Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 9 anni fa

Cosa? Religione e spiritualità, lo sapevate che la cocaina non da dipendenza?

Sto facendo un lavoro sulle droghe nella società per scuola, e ho scovato un libretto dal titolo "cocaina: storia effetti cultura esperienze" di Giancarlo Arnao, e ci ho trovato varie cose interessanti:

1) La cocaina sniffata non da dipendenza fisica, in quanto molti consumatori anche abitudinari possono interrompere per varie settimane o mesi l' assunzione, per rimediare ai danni delle mucose nasali;

2) La cocaina assunta via endovena da dipendenza, ed è anche più pericolosa dell' eroina perchè il suo effetto dura poco e si è portati a "bucarsi" molte più volte rispetto all' eroina, aumentando notevolmente il rischio di overdose;

3) Le foglie di coca se masticate hanno un effetto simile a quello della cocaina (che è il principio attivo), ma più leggero e sono meno tossiche. Sono molto usate dalle popolazioni indigene per diminuire la fame e la fatica.

4) La Coca Cola è nata come farmaco "rimedio contro il malumore", contenente estratto di foglie di coca e di noce di cola, poi la Coca Cola company venne denunciata nel 1903 per il suo contenuto di "droga" e dovette sostituire la coca con la caffeina.

Mia opinione: credo che sarebbe stata meglio con la coca.

Vi chiederete perchè ho scritto sto papiro, bè, avevo voglia.

Anzi ho anche una domanda: Cosa ne pensate dell' uso di sostanze allucinogene e/o stupefacenti nelle religioni, come mezzo per arrivare al "divino"? Perchè alcuni popoli, ad esempio gli indigeni del sud America, o i rastafariani ne fanno uso, mentre le grandi religioni monoteiste no? Non trovate che sarebbe applicabile al cristianesimo? Mettete, uno si mangia un funghetto allucinogeno, e vede la Madonna.

Niente risposte di moralisti ignoranti, che senza neanche leggere sparano càzzate a razzo, grazie.

Aggiornamento:

@Pirata, non so se l'hai notato, ma io non ho nominato la mafia e non ho chiesto se qualcuno ha mai fatto uso di droghe e cosa ne pensa. E poi, io ero convinta che la drogheria vendesse spezie, non stupefacenti, o sbaglio?

12 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Si ... è una cosa nota, la cocaina non da dipendenza fisica, c'è da dire che però da una estrema dipendenza psicologica che spesso porta alla depressione.

    Sigmund Freud faceva assumere cocaina ai suoi pazienti per curare la depressione ma senza conoscere gli effetti che sopraggiungono quando questa terapia veniva interrotta.

    I danni comunque causati dalla cocaina sia all'apparato respiratorio sia al sistema nervoso centrale non sono da sottovalutare, l'assunzione per via endovenosa può addirittura portare al collasso cardiaco ancor più facilmente che all'overdose.

    A me non piace come droga... anche perché non sballa tanto e costa veramente troppo. Preferisco allucinogeni quali LSD o psilocibina e anfetamine soprattutto MDMA. Comunque le droghe vanno prese responsabilmente e coscienziosamente. Sballarsi per passare il tempo è da deficienti, se volete divertirvi usate una Playstation, il cervello non è una console da gioco.

    L'uso delle sostanze a fini religiosi è... stupido, non ha senso, vedere la Madonna perché si è sballati di funghetti sarebbe solo prendere in giro la propria coscienza e la percezione della realtà, non si entrerebbe realmente in contatto con la madonna ma con una proiezione mentale creata dal nostro cervello drogato.

  • 9 anni fa

    In effetti qualcuno lo fa. Ci sono gruppi di "mistici" che per contattare Io usano piante psicotrope.

  • ZeR0_
    Lv 5
    9 anni fa

    Una volta avevo visto un documentario di una comunità religiosa di derivazione Cristiana (o meglio, era un misto di Cristianesimo e religione locale) in Sud America, questi davano da bere una sostanza allucinogena ai fedeli durante le messe a mò di ostia, per avvicinare i fedeli a Dio.

    Ora, il problema è che le somministravano anche ai bambini, e da quel che so io, le sostanze causano danni a livello cerebrale.

  • Le popolazioni Andine (non tutto il Sud America, se usi le foglie di coca in Argentina ti arrestano) usavano e usano tuttora le foglie di coca come palliativo per il dolore fisico e per sopportare i lunghi cammini.

    Infatti permettono di sopportare la stanchezza fisica: per questo uno dei presupposti della cocaina così come te la vendono in Occidente, tagliata, è quello di "permetterti di star sveglio tutta la notte a far casino".

