Problema serio di extrasistole.... Aiutatemi!!!?

Ciao a tutti. Premetto col dire che domani andrò a fare qualche controllo. E' da circa due anni che ho iniziato a soffrire di extrasistole. Prima gli avvenimenti erano sporadici, cioè un paio d'ore. Avevo fatto anche un ECG qui, guarda caso, non risultava nessuna extra ma solo tachicardia. Quindi il medico mi disse di stare tranquillo, limitare il fumo, caffè e che sarebbe passato. Così è stato, ma col tempo i "periodi" si sono ripetuti, a distanza di settimane, mesi a volte. Comunque, ripeto, erano episodi che duravano un paio di giorni ma con intervalli: ad esempio partivano il pomeriggio e terminavano alla sera... Ieri mattina mi sono svegliato con una lunga serie di extra e fino ad ora non sonno calmate di niente. Ho preso anche delle gocce di lexotan, che poco hanno fatto, anzi niente. Premetto che ahimè sono un fumatore più di diwci anni (ne ho 28), e proprio in questo periodo ho ecceduto col numero di sigarette, e non sto vivendo un periodo felice. Ho scoperto da poco che mia madre soffre di ipotirodismo e domani infatti vorre proprio fare un esame alla tiroide. Non ho svenimenti, affaticamenti respiratori, giramenti di testa.. Solo questo gran fastidio, che adesso è continuo. Credetemi, ho una gran paura, perchè non so se siano sopraventricolari o meno, non so se dipendano dall'aria che spesso e volentieri ho nello stomaco.. Aldilà degli accertamenti, posso io rendermi conto di che tipo sia? Se soporaventricolare o ventricolare? Se dovute alla tiroide? So quali sono le cause ma vi chiedevo se sono personalmente identificabili. Cosa mi consigliate, a parte di fare dei controlli? Grazie a priori.

Aggiornamento:

Grazie dottore. La cosa che mi preoccupa adesso sono proprio le "file" anche da tre di extrasistole. Parere suo personale: Potrebbe essere qualcosa di seriamente grave?

2 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Putroppo la risposta te lo possono dare solo i... controlli!

    Non c'è modo di sapere, se non tramite ECG, se le extrasistoli sono sopraventricolari o ventricolari. Di per sè cmq la differenza non è enorme, visto che si tratta di reperti comuni e benigni, specie in periodi di grande stress. Diventano patologici solo se in gran numero nella giornata (nell'ordine delle migliaia), e se in coppie o run. Tutto questo lo puoi scoprire con l'ECG dinamico secondo Holter, ossia con il monitoraggio delle 24 ore.

    Stesso discorso vale per la tiroide, occorre una ecografia e il dosaggio degli ormoni tiroidei, altrimenti non si può dire granchè.

    Tieni conto che le patologie della tiroide possono essere familiari ma sono molto più frequenti nelle donne.

    In ogni caso, quando si riscontra uno stato d'ansia la tiroide viene controllata, perchè uno stato di iperfunzione della ghiandola determina manifestazioni analoghe a quelle dell'ansia generalizzata.

    La cosa più probabile è che si tratta di manifestazioni funzionali legate proprio allo stress, infatti il massiccio rilascio di catecolamine determina tachicardia e fa partire qualche extrasistole, di cui ti accorgi perchè sei in uno stato di "allarme".

    Non sottovalutare la situazione, quindi fai i controlli, e quando avrai escluso patologie del ritmo cardiaco e della tiroide (cosa che ti auguro), inizia a lavorare sull'aspetto psichico.

    Evita rimedi improvvisati tipo lexotan, e affidati, se i disturbi interferiscono a lungo con il tuo funzionamento sociale e professionale, all'aiuto di professionisti: eventualmente un breve periodo di terapia farmacologica e non, potranno restituirti la serenità e il benessere.

    In bocca al lupo

    Fonte/i: Medico chirurgo
  • 9 anni fa

    Anch'io ho il tuo stesso problema. Non ho mai sofferto di extrasistole, ma da un po' di tempo ormai, mi capitano con una certa frequenza. Nel mio caso, le avverto in momenti di ansia e stress, o di problemi digestivi, di cui soffro da sempre. Mia madre, come la tua, soffre di ipotiroidismo, e tempo fa ho fatto dei controlli, tutti nella norma. Ora ripeterò le analisi del sangue per la tiroide, perché potrebbe essere quello il problema. Ti consiglio di controllare la tiroide ed eventuali problemi digestivi, se anche tu ne soffri, per tua tranquillità intendo, visto che potrebbe trattarsi semplicemente di stress e ansia (la preoccupazione che hai per le extrasistole, può solo che fartene venire più di quante ne avresti se non te ne preoccupassi, lo dico per esperienza :) ). Spero di averti aiutato!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.