Stare insieme ad una donna con un figlio?

Ragazzi ultimamente è capitata una situazione ad un amico, che almeno dal mio punto di vista, nel 2012 ha del paradossale.

Ha 33 anni, e per qualche mese è stato insieme ad una ragazza di qualche anno più piccola, con un bimbo avuto da un altro uomo e non riconosciuto.

Sappiamo che da ragazzi si possono fare errori, che facendo sesso senza preservativo si rischia una gravidanza, ma una volta che succede, o lo si accetta, o si abortisce. Questa ragazza si è invece comportata da donna, ha portato avanti la gravidanza, nonostante che il ragazzo si sia tirato da parte.

Ma il paradossale non sta nella vita della ragazza, ma nella famiglia di lui, di un uomo di 33 anni, che appena saputo che il figlio aveva una relazione con una ragazza madre, gli ha chiuso tutte le porte.

Purtroppo lavora in un'azienda di famiglia, ed il ritrovarsi fuori da tutto, senza soldi, con una famiglia che continuamente lo minacciava, gli hanno tolto le chiavi della macchina, e il non potersi permettere un'abitazione in affitto, lo ha portato alla decisione di rompere.

Ridicola anche la posizione della sorella insegnante, che essendo giovane e più moderna, il padre ha 70 anni, avrebbe dovuto capire ed aiutarlo, invece gli chiaramento detto in faccia che la situazione la faceva vomitare. Immagino che razza d'insegnante sia, e quali valori stia pasando a dei bambini.

Fortunatamente ho un lavoro autonomo, fosse successo a me, avrei rotto con la mia famiglia, voi invece cosa ne pensate?

6 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Scusate un momento. Ci sono da valutare due posizioni quella della famiglia e quella del ragazzo.

    La famiglia sta sbagliando per varie ragioni.

    Primo.

    Non si chiude la porta in faccia ad un figlio o ad un fratello. Soprattutto se si ritiene che stia sbagliando.

    Secondo.

    La ragazza in questione non ha sposato il padre del bambino, quindi non ha contratto un vincolo davanti a Dio che va rispettato perchè io credo nella INDISSOLUBILITA' del matrimonio.

    Lei è stata solo molto sfortunata ad aver incontrato un uomo che non si è assunta la responsabilità di quel figlio ed ha preferito fuggire via.

    La ragazza invece il contrario. Ha voluto quel bambino perchè ha capito l'importanza di una vita che nasce e il fatto che noi, infondo, ne siamo solo gli strumenti.

    Un plauso dunque a questa giovane donna che ha dimostrato di avere un gran cuore e spina dorsale.

    Parliamo del ragazzo.

    Primo

    Questo ragazzo deve comprendere la posizione della famiglia che di sicuro sarà molto molto delusa da questa scelta perchè avrebbe preferito cento volte che lui trovasse una ragazza libera di formare una famiglia con lui e pensa che facendo così lo metterà con le spalle al muro obbligandolo a tornare sui suoi passi. (Un pò io queste persone le capisco!!)

    Secondo

    Il ragazzo in questione deve prendere in considerazione la possibilità non tanto remota che prima o poi quel padre che oggi rifiuta quel bambino possa un giorno tornare e reclamare la sua paternità.

    Guardate che non è un'ipotesi tanto assurda.

    Sono capitate situazioni analoghe. Infondo è lui il padre del bambino.

    Insomma quando capitano situazione di questo tipo non sono mai quelle migliori.

    Se si può evitare Indubbiamente è meglio!!

    senza offesa per la ragazza intendiamoci....

  • Anonimo
    9 anni fa

    MACCHECCAZZO! A 33 anni uno non può uscire con chi li pare?! Io avrei mandato a fanculo la mia famiglia e sarei continuata a stare con la ragazza che amo!

  • Trevor
    Lv 6
    9 anni fa

    FAMIGLIA DI ME R DA SCUSAMI..

  • Anonimo
    4 anni fa

    Quando decidi di formare una famiglia non sempre è facile come sembra, a volte passi la gioventù cercando di evitare una gravidanza prima del tempo, e quando vuoi che accada ti accorgi che potrebbe tardare più del previsto. Se hai problemi a rimanere incinta ti suggerisco di provare questo metodo http://gravidanzamiracolosa.netint.info/?87FG

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    6 anni fa

    Mah io non ho esperienza personale, sinceramente preferirei non farla, non perche sia egoista o quant'altro solo che il rischio è quasi certamente di essere un ripiego e di fare solo da bancomat, con in piu la beffa che se tu desiderassi avere un figlio tuo, non potresti mai averlo per cui il responso è quello di evitare e lasciare perdere anche a rischi di sentirsi dare dell'egoista, rammenta sempre che le donne sono sempre piu furbe di noi!

  • dido
    Lv 4
    9 anni fa

    Sono dell' opinione che ognuno debba costruire la propria vita autonomamente, e fare le proprie scelte con responsabilità individuale.

    Mi pare di capire, leggendo tra le righe, che qui c'è di mezzo una situazione economica non chiara. E che il ragazzo pretende di portare nella casa di origine dove vive pure la sorella, questa compagna con il bambino.

    I problemi in questo caso non sono di non accettare la ragazza con il bambino, ma di costringere la famiglia di origine di accettare una convivenza (che per il tuo amico è dettata dall' amore) che porterebbe a sacrifici.

    Perché non vive la sua storia all'esterno della sua famiglia fin quando non sarà autonomo finanziariamente

    Ognuno in questo caso essendo coinvolto personalmente dice la sua.

    Non so se sia giusto o sbagliato.

    Ma ti posso dire, che io ho fatto di tutto per aiutare mio figlio a sistemarsi in giovane età con la sua compagna (non si sono mai sposati) e comunque ho ricevuto calci in faccia da lei e da lui, per cui con il senno di poi avrei dovuto essere categorico e dire quando potrai farlo lo farai.

    Forse questi genitori sono più lungimiranti di quanto non lo sia stato io

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.