Beavis
Lv 7
Beavis ha chiesto in Bellezza e stileModa e accessori · 9 anni fa

Come ha fatto l'Adidas a rompere il monopolio (di fatto) della Nike nel mercato delle scarpe da ginnastica?

Oramai TUTTI hanno le scarpe Adidas con i "tre puntini colorati" mentre ricordo che x 20 anni buoni si sono viste SOLO Nike. Almeno questa è la mia impressione...

2 risposte

Classificazione
  • ?
    Lv 4
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Il marchio Adidas - che io ricordi - risale ad un'epoca remota. Per lo meno le olimpiadi di Roma e Tokyo del 1960-64, quando la TV era in bianco e nero e, per quanto si vedesse poco o niente, quasi tutti gli atleti gareggiavano con le tre striscie ai piedi.

    Nella mia giovinezza ricordo in effetti tra i marchi intramontabili Superga, Converse, Adidas, Diadora, Puma e qualche altro.

    Direi che Nike, seguita a breve distanza di tempo da Reebok, sono arrivate da noi (almeno come popolarità) parecchio dopo.

    Curiosando tra i blog in qua e in là scopro che Adidas conta ancora su una schiera di estimatori (e probabilmente compratori) della "prima generazione". Ad esempio costoro.

    http://www.lazio.net/forum/index.php?topic=10176.6...

    All'epoca dei fatti chi si poteva permettere un paio di TRX Competition (raffigurate nel blog qui sopra)... era veramente OK.

    Che Adidas eroda il successo Nike sarà in parte dovuto alla strategia commerciale e all' aggressività della casa madre che si è congiunta con Reebok, probabilmente sfruttandone i potenziali di marketing.

    Più credibilmente (o almeno di questo sono convinto) esistono delle "onde lunghe" di durate almeno decennali di successo delle marche presso il pubblico.

    Ad esempio le Converse, popolari nel 1970-75, sono sparite nei decenni successivi tornando prepotentemente solo verso il 2005.

    Adidas, anche lei, direi che è semplicemente tornata in auge dopo decenni bui. Null'altro.

    Forse il meccanismo è che a un certo punto le persone si stufano e cominciano a volersi distinguere dal mucchio. Appaiono le prime "mosche bianche" che anziché comprare X comprano Y.

    Poi sono seguiti da altri. E poi da altri ancora. Alla fine molti (se non tutti) comprano Y. Finché non si ristufano di nuovo di Y e andranno a cercare qualcos'altro. Vai a capire il perché di tutto questo!

    Rappresentativa e bellissima è la scena del vecchio film "Il grande freddo" (1983). Un gruppo di vecchi amici soggiornano assieme, isolati in una villa in campagna, per ricordare la recente scomparsa di Alex, un caro membro del gruppo. Per ravvivare un po' la mestizia il padrone di casa fa arrivare un corriere con un regalo per tutti: un paio di sneakers nuove per ciascuno, che ognuno si affretta a calzare. Sono tutte Nike, tranne che per Nick (interpretato da William Hurt) il più stretto, misterioso e "diverso" amico di Alex che riceve... un paio di Adidas.

    Tutto ciò significherà qualcosa?

  • Anonimo
    9 anni fa

    Secondo me non ha rotto un granchè, fa solo concorrenza ma non arriverà mai ai livelli Nike...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.