Elena ha chiesto in Animali da compagniaRoditori · 8 anni fa

come si tiene un coniglio nano ?

Tra una settimana mi voglio comprare un coniglio nano e non so però come si tiene ! mi potete aiutare ?

cosa gli va dato da mangiare ? come si pulisce ? quanto deve essere grande la casa ? e le malattie ?

insomma un pò di tutto .. semmai mi potete dare aaltre informazioni oltre a quelle che ho scritto io ? !

Grazie

5 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    Ciao Elena le principali cose da sapere sono poche ma vanno rispettate:

    prima in assoluto è la gestione il coniglio .vive libero per casa 24 ore su 24 come gatto e cane (la gabbia lo uccide provoca pododermatiti,paralisi degli arti posteriori ,obesità,blocco intestinale) la casa và messa in sicurezza (coprire fili e cavi con canaline,togliere piante,reti ai balconi,non lasciare in giro roba di valore ..scarpe,borse,telecomandi etc devono essere lasciati sempre in posti non raggiungibili dal coniglio ,coprire prese,etc )

    2_il coniglio è un lagomorfo strettamente erbivoro quindi mangia fieno che deve sempre essere disponibile e verdura fresca da dare lavata asciugata e a temperatura ambiente (la quantità media è di 200gr per ogni kg di peso corporeo la verdura deve essere data mista almeno 4-5 tipi diversi al giorno ) il peso però è indicativo il mio amore pesa 3kg e mangia circa 1kg di verdura al giorno oltre al fieno la verdura và integrata in modo graduale nei conigli comprati perchè non sono abituati .per evitare problemi intestinali ...(tutti i mangimi in commercio non sono adatti al coniglio perchè fatti di cereali mais carrube etc alimenti adatti ai granivori non agli erbivori ..il congilio mangia piante erbacee!!) solo alcuni pellettati si possono dare occasionalmente come premio sono bunny e oxbow ma sono cari vanno sui 13-14 euro al pacco da 1,5kg ..

    veterinario: il coniglio necessita di un veterinario esperto in esotici il coniglio fà due vaccini da ripetere ogni sei mesi ...mixomatosi e mev _malattia emoragica virale (malattie entrambi mortali contagiosi ed epidemiche .che vanno denunciate all asl in caso di contagio e spesso concluse con la soppressione dell animale)..il coniglio và sterilizzato ..se femmina perchè ha un rischio altissimo di ammalarsi dopo i due anni di età di tumore ma anche di mastite ,piometra,gravidanza isterica ..inoltre sono animali territoriali che marcano il territoprio con urine e feci diventano nervosi e aggressivi ..e la gestione diventa impossibile ..mentre il maschio lo si sterilizza solo per un fattore comportamentale il rischi tumore non cè ..cmq solo il 30%dei maschi non soffre la maturità sessuale ..il restante 70% ne soffre e và sterilizzzato ..altrimenti ti sporcano con uriene e feci la casa e anche le persone!! perchè lanciano l urina adosso ..

    questa è la base di gestione del coniglio adesso ti scrivo i costi ...cibo tra verdura,fieno e lettiera che deve essere pellet per stufe non sabbia essendo tossica dai 50 ai 60 euro al mese ..

    poi i vaccini costano ogni sei mesi compresi di visita completa dai 40 ai 50 euro ..(io pago 50 euro)

    la sterilizzazione costa per il maschio dai 100 ai 150 euro per la femmina dai 150 ai 250 euro dipende dal vet e dalla regione (io ho pagato 113 medicine comprese)

    devi poi considerare eventuali problemi di salute il coniglio è molto delicato per un raffreddore può morire !! io l anno scorso per problemi di salute che ha avuto ho speso sui 500 euro solo per cure mediche ,vaccini esclusi ...quindi all anno un coniglio può arrivare a costarti anche sui 1000 euro ..

