Quali sono i testi più strani che avete mai sentito cantare in uno dei tanti Festival di Sanremo?

io ricordo molto bene i festival di fine anni 70 e inizio anni 80 sino all'84 circa.

All'epoca era un bell'evento e lo ricordo con piacere.

Mi rimasero impressi diversi testi strani..

"..C'erano sette fili di canapa e un Abele da uccidere, sotto il cielo di rame.."

(Mario Castelnuovo- Sette fili di canapa" 1982)

"...Tic tac tic tac, ed è Grand Prix...tic tac, tic tac...perché non sei qui......Tic tac, tic tac, la folla non sa...che c'è una donna sola ad aspettare che ritorni un casco bluuuuu..." (ah ah!)

(Flavia Fortunato- Casco blu- 1983)

"...Cartagine era bella in mezzo ai melograni

è vero do i numeri dividili con me, ho perso la testa ma sto bene anche senza ....

Uru Belev Sammea Uru Belev Sammea Uru Belev Sammea

Uru Belev Sammea Uru Belev Sammea Uru Belev Sammea..."

(Sibilla - Oppio- 1983)

"...stanotte tu sarai di paglia ...e di voglia vegliero'

tra tante notti e tanta luna...diventerai falò "

(Enzo Carella - Amara- 1979)

(in pratica...dà fuoco a quella che le piaceva???)

ah ah

Quali atri testi strani vi ricordate?

saluti floreali a tutti....

1 risposta

Classificazione
  • Rabbit
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    L'Assenzio dei grandissimi Bluvertigo ed Innamoratissimo dei Righeira.... Direi che sono state tra le esibizioni più strane più che altro, anche per il look, della prima anche il testo non è dei più comuni!

    Belle canzoni.

    Però i testi cercali da solo!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.