Pianoforte vs Tastiera..........?

Suono il pianoforte da 2 anni e non ho ancora lo strumento , causa problemi economici.

Visto che non posso trovare un pianoforte a meno di 1.500 euro, stavo pensando di prendere una tastiera a tasti pesati che produca perfettamente il suono del piano, visto che sto ad un liceo musicale e lo pratico a livello professionale.

Sono andata a chiedere i prezzi e tutti si aggirano attorno ai 400 euro. Per me andrebbe bene sostenere questa spesa, però non so se il suono è quello del piano perfettamente imitato..

che ne dite? I pianoforti rigenerati invece convengono?

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Un pianoforte elettronico ha un solo ed unico vantaggio rispetto a quello reale: non va accordato.

    Per il resto è solo un surrogato, il suono non potrà mai essere come quello di un pianoforte vero, anche se solo un orecchio fino è in grado di riconoscere la differenza (che a quel punto però risulta inaccettabile, quantomeno per me).

    CI sono accordatori che restaurano pianoforti "vecchi" e li rivendono a buon prezzo, forse potresti provare in questo modo. Io nel lontano 1990 comprai un Bechstein mezzacoda 2 metri e 03 (al limite tra il mezza e il 3/4 di coda) ad un prezzo molto molto conveniente... e non me ne sono mai pentito.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Vorresti intraprendere un'attività di pianista professionista con una tastiera? Spero di aver capito male perchè se è così ti avverto che è tutto tempo perso.

    QUALUNQUE TASTIERA è un giocattolo rispetto ad un pianoforte reale e le differenze sono tante.

    Ti elenco le più importanti:

    -Per quanto siano ben pesati i tasti di una tastiera, suonare su un pianoforte reale è molto diverso.

    -Impossibilità assoluta per la tastiera di riprodurre le varie sfumature del pedale di risonanza (mezzo ped. un quarto di ped. ecc.)

    -Sulla tastiera non esiste il pedale "una corda", e questo decurta una grossa parte delle possibilità espressive che è possibile riprodurre sul pf. (a coda)

    -Nel 99% (forse 100%) delle tastiere non esiste nemmeno il pedale tonale.

    -Sulla tastiera è possibile riprodurre un numero esiguo di dinamiche rispetto ad un pf.

    -Sulla tastiera non esiste il doppio scappamento.

    -La tastiera ha un suono artificioso da tastiera.

    (tutte queste caratteristiche si possono dire anche per i pf. silent, che attualmente vanno tanto di moda....)

    Se ti serve un pianoforte solo come materia complementare agli studi che stai facendo, allora va bene anche una tastiera. In caso contrario non andrebbe bene nemmeno un verticale.

    Buona fortuna.

  • 9 anni fa

    Non saprei...un pianoforte è un pianoforte ma con 1.500 euro ti prendi una schifezza.

    Una tastiera nuova sarà pesata e buona quanto vuoi ma un pianoforte forse è meglio.

    Secondo me dovresti prenderti una tastiera così risparmi qualche soldo e se un giorno farai molti soldi col tuo lavoro ti prendi uno Yamaha a mezza coda.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.