Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteDieta e fitness · 9 anni fa

anche inconsciamente si sente in noi la mancanza di cioccolata?

cioè dopo un bel po' che non si mangia cioccolata ci si sente più nervoso...più triste ecc...

Ma è davvero la mancanza di cioccolata che influisce così tanto oppure no?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Dipende. Se sei abituato/a a consumare spesso della cioccolata, intendo ogni volta che ti va, succede che quando per un motivo o per un altro decidi di privartene, la tua mente riconosce che gli hai messo un cartello di "divieto" e quindi registra una variazione di abitudini che, a seconda dell'individuo, può scatenare o meno risposte nervose che possono condurre a sentirsi tristi, nervosi, oppure ti possono portare a mangiare un alimento simile alla cioccolata per colmare l'insieme di reazioni positive che la cioccolata scatena.

    Infatti gli zuccheri semplici del cioccolato aumentano i livelli di serotonina, la quale agisce positivamente sul tono dell’umore, migliorandolo (e tanti altri effetti benefici, ma mi incentrerò solo su quelli dell'umore). Molti soggetti che si privano della cioccolata per qualche motivo, per compensare gli effetti benefici che essa regala, inconsciamente ricercano altri zuccheri semplici ovvero dolciumi, caramelle golose, creme pasticcere e altri alimenti che la mente sa scegliere bene per provocare un aumento dei livelli di serotonina, stesso effetto che provoca la cioccolata. Quando però ti imponi a non ascoltare i "segnali di voglia di dolci" che la mente ti invia, succede che, come ti ho scritto, tale privazione coinvolge ed influisce molto sull'umore di una persona. Se però accontenti la tua mente dandogli un pò di cioccolata, vedrai che i segnali chimici e fisiologici che ti rendono nervoso/a si attenueranno dopo pochi minuti, man mano che sciogli la cioccolata in bocca, mentre dopo circa 30-60 minuti (dipende da tante condizioni) tali segnali chimici e fisiologici verranno del tutto soppressi e "affogati" nonchè zittiti dall'assorbimento della cioccolata e alla fine prevarrà la sensazione di calma e in alcuni individui persino sedazione e torpore. In altri: eccitazione, benessere generale, persino aumento delle prestazioni sessuali XD (cioccolato fondente extra).

    La povera cioccolata è stata incriminata di provocare dipendenza, argomento piuttosto semplice da chiarire: sebbene l'uomo è soggetto a dipendenze varie (psicologiche soprattutto), dal momento che la cioccolata (come tanti altri alimenti, non credere sia l'unica) funge da antidepressivo, (come ho accennato sopra, in quanto induce la produzione di endorfine, sostanze in grado di stimolare il buonumore, di agire contro il dolore e di svolgere un’azione contro gli inibitori della serotonina) è normale che un individuo che la assume ogni giorno tenderà ad abituare la sua mente a produrre endorfine, quindi, dal momento che decide di non mangiarla più, la sua mente inizierà a fare i capricci e, venendogli a mancare la sua dose quotidiana di cioccolata, le endorfine non verranno prodotte come quando la mangiava, ecco perchè uno si può sentire nervoso o triste. E'come quando uno che beve tanti caffè al giorno, se improvvisamente non ne beve più, lo avverte, e molto (alcuni ne fanno una malattia se non hanno il caffè..) -_-' Altri individui invece riescono a dominare abbastanza bene questo tipo di dipendenze alimentari, se così le vogliamo definire.

    Il mio parere e modo di vedere la cosa: visto che gli antidepressivi (i farmaci a tutti gli effetti intendo) vanno scalati gradualmente quando si sta terminando una terapia, facciamo la stessa cosa con la cioccolata e con le nostre abitudini in generale: scaliamo la cioccolata come se fosse un antidepressivo, cioè se ieri ne mangiavi 50 gr al giorno (1/2 tavoletta) oggi ne mangerai 40 gr, domani 30 gr e così via, facendo delle soste di tanto in tanto per non essere troppo rapidi con lo scalaggio

    :-D Carina questa, vero?? ahahhahaha!!! Adoro parlare di cioccolata e simili.. cmq la si può sostituire con altri alimenti cioccolato-simili.

    Ops.. mi sono accorta solo adesso di essere stata ripetitiva.. però oramai la invio così com'è. Spero di non averti annoiato anzi che la lettura del mio post sia stata scorrevole e simpatica ^_^ ciao e buona cioccolata calda, che oggi è concessa alla grande vista la neve e il freddo.. (tutte scuse perchè ora a parlarne me ne è venuta voglia!!!) ghghghh :-P

  • 9 anni fa

    un pochino si, la cioccolata contiene serotonina, l'ormone del buon umore..

  • 9 anni fa

    oggettivamente parlando, probabilmente, forse in parte si...uffa mi hai fatto venire voglia anche a me!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.