Scandisk che parte da solo su xp ? (10 punti per te !)?

un mega epserto ? portatile con hdd interno da 320 gb: Accendo oggi il pc (xp professional) e mi parte lo scandisk in automatico (la prima opzione credo cioe’: Correggi automaticamente errori nel File System) e infatti nella FASE 1 trova :

Record attributi danneggiato (128, “”) del secondo record file 180833

Anche in FASE 2 trova:

Eliminazione voce dell’indice $I30 del file 8052

Provo poi con i vari test per HDD tra cui il mitico Hdd Scan e mi da OK e tutti valori

Nella norma !

Faccio la seconda scansione quella chiamata “Cerca settori danneggiati e tenta il ripristino”

La CONCLUDE ma dice che non puo’ finirla (ma mi pare che sta indicazione l’ha sempre

Fatta …. Forse devo farlsa sta scansione in modalita provvisioria)

ORA, cosa sara’ successo ? c’e da preoccuparsi o ora sara’ tutto a posto ?

Puo essere che erano alcuni giorni che specie navigando o freezava o si bloccava per decine di secondi con la ram quasi al 100% o solo un caso ?

Faccio qualche altra cosa o ora dovrebbe essere tutto ok ? che dite ? grazieeee

P.S. vedo ora nel registro eventi che ieri sera c’era un ERRORE con croce rossa con errore NTSF

Id evento 55 , e dice :

Descrizione:

La struttura del file system del disco è danneggiata e inutilizzabile. Eseguire l'utilità chkdsk sul volume C:.

GRAVE ???? ma come mai si e’ danneggiato da “solo” il file system ?aiutoooo….

Aggiornamento:

MAI CADUTO e' sempre fermo sulla scrivania !

2 risposte

Classificazione
  • Toltan
    Lv 6
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Un portatile è più soggetto a danneggiamenti meccanici di un pc fisso, ti cade, lo scuoti, anche se nella borsa urti contro uno spigolo ecc.. e la cosa che ha maggiormente il rischio di rompersi è proprio il disco, il file system è anch'esso contenuto nel disco e, subito dopo l'mbr è colui che viene interpellato ad ogni avvio, essendo comunque 'scritto' nel disco anche il file system ha anche lui la possibilità di rovinarsi (FAT32, NTFS, ExFAT sono tutti tipi Microsoft di file system e possono essere usati praticamente in ogni disco a seconda del tipo di formattazione usata).

    Parere personale è l'eseguire più volte (anche 3 consecutive) lo scandisk completo della scansione dei settori danneggiati più ripristino ma meglio se fatto sotto un sistema operativo live quale Hiren's boot cd che ti consente di eseguirle in sequenza denza dover obbligatoriamente riavviare il tutto.

    Sopratutto quando ti si presentano problemi rilevanti o ti si congela il pc (BSOD) il disco spesso si blocca vuoi per un suo stesso danno, vuoi perchè per poter tornare ad operare si forza il pc a spegnersi.

    Il chkdsk è quindi un programma predefinito che parte in caso di arresto anomalo ma se tali problemi dovessero essere ancora presenti la cosa migliore che potresti fare è, prima di acquistare un disco nuovo e reinstallare tutto (driver, dati personali e programmi oltre al sistema operativo), è la disinstallazione dei programmi che ti si inchiodano procedendo ad una successiva reinstallazione (facilmente prenderà porzioni di disco diverse permettendoti di continuare ad usare il computer).

    SE vuoi prendi un disco nuovo (per me la soluzione migliore) ma provvedi immediatamente al backup dei tuoi dati, programmi e quant'altro prima di eseguire il cambio definitivo.

    Ciao!!!

    PS: Rimane valido quanto detto finora ma se tale non dovesse essere allora provvedi a mantenere le griglie di areazione libere oppure se hai dei tessuti sotto al pc per evitare di rovinare il tavolo ed il pc non è sollevato in modo da farlo 'respirare' maggiormente ti consiglio di provvedere... Hai mai fatto manutenzione nella ventola a togliere i depositi di polvere dal dissipatore? In un pc sia fisso che portatile oltre al danno meccanico per i dischi al secondo posto vi è l'eccessiva temperatura di utilizzo che porta al rapido degrado delle componenti. Altre persone sempre con il portatile avevano problemi simili ed il risultato è stato il cambiare inevitabilmente disco perchè si era 'cotto' pur se non aveva subito mai urti. Prova a sentire la temperatura delle plastiche subito sotto al disco in vari scenari d'uso per constatare se fosse o meno vero: a pc acceso da un ora senza utilizzo, pc acceso in utilizzo intensivo del disco (deframmentazione o scansione antivirus), pc con accessi limitati al disco ovvero le attività più comuni. Se nel terzo caso senti che la temperatura è prossima alla quarantina di gradi allora è già abbastanza grave (dovrebbe raggiungere i 40-50° solo nel secondo caso ed a contatto diretto col disco). Già questo può bastare a decurtare la vita utile dell'hdd!

  • 9 anni fa

    NO

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.