Anonimo
Anonimo ha chiesto in Animali da compagniaCavalli · 8 anni fa

Cose da sapere per chi fa equitazione>>>>>>>?

Allora, sono da poco dentro il mondo dell' equitazione, e improvvisamente ritrovarmi a preparare il cavallo e fare tutto mi ha mandato completamente in confusione.... Così, finalmente mi son decisa di informarmi bene, cercando di capire ogni singolo procedimento per mettere la bardatura necessaria, ecc imparandomi anche i nomi e le utilità di ciascun indumento!

Adesso chiedo aiuto a voi! Temo di aver scordato qualcosa, voglio essere pronta per questo sabato!!

Mi date un buon sito dove spiega le cose da sapere per chi fa equitazione, non solo sulla preparazione del cavallo, ma anche sul cavallo in generale (non wikipedia o informazione sui cavalli, ma proprio delle cose da sapere per equitazione, informazioni sul cavallo, sui diversi tipi di trotto o quant' altro, insomma aiutatemi e consigliatemi voi!!!). NON SO SE MI SPIEGO SCUSATE E' CHE CI DEVO ANCORA CAPIRE TAAANTE COSE SUL MONDO DEL IPPICA ; D!

Vi ringrazio di cuore!

10 punti al migliore!

6 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Allora io comincio dal principio.

    Strigliatura : si inizia con la striglia (spazzola con due file di '' dentini '' ) che alza la polvere e il fango, con movimenti circolari e abbastanza energici si passa dal collo fino alla groppa, tralasciando le parti con le ossa un pò più esposte e quindi più sensibili come testa, garrese e arti. Si procede con il bruscone (spazzola con le setole più dure e lunghe) e la si passa sempre partendo dal collo alla groppa ,sempre tralasciando le parti più sensibili. Si continua con la brusca ( simile al bruscone ma ha le setole più corte e morbide ) e la si passa dal collo fino alla groppa, aggiungendo questa volta le parti più sensibili in modo che si puliscono senza arrecare fastidi al cavallo.

    Gli zoccoli si puliscono con il nettapiedi ( o curasnette ) dotato di un ferro che serve a scaricare lo sporco che il cavallo accumula sotto agli zoccoli. Per alzare uno zoccolo si accarezza un pò più su della parte interessata , così il cavallo capisce in modo tranquillo e sereno quali sono le nostre intenzioni. Per pettinare crini e coda si utilizza un semplice pettine ( anche quello per capelli ) e si inizia dal basso , eliminando ogni nodo, e procedendo in seguito verso l'alto, senza strappare crini, perchè ci mettono una vita a ricrescere. Per districare si usa anche un prodotto , lo show sheen.

    E per la strigliatura abbiamo terminato.

    Sellatura : si prende il sottosella, lo si poggia sul garrese, e per controllare se lo abbiamo messo bene, dobbiamo verificare che sia a metà della spalla. Eventualmente se lo abbiamo messo male, lo possiamo spostare solo e sempre verso il basso, perchè se verso l'alto, alziamo tutto il pelo e rischiamo di schiacciarlo e fiaccarlo. Si passa alla sella, la si poggia delicatamente sul sottosella, e deve centrarlo. La sella ovviamente è dotata di sottopancia, che ha due parti : una con gli elastici,e un'altra senza. La parte senza elastici va inserita alla destra del cavallo , quella con gli elastici a sinistra ( dove si sale a cavallo ) . Si stringe poco , successivamente si stringerà in campo prima di salire ( il giusto affinchè la sella non si ribalti ) e si terminerà di stringere la sella dopo 5-10 minuti di passo, perchè il cavallo si gonfia.

    Per mettere la testiera : si infilano prima le redini, si slaccia la capezza , con la mano destra si regge la parte superiore della testiera , con la sinistra si regge il filetto con la mano ben aperta e con il pollice sinistro si apre delicatamente la bocca del cavallo. Infine si inseriscono le orecchie del cavallo nell'apposito spazio tra sopracapo e frontalino, si stringe il capezzino ( con i cavalli della scuola il buco è già '' consumato '' e basta stringerlo dove lo stringono tutti ) e il sottogola , questo deve essere stretto poco, pochissimo, ci devono passare 4 dita, deve essere proprio lento.

    Le andature sono principalmente 3 : passo,trotto,galoppo.

    Passo: andatura basculata in 4 tempi, ossia il cavallo muove un arto alla volta, ed è perciò la più lenta . Un'andatura viene detta basculata quando il cavallo con l'incollatura fa su è giù per mantenere l'equilibrio, perciò il cavaliere in sella deve seguire questo suo movimento. La sequenza è : anteriore dx, posteriore sx, anteriore sx e posteriore dx.

