Valori colesterolemia e rischio cardiovascolare?

salve, scusatemi, riformulo la domanda inserendo i dati mancanti.

Dalle analisi effettuate, risulta:

-colesterolo tot. 231 mg. v.n. 160-200 mg

-colesterolo hdl 59 mg. v.n 35-55 mg

-trigliceridi 115 mg v.n 40-160 mg

la press. arteriosa e' 120/80

eta' 46 aa.

uomo

altezza 1,66 mt.

peso 77 kg.

non malattie in atto.

tutti i giorni percorro almeno 2,5 km, camminando. non pratico attivita' sportiva.

no fumatore

no farmaci.

no diabetico

di che grado e' il rischio ?

grazie.

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    coi dati che descrivi direi zerovirgolazero - però aggiungiamo che sei ipocondriaco ... e quindi il rischi aumenta .... inoltre non sappiamo in che luogo cammini tutti i giorni per 2,5 km che se fossero percorsi a fianco dell'aeroporto di Linate direi che ti stai sottoponendo a una buona dose di benzene quotidiano ... il che rappresenterebbe uan ragione plausibile per avere postato il tuo caso in "cancro" !

    A parte l'ironia è difficile rispondere a ciò che chiedi, pensa solamente che l'endotelio che ricopre i vasi sanguigni nell'uomo è maggiore di una superficie di 500 metri quadri . Una qualsiasi lesione genera un punto critico sul quale il colesterolo circolante potrebbe cominciare a costruire un ateroma.

    Dobbiamo staccarci dalla concezione "range degli ESAMI STRUMENTALI" = GARANZIA di salute o malattia o peggio percentuale esatta di rischio - esiste una predisposizione individuale alle malattie che ben pochi medici riescono a ponderare con buona approssimazione (il dott.Sergio Stagnaro è uno dei pochi) e che gli esami del sangue non riescono a "cogliere" in anticipo.

    Lo stress ossidativo al quale nessuno quotidianamente è in grado di sottrarsi è il fattore sul quale si può "lavorare" a livello preventivo con diversi tipi di sostanze "protettive" per scongiurare o almeno depotenziare le più comuni malattie

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.