domanda sulla gatta e allattamento?? importante?

Ciao....ieri ho fatto questa domanda:

Ciao, la mia gatta ha appena partorito due gattini. La cosa strana è che per un pò non se li è filati, li ha mollati da soli nella cuccia, ora li sta leccando ma non li sta allattando, sono già passati un paio di minuti, è normale?possibile che una gatta si rifiuti di nutrire i suoi figli o non abbia latte???

ora sono sicura che la gatta abbia latte e dopo che è nato il/la terza ha cominciato ad allattare, o almeno a provarci, ma sono un pò preoccupata...è capitato un paio di volte che i gattini piangessero disperati (forse per fame o per voglia di coccole, non so) e lei li ignorasse per un pò, è normale?chissà perchè ho sempre immaginato che le madri animali consolassero i cuccioli di più e se ne occupassero in maniera diciamo più attiva, invece lei si limita a buttarsi su un fianco e lasciare diciamo che si servano da soli (che trovino da soli la tetta), da ieri non la vedo leccarli...una cosa che mi preoccupa è che uno dei gattini sembra molto più piccolo e debole degli altri due e sembra che abbia grossi problemi a trovare la tetta, ho provato a mettercelo io ma non mi sembra che abbia funzionato molto...che mi consigliate??

poi non mi sembra di aver visto cacche-pipì varie in giro, sapevo che i primi tempi la gatta glieli doveva far fare stimolandoli leccandogli la pancia, possibile che non lo faccia???

voi che mi consigliate di fare???

è possibile che un gattino muoia e se sì quando potrò sentirmi tranquilla?

ps...aggiungo che questa è la sua prima (e rimarrà l'unica) cucciolata...non è mai stata una gatta particolarmente sveglia o vivace, mangiava e dormiva...

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Allora io ho avuto due gatte che hanno avuto 6 cuccioli a distanza di un giorno ed erano amorose in una maniera pazzesca,considerano che si davano il turno x allattarli,mentre una andava a mangiare,l'altra stava ad allattarli e quando sentiamo un "miao" scappavano come delle pazze..E in genere gli animali sono tutti così..Solo che hanno una pecca..Quando nasce un cucciolo o malato o solamente debole lo cacciano via..Lo abbandonano e nn lo allattano,lo fanno morirre praticamente..nel giardino di casa mia una gatta ha partorito 3 cuccioli,e uno di loro che era debole,l'ha lasciato al sole quasi morente di fame e di tutto..Io l'ho preso e credimi che è stato peggio di un figlio,ogni notte alle 4 di mattina miagolava xke aveva fame,gli preparavo il biberon con il latte riscaldato(aveva 3 giorni era minuscolo) e mettevo dell'acqua bollente dentro una bottiglietta d'acqua e l'avvolgevo nella lana,a lui faceva calore..E così si è salvato e adesso è un bellissimo gattone di due anni,non so se è perche non è cresciuto con la mamma,ma non è un gatto è una persona,non si muove mai,vuole solo le coccole,non è mai andato in calore,e quando gli altri gatti si mettono nella sua cuccia x il freddo lui come uno spastico esce x fare mettere gli altri,insomma un cretino..Comunque ritornando al tuo discorso(scusa ma amo i mici *__*) se vedi che la mamma continua a non curarlo prenditene cura tu,xke quasi sicuramente l'ha visto debole e nn ha intenzione di crescerlo..E ogni tanto bagnagli il ciollino,xke altrimenti nn riesce a fare pipì..Se devi allattarlo ti consiglio di prendere un barattolo di latte in polvere al supermercato,io prendevo il nidina,che ti dura una vita ed è molto più sostanzioso del latte nel cartone..E ti consiglio anche di vaccinarlo,xke nn assumendo il latte della mamma,non riceve anticorpi e proteine che dovrebbe,e quindi è più soggetto a malattie :) buona fortuna e scusa per il poema

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.