Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaLibri ed autori · 9 anni fa

Che ne pensate della mia storia?

La chiave misteriosa

C'era una volta, un uomo di nome Lorenzo, che aveva un figlio con tre figli che si chiamavano: Marco, Nicola e Matteo.

Lorenzo aveva acquistato una vecchia casa, in cui gli diedero una chiave, questa chiave era molto vecchia, l'uomo la diede al figlio Cesare, Cesare era il padre dei tre gemelli di otto anni.

La casa era di Luca il migliore amico di Lorenzo e solo lui sapeva cosa conteneva, Lorenzo non aveva proprio visto, cosa c'era all’interno della vecchia casa di Luca.

Luca aveva creato il progetto della casa, che consegnò a Lorenzo, Lorenzo dal progetto notò quanto era grande la casa comprata da Luca, Luca prima di morire diede a Lorenzo un'altra chiave, ma quella era la chiave misteriosa.

Lorenzo si chiedeva in cosa potessero servire i tre oggetti:

1) La chiave di casa

2) Il progetto

3) La chiave misteriosa

così diventò un enigma, nonno Lorenzo propose il gioco ai suoi nipoti.

Che cosa conteneva la casa? E che chiave era la chiave misteriosa? Perché era un enigma?

Con la chiave in mano ripresa da Cesare si recarono dove era situata la casa.

I tre nipoti erano eccitati, dalla curiosità e dal mistero del racconto del nonno. Il nonno infilò la chiave nella serratura, la vecchia porta fece uno scricchiolio.

Entrarono brancolando nel buio. "C'è nessuno?" disse il nonno Lorenzo.

Non si sentì nessuna risposta.

Si senti solo terminare l'eco: c'è .. c'è... ness ... ness ... ness .. uno .. uno.. uno..".

Il nonno tastava invano il muro per cercare l'interuttore della luce.

Si accorse, quando lo trovò, che non c'era corrente.

Uno dei nipotini aveva con se una torcia, che il nonno accese.

Continuarono l'esporazione della casa con il progetto facendosi luce con la torcia, i nipotini, quando si trovarono li dentro, non erano più eccitati.

Saliti al piano di sopra, le porte delle camere erano tutte aperte, tranne una. "Nonno, nonno, perche non vediamo cosa c'è dietro questa porta?" il nonno decise allora di provare la chiave misteriosa e con eccitazione la chiave fece un giro, poi ne fece un altro, provò la maniglia e la porta si aprì cigolando.

Un raggio di sole proveniente dalla finestra lasciava intravedere la forma degli oggetti che riempivano la stanza.

Erano giocattoli.

Una stanza piena di giocattoli.

Fu cosi che quel Natale tutti i bimbi del piccolo povero paesino di Cerreti poterono avere la gioia di un regalo, grazie al nonno Lorenzo e ai suoi nipotini che decisero di donare tutti i giocattoli di quella casa disabitata.

Fine

Lorenzo Valitutto

11/02/12

Aggiornamento:

Per strunz: che significa che mi manca il fattore "X"?

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    molto bravo vedo molto talento però ti manca il fattore "X" per me è NO

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.