    Trotto : andatura saltata in 2 tempi , il cavallo si muove per bipedi ossia due arti che si muovono simultaneamente. Abbiamo 6 tipi di bipedi : laterale dx,laterale sx, anteriore, posteriore, diagonale dx , diagonale sx . Nel trotto il cavaliere può stare sull'inforcatura ( '' in piedi '' sulla sella, scaricando tutto il peso del corpo nei talloni ) , può battere la sella ( in ogni tempo si siede e si rialza ) , e può stare seduto ( come nel dressage, e ha così tutto il controllo del cavallo. )

    Galoppo: andatura basculata in 3 tempi + uno in sospensione. Il galoppo è la più veloce delle 3 andature, e per cavallo ovviamente in passato era l'andatura principale ( per scappare da un predatore, per spostarsi velocemente ecc. ecc. come anche il trotto ) . La sequenza degli arti nel galoppo è ( se siamo a mano destra ) : posteriore sx, bipede diagonale sx, anteriore dx .

    Per riconoscere il galoppo giusto si guarda l'anteriore che avanza di più in ogni falcata, e sempre se siamo a mano destra, questo deve essere il destro.

    Spesso negli ippodromi i cavalli galoppano in 4 tempi perchè perdono il bipede diagonale.

    Answer non mi fa scrivere più , c'è tanto da sapere, ma se vuoi qualcosa di più specifico, aggiungimi

    Fonte/i: P.S = non è ippica, l'ippica sono le corse, l'equitazione è un'altra cosa :)
  • Anonimo
    8 anni fa

    Non conosco siti in cui spiegano come si sella etc etc.. quindi te lo provo a spiegare io.

    Allora innanzitutto si pulisce prima con la striglia (la spazzola più dura)e poi si passa la brusca (quella morbida)per togliere i peli che ha rimosso la striglia.

    Successivamente devi pulire gli zoccoli con il nettapiedi sia per gli anteriori sia per i posteriori e poi pulisci nari e occhi con una spugna.

    Poi puoi passare all'insellamento.

    DEvi sellare dalla parte sinistra, mettendo prima la copertina sottosella e poi (se il cavallo lo usa) l'agnellino; infine adagia bene avanti la sella, tirando poi su la copertina per far si che non tocchi sul garrese e che quindi lo fiacchi.

    Poi vai a sinistra controlla che il sottopancia sia agganciato e poi ritorna a destra agganciandolo anche di lì. Non stringerlo subito di tanti punti, meglio fare un punto per volta!

    Mentre la testiera va messa per ultima quando sei già pronta per uscire (mi raccomando non lasciare MAI il cavallo da solo in box con su la testiera, potrebbe farsi molto male!!). Sempre da sinistra devi fargli prendere il filetto in bocca, se non riesci prova a mettere un dito nelle barre (dove non ci sono i denti per capirci) e vedrai che aprirà la bocca, quindi poi infila le orecchie.

    Alla fine devi allacciare il sottogola (il laccio più lungo) tra il sottogola e il muso del cavallo devono starci quattro dita abbondanti verticalmente; poi allaccia la capezzina (quella più in basso) e in questa devono starci due dita orizzontalmente. Se in caso ci fosse il chiudibocca, questo lo devi far passare dietro la barbozza (la parte piena di peli sensoriali, appena sotto la bocca) e poi lo allacci.

    Per quanto riguarda le andature, sappi che il passo è un'andatura a 4 tempi, quindi il cavallo muove un arto per volta, ed è basculata (significa che il cavallo muove la testa) e quindi tu devi seguirla con la mano, devi tenere il cosiddetto contatto.

    Il trotto è un'andatura saltata a due tempi, infatti alza due arti per volta e va per diagonali (alza in contemporanea l'arto anteriore destro e il posteriore sinistro). Si puù trottare infatti su due diagonali: quello interno e quello esterno, e lo capisci guardando l'altro che appoggia mentre sei nel tempo seduto.

    Il trotto può essere di scuola o seduto, battuto quindi quando fai du e giù e in sospensione o sollevato.

    Poi il trotto può essere di lavoro, cioè con una buona cadenza ottima per il lavoro che si fa in rettangolo, poi può essere raccorciato, medio o allungato ma questi diversi tipi vengono usati soprattutto nel dressage.

    Il galoppo invece è un' andatuta basculata come il passo ed è a tre tempi + uno della sospensione(quando nessun arto poggia a terra). Anche qui può esserci un galoppo destro e uno sinistro e lo riconosci guardando qual è l'ultimo arto che poggia a terra.

    Il galoppo può essere falso o rovescio, la differenza è sottile:

    - Falso quando il cavallo parte al galoppo con il piede sbagliato, cioè se sei a mano destra e il cavallo galoppa sinistro.

    - rovescio se è il cavaliere che decide di far galoppare il cavallo sinistro a mano destra.

    Anche qui ci sono diversi tipi: allungato, raccorciato e di lavoro.

    Alcune curiosità:

    - quando cambi di mani devi cambiare di mano anche il frustino perchè altrimenti potrebbe incastrarsi con lo steccato, quindi questo deve essere sempre all'interno.