    ....ti lascio alcuni siti dove ti spiegano la gestione in modo completo se poi hai bisogno chiedi pure ...ti lascio anche due pagine fb dedicate ai conigli e ai roditori dove puoi chiedere qualsiasi consiglio o dubbio ..mentre i siti sono di associazioni per il recupero di questi animali loro effettettuano anche adozioni se sei interessata almeno salveresti un coniglio bisognoso ...ciaoo

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Alba.M
    Lv 7
    8 anni fa

    ciao ^^

    Per prima cosa è importante sapere che il coniglio non è assolutamente un animale da gabbia. La vita in gabbia è stressante e deleteria. Un coniglio costretto a vivere in gabbia ha un'aspettativa di vita sicuramente minore di un coniglio abituato a vivere libero per casa. Lo stress della vita da gabbia porta il coniglio a mordere continuamente le sbarre causando fratture ai denti e aumento di stress (che si manifesta con aggressività nei confronti del padrone), inoltre rende il coniglio più soggetto a problemi di salute come l'obesità o la pododermatite (un'infezione che aggredisce la pianta delle zampe).

    Il coniglio deve poter vivere sempre libero per casa o quanto meno in una stanza predisposta per lui.

    E' importantissimo cercare immediatamente un veterinario esperto in esotici e portare il coniglio a fare una visita poco dopo l'arrivo a casa.

    E' assolutamente necessario che il veterinario sia esperto in esotici poiché il veterinario comune (che segue cani e gatti) studia il coniglio solo in ambito di animale da macello (con una vita media di 6 mesi) e non è preparato a seguire un coniglio domestico (con un'aspettativa di vita di 12 anni).

    Se il coniglio è stato acquistato in negozio o in allevamento è consigliabile portare al veterinario un campione di feci da analizzare per verificare che non vi siano parassiti intestinali (che sono una delle cause maggiori di morte nei cuccioli). Oltre all'esame delle feci, il veterinario sarà in grado di spiegare al meglio come gestire il proprio coniglio e come rapportarsi con lui. Vi spiegherà inoltre che sono necessarie delle vaccinazioni contro Mixomatosi e Malattia Emorragica Virale (mev) da ripetere ogni 6 mesi. La prevenzione di queste malattie è fondamentale poiché entrambe hanno un'incidenza di mortalità altissima (80% la mixomatosi e 100% la Mev), quando in un coniglio viene riscontrata una delle due malattie il veterinario è tenuto per legge a fare denuncia all'asl competente che provvede a disporre la soppressione dell'animale e lo smaltimento della carcassa al fine di evitare epidemie che possono diffondersi anche nel raggio di kilometri. Anche i conigli domestici corrono il rischio di contrarre mixo o mev in quanto la malattia può essere trasmessa attraverso cibo infetto, insetti ematofagi (zanzare, pulci, zecche, ecc) o con il contatto tra animali malati.

    per quanto riguarda l'alimentazione sono strettamente erbivori quindi fieno a volontà e circa 150 grammi di verdure per ogni kg del suo peso. le verdure però devono essere introdotte in modo molto graduale in modo che nn causino diarrea nei primi giorni che il niglio la assume. devi farti spiegare bene l'introduzione dal vet. ciao

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    allora ci sarebbe tantissimo da parlare.. innanzi tutto l'alimentazione deve essere a base di fieno, attenzione NON MANGIME, in particolare il 70% dell'alimentazione giornaliera deve essere di fieno, il 20-30% verdura, poca frutta in quanto tendono a ingrassare e un cucchiaio o due di mangime al giorno, se il mangime o pellet non glielo dai non fa nulla! poi per le malattie ti consiglio di fare un vaccino generale dal vet sin dai primi mesi di vita, che costa intorno ai 25 euro, ovviamente stai attenta se lo tieni fuori ai climi troppo freddi, mentre stai attenta quando il clima d'estate supera i 26 gradi in quanto il coniglio, essendo un animale che non suda, non riesce a far scendere la sua temperatura corporea e rischia di morire, in questi casi tampona con un panno umido le orecchie o stendi dei panni umidi a terra, vedrai che gradirà il freschetto e ci si fionderà sopra :D. poi per quanto riguarda lo spazio, bè questo non è mai abbastanza, per nessun animale penso, quindi se hai la possibilità di portarlo in prati o spazi dove porlo far correre fallo!! nel prato gli permetti di potersi limare naturalmente le unghie in quanto ama scavare buche :D ( senò li potrai tagliare tu con un semplice attrezzo apposito), di poter prendere il sole, anche se per brevi periodi, indispensabile per una vita sana e lunga, di poter brucare e mangiare cose che gli fanno bene all'alimentazione e ai denti (grazie a delle sostanze liberate dai vegetali durante la masticazione avviene la normale usura dei denti, cosa che non avverrebbe con un mangime secco, che si compra nei negozi!) per la pulizia basta una spazzolata al giorno se è a pelo lungo o un paio di volte a settimana se è a pelo corto. se prendi una femmina e non hai la possibilità di farla accoppiare sappi che, anche se costa un po, la devi sterilizzare, seno con il lungo andare le coniglie tendono a sviluppare tumori all'utero, se hai la possibilità di farla accoppiare meglio. se tieni il coniglio in appartamento tieni dentro la gabbia un pezzo di legno dove potersi limare le unghia o mordere senò si rivolgerà ai mobili di casa tua! bè penso che quello che è indispensabile sapere te l'ho detto. consulta il sito AAE poi vai su schede e scegli conigli, li c'è tutto quello che ti può servire. buona fortuna e auguri!!

