Anonimo
Anonimo ha chiesto in Matematica e scienzeFisica · 9 anni fa

URTO ELASTICO TRA PENDOLI?

Due palle di acciaio identiche (massa m, raggio r) vengono appese al soffitto per mezzo di una fune ideale di lunghezza l in modo che le loro superfici siano a contato quando sono in quiete. Una delle 2 palle viene scostata di una distanza angolare § dalla posizione d' equilibrio e rilasciata, questa urta elasticamente la seconda palla. Ricavando ogni risultato esplicitamente e giustificando le approssimazioni fatte si trovi la velocità della seconda palla, lo spostamento angolare massimo raggiunto dalla seconda palla dopo l' urto, il tempo trascorso tra urti successivi.

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    IL problema è sulla quantità di moto, definita come Ve x m. In un urto elastico la quantità di moto è conservata. Visto che le palle si muovono di moto rotatorio invece della massa dovrai usare l' inerzia rotazionale. Il discorso non cambia. Lo spostamento angolare massimo sarà uguale alla distanza di cui la prima palla viene spostata e allo stesso modo la velocità max della seconda palla sarà uguale alla velocità massima della prima nell istante in cui la prima sarà nuovamente ferma infatti tutta la sua quantità di moto sarà stata trasferita nella seconda. L'approssimazione sta nel fatto che si considera l'urto perfettamente elastico. Infatti durante l'urto in una situazione reale parte della quantità di moto viene persa in quanto parte dell energia interna sara dispersa in energia termica e sonora che lascerà il corpo, inoltre parte della velcità sarà rubata dalle forze di attrito

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.