promotion image of download ymail app
Promoted

Perchè i Credenti vogliono convincerci che il loro legittimo punto di vista esula dalla loro Religione?

I Testimoni di Geova esprimono una netta posizione contro l’ emotrasfusione.

I Maomettani esprimono una netta posizione contro il mangiare carne di maiale e il bere alcool.

Gli Ebrei Ortodossi esprimono una netta posizione contro il mangiare la lepre in salmì e la frittura mista.

Gli Indù esprimono una netta posizione contro la macellazione a scopi alimentari delle proprie vacche sacre.

I Cattolici esprimono una netta posizione contro l’ impiego delle cellule staminali embrionali.

Si tratta di nette posizioni su base religiosa, assolutamente legittime e che possono essere - senza alcun dubbio - condivise da persone che non appartengono a quella stessa Fede.

Ad esempio, ho un caro amico - convinto astemio e sostenitore del "Teetotalism" e assolutamente non Maomettano - che condivide la condanna degli Islamici sull' alcool, così come ci possono essere anche dei non-Cattolici che condividono la condanna dei Cattolici sull' impiego delle cellule staminali embrionali e vi sono anche sostenitori della cosiddetta "Bloodless Medicine and Surgery" che non sono Testimoni di Geova, ecc. ecc.

Ciò che mi fa saltare la mosca al naso è quando questi Credenti si appellano alla Scienza per sostenere le proprie posizioni integraliste.

Ad esempio, se un Testimone di Geova (TdG) sostiene che sulla Bibbia è riportato che si ci deve "'astenere dal sangue" in qualsiasi forma, non ho alcun commento da fare :-)

Se un TdG sostiene che l’emotrasfusione è associata a problemi vari, non posso che assentire :-)

Se, però, un TdG esce dichiaratamente da contesto religioso e si mette a esprimere concetti sull’emotrasfusione secondo cui farebbe più male che bene, citando opinioni scientifiche decontestualizzate e di parte, allora non mi sta più bene (E’ un fatto incontrovertibile che tutto l’ establishment medico-scientifico internazionale è concorde al 100% sull’ importanza dell’ emotrasfusione).

Analogamente, se un Maomettano che – sulla base di quanto riporta il Corano – desidera evitare l’ assunzione di carne di maiale, non ho alcun commento da fare :-)

Non posso che convenire se un Islamico sostiene che la carne di maiale è associata a importanti problemi medici: il maiale, infatti, veicola germi patogeni per l’ uomo come Yersinia enterocolitica, Trichinella spiralis, Taenia solium, ecc. ecc.

Quando, però, si vuole demonizzare la carne di maiale su base scientifica, si cade nel ridicolo.

Analogamente, se i Cattolici mettono in guardia sull’ impiego di cellule staminali embrionali per la minaccia di insorgenza di teratomi, non posso che essere d’accordo.

Quando però i Cattolici sostengono che l’ equazione Zigote=Uomo è un dato di fatto e non semplicemente una (legittima) considerazione, propria della Dottrina Cattolica, mi salta la mosca al naso.

Voi che ne pensate?

Siete d’ accordo che queste nette prese di posizioni su base religiosa siano assolutamente legittime, ma che i Credenti sbaglino nel volerle imporre ai non-Credenti e ai Credenti di altre Fedi?

Aggiornamento:

@stix

Il prodotto del concepimento diventa Persona quando esce dal canale del parto. Il feto non è una Persona. Un neonato sì.

Tra il feto e un neonato vi è la stessa differenza che c'è fra un sofisticatissimo macchinario equipaggiato di un computer che è tutto quanto in fase di "stand-by" (cioè, che non si è mai "acceso") - da una parte - e - dall' altra parte - un analogo macchinario, tutto quanto in fase "on".

Non solo il cervello, con la nascita, passa dalla fase in "stand-by" alla fase "on", ma anche altri apparati, come quello gastrointestinale, respiratorio, ecc.

4 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Risposta preferita

    So di uscire un tantino dal contesto, ma poi spiego che non è del tutto così...

    I Vegani, ovvero color che rifiutano qualsiasi alimento che sia di orogine animale, compresi i latticini, il miele e le uova, sostengono che sussiste la prova scientifica del fatto che l'uomo dovrebbe essere erbivoro perchè il suo intestino è lungo come quello degli animali erbivori e non breve come quello dei carnivori. Fin qua la cosa parrebbe possedere una sua logica ma non è così. Non sono infatti i carnivori ad avere bisogno di un intestino breve per non fare imputridire la carne dentro di esso (dato che, dopo essere passata attraverso i succhi gastrici dello stomaco, essa ha subito modificazioni chimiche importanti) ma sono gli erbivori ad avere bisogno di un intestino lungo, e in alcuni casi (ruminanti) addirittura di 4 stomaci, per digerire i vegetali.

    L'esempio calza in quanto è caratteristico di chi professa in modo convinto una determinata religione (e a volte certi vegani danno l'impressione di prendere le loro scelte alimentari con lo stesso zelo di una religione) prima o poi finisce per arrampicarsi sugli specchi capovolgendo addirittura i fattori dell'equazione e attribuendo non l'effetto alla causa , ma la causa all'effetto. In poche parole, adattando la scienza alle loro convinzioni fideisiche invece che rivedere le stesse in funzione e conseguenza delle scoperte scientifiche che sembrano smentirle.

    Ovviamente sono perfettamente d'accordo sul fatto che il Testimone di Geova rifiuti la trasfusione di sangue su di se (assai meno che la rifiuti al bambino che rischia di morire appellandosi alla sua potestà genitoriale, in casi simili deve intervenire la legge), che il musulmano non mangi il maiale e non beva alcool (anche se alcuni lo fanno, eccome....) e che l'ebreo non si cibi di gamberetti o di lepre purchè non cerchino di imporre agli altri di fare lo stesso. E devo dire che gli ebrei e alcuni musulmani non rompono le scatole con queste cose. I TdG ovviamente sono diversi... ;-)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • stix
    Lv 7
    8 anni fa

    quando l'ovulo è fecondato, dimmi qual'è il momento successivo che puoi identificare chiaramente e che costituisce un chiaro e inequivocabile punto di diferrenza col momento precedente.

    e allora sulla base di cosa puoi dire che prima di quel momento (che non esiste) non è un uomo e dopo sì?

    domanda sincera.

    ciao

    s

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    L'imposizione è sbagliata! L'obbligo di non fare cose per la salute è sbagliatissimo! Quindi sono in pieno DISACCORDO!

    Kiss

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ecco perche' scienza e fede non andrebbero mai mischiate!Non mi stupisco affatto che molti credenti cerchino dei riscontri scientifici per avvalorare alcune tesi,il riscontro scientifico o presunto tale e' un'ottima arma di persuasione per gli scettici!Non credi a quello che dico?Bene ecco il parere il Professor Vattelappesca o di qualche altro pseudo esperto che si viene poi a scoprire essere credente e quindi molto di parte!Idem per tutti gli esperti archeologi creazionisti che supportano strampalate tesi e fanno convegni in giro per il mondi quando poi facendo una breve ricerca su internet si scopre che sono stati cacciati a calci nel sedere da tutte le accademie serie!

    Insomma occhi aperti...

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.