    Fonte/i: ho 4 splendidi conigli :D
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ciao,

    Il coniglio è molto più impegnativo di quanto tu possa pensare vediamo insieme perchè:

    - Deve stare 24h su 24 libero in una stanza messa in sicurezza per lui togliendo cavi, detersivi, piante e medicinali. Se viene tenuto in gabbia si deprime, va incontro a paralisi degli arti posteriori, obesità. Sporca in lettiera come i gatti ed è quindi molto pulito. La lettiera adatta per lui è il pellet di faggio per le stufe.

    - Alimentazione: il negozio ti darà dei semi, BUTTALI VIA SUBITO. Il coniglio è un erbivoro e per tanto va alimentato solo a fieno e verdura. La verdure deve essere introdotta poco per volta nella sua dieta perché il suo stomaco deve imparare a digerirla. Partendo da sedano e finocchio e poi aggiungendo un tipo per volta le altre. Fino ad arrivare a 150gr al giorno per kg dell'animale. Il fieno invece deve essere sempre disponibile ed è importante per il consumo dei denti.

    - Deve essere vaccinato ogni sei mesi contro due malattie mortali la Mixomatosi e la meV, la prima volta a due mesi di vita. Il richiamo va ripetuto per tutta la vita presso un veterinario esperto in esotici, non quello per cani e gatti. 60 euro ogni volta.

    - Se femmina a sei mesi va sterilizzata per prevenire tumori uterini, pirometrie ed endometriosi che sono tutte malattie mortali. Il costo è di 200-250 euro. Se e maschio e non soffre psicologicamente ( non monta e non marca) invece può rimanere intero, altrimenti va castrato. 100-150 euro.

    - È un animale pulito che non necessita di essere lavato, puoi pulire il pelo con un panno umido, la lettiera invece puoi pulirà con aceto e acqua. Oppure amuchina/varechina e acqua lavandola benissimo dopo prima di mettere il pellet pulito.

    - come giochi vanno bene i cilindri di cartoncino dei rotoli di carta igienica riempiti di fieno, tunnel costruiti con le scatole di cartoni - o comprati nei negozi - oppure un mestolo di legno imbevuto nell'ananas e fatto asciugare.

    Fonte/i: Sette anni con una coniglia. Ti lascio il mio forum sui conigli: http://latanaditamburino.forumcommunity.net/ così sai dove chiedere per altri dubbi.. Ti aspetto! XD
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    I conigli necessitano di un'alimentazione varia, di acqua ( cambiare ogni giorno ) e di oggetti che consentano loro di mantenersi occupati ( in particolare oggetti da rodere ). Il coniglio ha lunghi incisivi adatti a rodere: questi denti crescono per tutta la vita, ma restano della stessa lunghezza perchè si consumano con la masticazione.

    L'idea che il pane secco faccia bene ai conigli perchè tiene "regolata" la lunghezza dei denti non è corretta: il pane sbriciolato dagli incisivi che arriva in bocca, impastato di saliva, ha la stessa azione abrasiva sui denti molari di un cucchiaio di purè.

