Aiuto! Ricerca sugli Anime!?

Per scuola devo portare entro domani mettina una ricerca sugli Anime, cartoni animari giapponesi.

Ma non ho trovato niente, quindi potreste aiutarmi? Ve ne sarei eternamente grata!

Deve essere una ricerca breve, ma con del contenuto. La ricerca dovrebbe partire dalla creazione degli Anime, alle sue caratteristiche.

Un grazie in anticipo a chi mi aiuterà!

Ciao :)

4 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Il principio della storia dell'anime giapponese risale già alla fine del periodo Edo, quando alcuni pittori presero a riprodurre dettagliatamente delle immagini in movomento, come nel caso delle danze orientali disegnate da Katsushika Hokusai, ed in Giappone comparve l'utsushie: una sorta di variante della lanterna magica, i veri pionieri dell'animazione giapponese, colpiti dalle prime opere occidentali arrivate nel Sol Levante, furono il pittore Seitaro Kitayama, ed i vignettisti Oten Shimokawa e Jun'ichi Kōchi.

    Nel 1914 furono si cominciò a sperimentare, ognuno per conto proprio, delle tecniche di animazione rudimentali come, ad esempio, fotografare in sequenza disegni realizzati col gesso su una lavagna. Nel 1917, a pochi mesi l'uno dall'altro, furono presentati diversi filmati d'animazione frutto della loro fatica, all'epoca chiamati senga eiga. Noburo Ofuji, autore nel 1927 di Kujira, utilizzò una tecnica innovativa che conferiva maggiore fluidità ai movimenti rispetto al passato, e primo senga eiga ad essere importato e distribuito in Unione Sovietica. In particolare, Ofuji utilizzò una tradizionale carta semitrasparente ( chiyogami ) su cui disegnò le silhouette dei personaggi, con risultati di maggiore suggestione nelle trasparenze e nelle ombre.

    Nel 1932 vide quindi la luce la prima produzione con il sonoro parlato, Chikara to onna no yononaka di Kenzo Masaoka, che però non reggeva ancora il confronto con le coeve produzioni americane.Proprio negli anni trenta, tuttavia, la politica espansionistica e nazionalista del Governo giapponese prese ad imporre uno stretto controllo sull'industria cinematografica e, conseguentemente, anche la produzione di animazione, caratterizzata da una cronica carenza di fondi, venne incoraggiata e finanziata soprattutto come strumento di propaganda e valorizzazione della cultura nipponica. E così il primo lungometraggio animato giapponese, Momotarō umi no shinpei di Mitsuyo Seo, venne prodotto nel 1943 con fondi della Marina imperiale per raccontare la storia di Momotaro, che con il suo esercito di animali antropomorfi pone sotto assedio e conquista una base navale nemica in Nuova Guinea. Complessivamente, tra il 1917 ed il 1945 furono realizzati almeno 400 filmati d'animazione, dei quali, tra terremoti, bombardamenti e censura governativa, è rimasto ben poco.

    l'industria dell'anime moderna deve senza dubbio la sua nascita e la sua fortuna a due fattori determinanti: da un lato l'esistenza risalente in Giappone di un mercato dei fumetti (manga) estremamente fiorente e dinamico, dall'altro l'avvento della televisione negli anni sessanta. Il 1º gennaio 1963, giorno della messa in onda del primo episodio della serie televisiva in bianco e nero Tetsuwan Atom (Astro Boy) di Osamu Tezuka, può essere considerata la data di nascita dell'industria moderna dell'animazione giapponese: prodotta dalla Mushi Production, fondata dallo stesso Tezuka, e tratta dal suo omonimo manga, la serie riscuoterà un grande successo anche all'estero. Primo anime televisivo seriale con puntate di trenta minuti, Tetsuwan Atom è, assieme al coevo Tetsujin 28-Go (Super Robot 28) tratto dal manga di Mitsuteru Yokoyama, anche il primo anime robotico, capostipite di un filone certamente tra i più rappresentativi dell'animazione giapponese, che conoscerà il suo apice negli anni settanta con le saghe dei super robot di Go Nagai ed il realismo inaugurato da Yoshiyuki Tomino. Osamu Tezuka,nel 1965 realizzò sempre con la Mushi anche la prima serie televisiva animata a colori di successo, Jungle taitei (Kimba il leone bianco), basata su un altro suo manga; da questa, due anni dopo, lo stesso autore trasse il lungometraggio omonimo, molto più rifinito, che arrivò in Italia "camuffato" da produzione americana con il titolo Leo il re della giungla, e con il quale Tezuka vinse il Leone d'oro alla XIX Mostra del cinema per ragazzi di Venezia. Oggigiorno gli anime sono molto popolari in tutto il mondo, un'autrice di manga molto famosa è Rumiko Takahashi che, nonostante nel Giappone le donne non abbiano un ruolo importante, è riuscita a far carriera e a produrre molti manga che sono poi diventati anime con l'aiuto di alcuni caracter: Lamù conosciuta anche come UruseiAtsura, Ranma, Inuyasha, Rinne, Maison Ikkoku, One pound gospel e Sirena un horror famoso in giappone.

    Spero ti sia utile!!

    Fonte/i: IO
  • 9 anni fa

    tesoro, e con un simile preavviso vuoi che qualcuno faccia lo stesso lavoro per te senza che ci sia 'niente' su internet???

    consiglio: posta su 'compiti' questa domanda, per cominciare. Secondo, parti da wikipedia e googola un po' che di materiale ce n'è a iosa.

    Oppure offri di pagare già che ci sei, e vedrai che qualcuno a quest'ora lo trovi

    Oppure dacci la casella di email del tuo prof, che le inviamo direttamente noi il materiale.

  • Anonimo
    9 anni fa

    ecco questo sito è perfetto per te ^^ http://cartoonia.forumcommunity.net/?t=5113855

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.