache.googleusercontent.com/se…

    http://webcache.googleusercontent.com/se…

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Spero che ti piaccia...

    La sera fra il 13 e il 14 gennaio 2012 la nave Costa Concordia che viaggiava fuori rotta in prossimità della costa dell' isola del Giglio si è scontrata con uno scoglio il quale ha provocato uno sguaro di circa settanta metri nello scafo dell' imbarcazione incominciando così ad imbarcare acqua e cominciare pian piano ad affondare s'un lato. All'inizio la situazione di grave pericolo è stata scambiata per un semplice problema elettrico e forse è anche per questo che le operazioni di evacuazione della nave sono iniziate quando era troppo tardi per riuscire a salvare tutti i crocieristi. Schettino il comandante della Concordia, è stato totalmente incapace di gestire la situazione ''scappando'' dalla nave quando ancora più di trecento persone dovevano recarsi in salvo, assieme a lui fra gli indagati vi è il primo ufficiale Dimitri Christidis.

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.