    È dunque vitale fornire all'animale un'alimentazione che sia simile a quella naturale, ovvero fieno a volontà, erbe di campo ( possibilmente in estate ), verdure fresche ( alla sera ) e piccole quantità di mangime x conigli ( non comprare quelli nei negozi alimentari, possibilmente in un negozio agrario ).

    Il coniglio possiede un metabolismo fortemente conservativo e tende ad immagazzinare sotto forma di grasso tutto ciò che non gli serve immediatamente; pertanto, se non viene alimentato con alimenti ricchi di fibra tenderà a ingrassare fino a diventare obeso.

    Quando gli dai la verdura, non dargliela fredda di frigorifero ma a temperatura ambiente.

    I conigli possono mangiare diversi tipi di verdura, ma sono da evitare questi: prezzemolo, patate, legumi, aglio e cipolla .

    Un cambiamento improvviso d'alimentazione può portare gravi diarree, anche mortali. ( se vuoi cambiare la sua alimentazione, dovrai farlo passo per passo )

    È necessario tagliare le unghie quando sono troppo lunghe con le apposite forbici a qualche millimetro dalla zona dove circola il sangue ( zona più scura, non sempre facile da individuare)

    Il coniglio nano, tenuto in casa o all'aperto, può anche vivere libero. In tal caso, però, bisogna avere una casa a prova di coniglio con fili coperti e accesso controllato ai terrazzi. Attenzione alle piante velenose, sia in giardino che in casa. Se si opta per tenerlo in gabbia, essa deve misurare come minimo 100 cm x 50 cm. Per pulirla occorre una paletta, un sacco o qualche altro contenitore per contenere le feci, una piccolo scopettino per tirar su i le ultime feci rimaste e la lettiera di ricambio ( segatura, paglia fine ) :

    Con la paletta tiri fuori tutta la vecchia lettiera e la metti nel sacco o nel contenitore, con lo scopettino tiri fuori i piccoli resti ( se ce ne sono ), lavi con un pò di acqua, aspetti che si asciuga e infine metti la nuova lettiera ( la segatura in fondo per mantenere asciutto e in cima la paglia fine ). Puoi lavarla una volta alla settimana.

    In ogni caso il coniglio deve passare diverse ore in libertà ( senza tenerlo 24h su 24 ) e più spazio c'è meglio sarà per il suo benessere ( se vuoi tenerlo libero durante la notte ti consiglio di tenerlo dentro casa, per evitare che qualche animale possa portartelo via, non è affatto piacevole ). Non devi mettere la gabbia esposta a pieno sole ( un colpo di sole può far morire il coniglio, il coniglio non sopporta il caldo, meglio all'ombra, comunque al fresco).

    Alcuni malesseri del coniglio, come ad esempio una leggera diarrea, possono essere causati da un'alimentazione sbagliata e possono essere risolti applicando alcuni accorgimenti; altri problemi invece richiedono l'intervento del veterinario. Se il coniglio sta male, è importante non aspettare che la cosa passi da sola. È opportuno consultare sempre il veterinario di fiducia!

    Ecco alcuni sintomi di malesseri e atteggiamenti anomali che richiedono l'intervento di un veterinario:

    Il coniglio non si muove; tiene la testa di lato; ha la diarrea o l'assenza di feci; digrigna i denti; ha il respiro affaticato; perde sangue; zoppica; ha noduli; starnutisce; ha uno scolo oculare o nasale; fatica ad urinare.

    Poi ci sono anche le vaccinazioni contro malattie come la mixomatosi ecc.

    In sintesi ( cose da fare durante la settimana ) :

    Dar da mangiare una volta al giorno, mangime, fieno e acqua ( cambiare ogni giorno ), alla sera ev. Verdura.

    Pulire la gabbia una volta alla settimana

    Fa uscire il coniglio diverse ore in libertà ( non necessariamente 24h su 24 )

    C'è molto da fare, ma ti da una felicità incredibile! Spero di averti aiutato! BUONA FOTUNA!

    Fonte/i: Esperienza personale Info da allevatori
    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.