vetri basso emissivi o con argon?

Buongiorno a tutti, mi rivolgo a voi esperti in quanto, nonostante mi stia facendo una cultura :-), non riesco a barcamenarmi tra tutte queste diciture e possibilità di risparmio energetico o meno.

Ho da poco ristrutturato alla meno peggio la casa in cui sono venuta a vivere, ma non ho toccato gli infissi in quanto gli stessi erano stati cambiati una decina di anni fa con infissi in alluminio della shuko, scorrevoli e con, credo, solo doppio vetro.

Il punto di forza di questa casa, che è anche il suo punto debole sul piano dell'efficenza, e' che il precedente proprietario che ha ristrutturato, ha fatto aprire nella zona giorno (circa una 40 di metri quadrati open space), ben 5 finestroni scorrevoli di cui sopra, che hanno una superficie totale di 11 mquadrati di vetri. La zona giorno è esposta ad est con una parete vetrata (la piu' piccola), un'altra parete vetrata a sud (molto grande), e le restanti 3 a ovest. Praticamente il sole entra dalla mattina alla sera, non ho ancora le tende (non riesco a vedere nemmeno la tv per la luce :-(). Tornando al problema, nelle giornate assolate il riscaldamento non lo accendo nemmeno, la casa va da sola in temperatura a 21/22° da sola....ma appena scende la notte comincia a perdere calore molto rapidamente. Accostandoti ai vetri, uno è vicino al tavolo da pranzo, senti proprio il freddo che rilascia. Da premettere che è un'apparamento all'8 piano di un palazzo, l'ultimo, ed è esposto a tutti i venti provenienti dal mare (che si vede dalle finestra ad est) e dalla montagna (che si vede da quelle ad ovest), centro italia riviera adriatica. Volevo chiedervi, con un' esposizione del genere, sarebbe consigliabile sostituire solo i vetri con quelli atermici, basso emissivi o cos'altro?? Uno di questi vetri mi permetterebbe di beneficiare comunque del calore prodotto dal sole riducendo la dispersione durante le ore buie senza dovermi arrostire necessariamente nei 3 mesi estivi????

Grazie e scusate, ringrazio anticipatamente chiunque potesse dipanare l'enorme confusione che ho in testa.

Più che altro era capire che la spesa vale l'impresa. Dovro' sostituire solo un vetro in quanto si è appannato in mezzo, ma un conto sarebbe uno solo...un conto sarebbero tutti

Patrizia

Aggiornamento:

Grazie a tutti per la esaurienti risposte, volevo precisare che nessun vetro e nessun infisso mostra condensa. Anche cucinando per ore o con tante persone in casa fino ad ora non ho mai visto appannarsi i vetri. L'unica condensa che ho e' di un vetro che si e' rovinato e che si e' appannato in mezzo (sembra verniciato) e pertanto andrebbe comunque cambiato.

Volevo inoltre chiedere a wild life perche' consiglia di lasciar perdere...

Ed i vetri che lasciano passare il calore ma non gli infrarossi....andranno bene anche per le piante??

Grazie ancora

Ps. Una foto di parte delle pareti vetrate, per capire delle esposizioni, è qui: http://a6.sphotos.ak.fbcdn.net/hphotos-ak-snc7/381...

Le altre finestre sono tutte sulla destra rispetto alla foto, e si vede anche il vetro "rovinato"

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao.. ho letto con attenzione il tuo quesito.

    DIeci anni fa non c'erano i serramenti in alluminio che isolavano quanto quelli odierni, però nel tuo caso puoi valutare l'opzione di mantenere gli stessi serramenti, andando a cambiare SOLO i vetri.

    Ti dico questo perché al contrario di un serramento a battente di piccole dimensioni, uno scorrevole di addirittura 11 mq ha un'enorme prevalenza di vetro.. per cui vai già a risolvere di molto molto molto molto il tuo problema.

    Addirittura, la famosa SCHUCO, ha immesso nel mercato in questo 2012 uno scorrevole con profili NON isolati. Questo perché negli scorrevoli, ribadisco, è molto più importante il vetro.

    Andando alla scelta del vetro, ti consiglio gli ormai conosciuti vetri basso emissivi, con gas argon nella camera che separa la lastra interna e quella esterna.

    Ipotizzando che il vetro "doppio" che hai adesso, abbia un valore Ug di 2.7 W/mqK, un vetro a camera basso emissivo con gas arriva anche a 1.0 W/mqk. Quindi pur non essendo professionisti, è chiaro che trasmette quasi 1/3 in meno del vetro doppio classico che si usava 10 anni fa.

    Inoltre, avendo parlato di fattore solare, ti informo che sui serramenti perennemente al sole è possibile optare su vetri selettivi, ossia vetri (anche completamente trasparenti) che hanno la particolarità di fermare i raggi ultravioletti (oltre al comfort non vai a rovinare i mobili e cose varie).

    Un'ulteriore caratteristica che devi richiedere, è che la canalina del vetro a camera sia a "bordo caldo"e non la solita canalina argento in alluminio. QUesto ti abbasserà ulteriormente la trasmittanza termica e aiuterà a diminuire eventuale condensa sui profilati.

    Se ho capito bene inoltre, si appannano solo alcuni vetri e non tutti. Questo è dovuto al fatto che lo scorrevole scorre su linee differenti (alcune ante scorrono su un binario interno, altre parallelamente su un binario esterno).. per cui alcuni "pezzi" di scorrevoli sono più sotto attacco da sbalzi di temperatura rispetto ad altri.

    Purtroppo la spesa non sarà piccola... perchè per fare un lavoro completo dovrai sostituire tutte le vetrazioni. Per cui ti consiglio di informarti almeno sulla detrazione fiscale del 55%.

    Scaricherai a partire dal 2013 quindi, per dieci anni, l 55% della spesa sostenuta e inoltre avrai una fetta di fattura con l'iva agevolata al 10%.

    Piccolo problema, l'ottavo piano. Credo che questo fattore incida parecchio sul costo dell'operazione. Ma ti assicuro che sarà un risparmio sulle bollette del riscaldamento non indifferente che tra detrazione fiscale del 55% e risparmio di riscaldamento, recuperi prima di quanto credi.

    Fonte/i: serramentista
  • 9 anni fa

    lascia perdere

  • 9 anni fa

    Di sicuro il profilo schuco è un buon profilo anche se è di 10 anni fà,quindi assicurati che il profilo sia veramente schuco a taglio termico poi riguardo ai vetri sono la maggior fonte per la dispensione di calore quindi io direi basso emissivi con gas argon 4+15+4

    Fonte/i: propia professione
  • Anonimo
    9 anni fa

    rivolgiti ad un vetraio professionista vicino a dove abiti,

    se i serramenti hanno la le guarnizioni devi cambiare solo i vetri

    chiedi del vetro a basso emissivo loro capiranno.

    sono vetri che lasciano passare la luce ed il calore ma riflettono i raggi, naturalmente devono essere verti camera con le caratteristiche adeguate alla tua esigenza vedrai che i sbalzi termici si ridurranno notevolmente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.