ci sn fonti storiche che confermano?

la storia di Yeshua ben Panthera?

Aggiornamento 2:

il cercatore..ok, e se fosse il contrario?

Aggiornamento 3:

Si tratterebbe di Tiberius Julius Abdèus Panther (Tiberio Giulio Abdeo, detto Panthera), milite dell'esercito romano nel quale, probabilmente, rivestì il grado di centurione, di una coorte militare di guarnigione in Palestina fino al 9 d.C. (145).

Aggiornamento 4:

@ io credo in Dio, ma nn in quello biblico,del resto diffido molto della chiesa, di conseguenza diffido anche dei vangeli.

se questa è una stupidaggine,il tempo e le prove chiariranno ogni cosa

io sn aperta a tutto.

dispiacerebbe anche a me, scoprire che la figura che ha fatto rimanere fino ad adesso, la porta aperta a DIO,sia falsa.

Aggiornamento 5:

D’altra parte, se il fatto fosse calunnioso e il nome di Panthera inventato, i Padri della Chiesa non avrebbero cercato di ingenerare confusione con il consueto trucco, già collaudato nelle scritture evangeliche, di nominare le persone giuste nel posto o nel ruolo sbagliato: il nome di Pandera, evidentemente noto in antichità ed effettivamente sospettato di essere il padre di colui che nel frattempo era diventato Gesù, appare nelle sdegnate smentite di Origene. Al fine di controbattere la diffamante storia, egli scrisse che Panther era il soprannome di Giacomo nonno di Gesù, cosa successivamente certificata nella genealogia ricostruita da San Giovanni Damasceno (147)!

La menzione, contro ogni uso dell’epoca, di quattro donne (peraltro di pessima fama) nella genealogia di Gesù riportata da Matteo, potrebbe essere stata ugualmente ispirata dall’intento di allontanare da Maria qualsiasi sospetto screditante, direzionando l’infamia su diversi soggetti già noti per via della stessa (148).

5 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Mi fa piacere constatare che ci avevo visto bene chiedendoti se eri credente,infatti da certe risposte lette non mi sembri credente ma atea,anche se in una risposta mi dicessi di essere credente;questa era solo una precisazione.

    -Ecco perché, noi ordiniamo, sotto pena di scomunicazione maggiore, di non stampare nelle edizioni a venire, sia della Mischna, sia della Ghemara, ciò che abbia relazione, nel bene o nel male agli atti di Gesù il Nazareno...

    Noi vi ordiniamo, in conseguenza, di lasciare in bianco, in queste edizioni, i luoghi che riguardano Gesù il Nazareno e di mettere in loro vece un cerchio come questo ‘o’ che avvertirà i rabbini e i maestri di scuola di insegnare alla gioventù questi passaggi solo oralmente. Mediante questa precauzione, gli eruditi tra i Nazareni non avranno più alcun pretesto per attaccarci su questo argomento.

    Chiunque abbia intenzione di studiare la figura del Nazareno negli scritti rabbinici non può non tenere conto del contesto storico attraverso il quale questi scritti ci sono pervenuti (questo naturalmente vale ed è importantissimo anche per gli storici romani, ma la censura che ha operato negli scritti talmudici è molto più evidente e incontestabilmente di origine dolosa, in quanto avvenuta in tempi relativamente recenti, quando cioè gli eruditi europei decisero di dedicarsi allo studio delle lingue semitiche).

    @Avevo ragione quindi ,quando hai scritto di essere cristiana..non lo eri,cmq se questa è la tua strada e vuoi far chiarezza seguila l importante è che lo fai senza pregiudizio perchè da quello che scrivi ne hai molto verso la Bibbia.

    Le fonti ebraiche antiche, tranne Giuseppe Flavio non citano Gesù. Esistono alcuni testi più tardi con ricostruzioni polemiche della sua vita (Toledot Yesu), fra le quali la nascita di Gesù come frutto della seduzione di una donna (quaestuaria secondo Tertulliano) di nome Myriam (Maria) da parte di un ufficiale romano di nome Pandera o Panthera. Questo trova apparente adito nel fatto che il nome Panthera era molto diffuso tra le truppe romane, ma la parola Panthera sembrerebbe piuttosto un equivoco gioco di parole per ridicolizzare l'affermazione cristiana di Gesù "figlio della Parthénos" cioè figlio della Vergine.

    @Camaleonte-mi scusassi sono andato a scuola da biscardi-ahahah

  • 9 anni fa

    Panthera è la storpiatura, ad opera dei detrattori del cristianesimo, dell'aggettivo greco Partenhòs, che vuol dire vergine, riferito a Maria. Così, dall'appellativo di Gesù quale figlio della vergine si è passati a quello denigratorio di Gesù figlio di Pantera.

    ---------------------------------------------------------

    Pantera era un nome molto diffuso tra i soldati romani.

    Il primo a parlarne però è Celso, che scrive nel 178 dopo la nascita di Cristo.

    Il più antico dei vangeli invece, quello di Giovanni, è stato composto nel 90 d. C. A questo punto è preferibile credere ai Vangeli piuttosto che ad una persona che non ha mai visto Gesù.

  • Anonimo
    9 anni fa

    DAVIDE ROCCO NONNO B CDEFGHILMNOPQRSTUVZ

    PERCHE RISPONDESSI A QUESTA DOMANDA ?

  • Anonimo
    9 anni fa

    le enesime baggianate tanto per screditare Gesù Cristo

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    ma sei ubriaca!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.