    - se il tuo cavallo porta i paraglomi la loro allacciature deve volgere sempre verso l' esterno.

    - Appena arrivi in campo e tagli in centro la procedura che devi eseguire è: Tirare il sottopancia, tirare gli arti e poi regolare le staffe.

    - ci sono diversi modi di montare: quello con il piede in staffa, dando gamba (quindi quando qualcuno ti aiuta a salire), e in volteggio, cioè quando appoggiando le mani al garrese ti dai la spinta e monti.

    - ci sono diversi modi anche per smontare: normalmente, oppure schioccando le gambe sopra la groppa (senza toccarla) per avvisare il cavallo che stai scendendo, e in capriola (io mia ammazzo ma è una figata !).

    - quando il cavallo ha le orecchio dritte in avanti è perchè sente qualche rumore, se le ha indietro è perchè o è arrabbiato o è spaventato, e se mentre sei in sella le muove avanti e indietro è perchè non capisce cosa vuoi.

    - il cavallo può sgroppare sia per allegria sia per lo spavento.

    - non dare mai troppe mele al cavallo perchè provocano gas nello stomaco e quindi potrebbero causare coliche. Se gliene dai poca okee, ma non esagerare.

    - non andare mai in giro con gli speroni, è maleducazione ;)

    Non mi viene in mente nient'altro! spero di esserti stata utile! ciaoo :)

    Fonte/i: Esperienza personale chiedo scusa se ci sono errori grammaticali ma non avevo voglia di rileggere xD
  • io
    Lv 4
    8 anni fa

    ciao cercherò di spiegarti io come si sella il cavallo

    prima di tutto lo si pulisce io parto passando la striglia in gomma sul cavallo ripassando poi con una brusca dura. poi con un districante specifico preso alla dechatlon e una spazzola specifica (ne quella in plastica ne quella in metallo) districo e pulisco criniera e coda. con la spazzola morbida faccio gambe e ne utilizzo un'altra piccola per il muso poi con il nettapiedi gli faccio gli zoccoli. fino a qui ci siamo vero? bene ora prendo il sottosella e lo metto sul cavallo ma lo metto diciamo un po "sollevato" da garrese in modo che non sfreghi e non gli faccia male poi metto il salvagarrese e poi la sella però sto attenta ad appoggiarla lentamente in modo da non causare danni al cavallo. aggancio il sottopancia da sinistra e poi lo stringo a destra ma non troppo perchè poi si stringe in campo. per mettergli il morso metto le redini "su" in modo che non scappi e poi tengo la mano sotto al morso in modo far entrare bene nella bocca del cavallo e poi aggancio tutto. naturalmente prima dato che è inverno ho messo il pile alla cavalla. be questo è il procedimento che uso io poi fai te :) ti lascio il sito per informarti http://www.cavalli.it/

  • 8 anni fa

    in questo video ti indica come preparare il tuo cavallo per una passeggiata o corsa:http://www.youtube.com/watch?v=xrje3onfoEM

    Youtube thumbnail

    qui ti dice le caratteristiche del trotto e le andature:http://www.youtube.com/watch?v=0pmR2qWhcss

    Youtube thumbnail

    qui si parla del galoppo:http://www.youtube.com/watch?v=9OThLMJXMUU

    Youtube thumbnail

    anche io voglio andare ad equitazione e questi video sono perfetti.

    ciao ciao

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 8 anni fa

    leggere nn serve a niente...la cosa fondamentale è seguire l istruttore in ogni suo passo...si sa all inizio tt quei nomi, tt quei piccoli gesti vicino a un animale che pesa 4 volte piu di te sembra chissa cosa ma nn è cosi..basta avere pazienza e piano piano imparerai..tu pensa che ho imparatoun bel po di cose cn il mio istruttore vicino (e il frustino xD) accanto x giunta a uno stallone, nn immaginerai mai i segni dei morsi che ho addosso xD........buona fortuna ;)

  • 8 anni fa

    Anche io non e' molto che sono nel mondo dell'ippica, ma devo dire che mi ci trovo benissimo :D

    Comunque, gia' da tempo, siccome mi sono trovata nella tua stessa situazione, ho cercato un po' su internet fino a che non ho trovato questo sito che mi e' stato utilissimo perche' spiega tutto: l'assetto che deve avere il cavaliere, come mettre mani, gambe.. Facci un salto! Con delle foto ti da anche i nomi delle varie parti della sella

    http://www.pentathlonmoderno.it/area_tecnica/docum...

    Aveo anche trovato un video che spiegava come sellarlo, ma non ho salvato il link :/ Ora lo cerco e te lo metto :)

    -------------------

    Eccoloo! Anche se e' in inglese, si capisce abbastanza bene!

    http://www.youtube.com/watch?v=A9pKM2K13ls

    Youtube thumbnail

    &feature=related

    Spero di esserti stata utile. Altrimenti, chiedi aiuto all'istruttrice, alla fine e' il suo lavoro :)

    Un bacione!! :D

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.