    Nulla di più falso: infatti le foglie di coca perdono il loro principio quando vengono tagliate e date le sostanze chimiche che vengono inserite, diventano letali.

    Per quanto riguarda le religioni....sì, alcune ne fanno uso.

    Ma attenzione: non è che durante la messa si fanno di acidi o assumono LSD.

    Il massimo che fanno è assumere cannabis o masticare coca: cose naturali, insomma, non chimiche; il che già ti fa pensare che possono essere tradizioni.

    Alcune sostanze, come la cannabis, danno delle sensazioni paragonabili al narghilè indiano oppure all'oppio usato dai vari Baudelaire.

    Erano considerate "ispirazionali". Lo sono davvero?! Chissà. Tant'è che non conosco popolazioni andine sterminate dalle foglie di coca. A far quello sono stati gli uomini....

    ;-)

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    9 anni fa

    Beh, che la cocaina (quella vera, costosa) non sia particolarmente dannosa per il fisico è facilmente riscontrabile: Gianni Agnelli è felicemente morto a 82 anni, ed era un riconosciuto frequentatore della coca. Vari divi dello spettacolo (mi viene in mente Keith Richards dei Rolling Stones) sono riconosciuti cocainomani e sono ben vivi e vegeti. L'importante è non assumere roba tagliata (e non penso proprio che loro lo facciano). La dipendenza che da è solo psicologica, semmai, ma non fisica.

    Che ne penso della droga come rituale religioso... inutile. E' molto facile avere esperienze mistiche mentre si è fuori, specialmente con le droghe allucinogene. Potrei averne anch'io, che sono ateo convinto, ma non sarebbero veritiere. Sarebbero semplicemente dovute alle sostanze che allegramente scorrazzano nel corpo in quel momento.

    Nelle religioni abramitiche sarebbero sicuramente utilissime, ma bisogna considerare, aggiungendo qualcosa a quello che ha già detto Umberto, che sono religioni votate al controllo più che alla spiritualità. E la droga si sa, porta svago e divertimento, mal conciliabili con le dottrine più oppressive.

    C'è da dire che se somministrassero coca e acidi alle funzioni religiose probabilmente sarebbero molti di più i "fedeli"...

  • Lv 7
    9 anni fa

    Perchè alcuni popoli, ad esempio gli indigeni del sud America, o i rastafariani ne fanno uso, mentre le grandi religioni monoteiste no?

    Perché le grandi religioni monoteiste sono strumento di controllo di massa volte a pilotare le attività delle persone a vantaggio di una casta. In sostanza molti lavorano e pochi non lavorano e vivono su quelli che lavorano. Una casta religiosa che promuova l'utilizzo di sostanze che interferiscono con il lavoro non potrebbe godersi il benessere che deriva dal controllo del lavoro altrui.

    Ad un prete non interessa affatto che tu veda la Madonna, ma che tu veda lui ogni settimana.

    Per cui invece dei funghi ti da prediche, promesse e minacce, così sgobbi tutta la settimana e poi torni in chiesa a fare offerte e a sentire come vuole che ti comporti.

  • Anonimo
    9 anni fa

    La droga distrugge le famiglie... e fa arricchire la mafia.

    Io da Credente non ho mai fatto uso di droghe di nessun tipo mai in vita mia,poichè essendo io per natura un troll non mi faccio fregare da altri troll capisci?

    La mafia se vuole i miei bigliettoni si deve attaccare a sti cogl**** , oppure se pensi che lo sporco pirata vada girando con la bocca aperta in giro con la speranza di trovare una drogheria aperta perchè non riesce a dormire causa dipendenza sarebbe davvero da perdente.

    Io comando il mio cervello e mai lui me..

    Spero di essere stato chiaro.

    ___________________________

    La drogheria vende spezie???????

    AHAHAH ma dici sul serio!!?? cavolo che figura e io che ho odiato il tipo sotto casa pensando che vendesse droga e invece erano solo spezie :D ahahah che figura...

  • 9 anni fa

    Ma la religione, di per se, è uno stupefacente.

  • 9 anni fa

    Stento a crederci, io vedo che anche la caffeina dà dipendenza (magari facilmente superabile non discuto), o le bibite gasate pure creano dipendenza, contro tutti i medici che dicono di non berle, quindi, scusami, ma proprio io non ci credo che la cocaina, comunque assunta, non dia dipendenza e ben più seria dei banali esempi che ti ho citato.

  • 9 anni fa

    Puo essere vero, probabilmente lo e'. Ma ho visto persone rovinarsi per la polvere, giuridicamente, moralmente e fisicamente. Non sono moralista, è una constatazione.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.