Anonimo
Anonimo ha chiesto in SportCalcioCalcio Italiano · 9 anni fa

Calcio/serie B: giudice infligge 3-0 al Padova, Toro torna in testa?

Il Torino torna in testa alla classifica di serie B. Il giudice sportivo, Gianfranco Valente, ha difatti inflitto al Padova la sconfitta per 0-3 per la partita del 3 e del 14 dicembre scorso contro i granata finita sul campo 1-0 per i veneti. A determinare il verdetto del giudice la sospensione della gara al 30' e 50'' del secondo tempo ''per black-out dell'impianto di illuminazione dello Stadio Euganeo'' caratterizzato da interruzione di funzionamento durante l'intervallo tra il primo e il secondo tempo tale da provocare il ritardo dell'inizio della seconda frazione di gara di circa 6 minuti, ancora sospensioni al 2' e 49'', al 24' e 48'' e definitiva al 30' e 50''; l'incontro era ripreso e portato a termine il 14/12/2011 con il risultato finale di Padova-Torino 1-0.

cose ne pensate?

8 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    semplicissimo. Il Torino era scivolato al secondo posto e, dopo la clamorosa sconfitta di lunedì sera, sassuolo e verona si erano notevolmente avvicinate. Visto che il palazzo non si può permettere un'altra stagione dei granata in B (favorita insieme alla Samp) ha deciso di prendere una decisione clamorosa dopo ben 3 mesi. In quella città le società sono una più schifosa dell'altra.

  • 9 anni fa

    E' semplicemente stato applicato un regolamento che parla chiarissimo e i casi analoghi in passato nelle categorie inferiori sono stati molteplici. Si poteva e si doveva decidere prima, tutto qui.

  • Anonimo
    9 anni fa

    lo trovo a dir poco ridicolo...che colpa ne ha il padova se c'è stato un blackout? se avessero potuto mandare il magazziniere a cambiare una lampadina l'avrebbero fatto ma il blackout è stato causato da un sovraccarico di rete dell'intero quartiere e la società padova non poteva farci nulla, tanto piu che lo stadio è anche comunale e non di proprietà

  • 9 anni fa

    sono come gli juventini

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Il regolamento dice così, ma bisogna dire che gli stadi non sono di proprietà delle società e dunque le responsabilità oggettive sono del tutto da valutare.

    La cosa certa è che è una decisione arrivata con estremo ritardo e credo sia stato dunque un "teatrino" il recupero fatto giocare, inutilmente, un po' di tempo dopo (che ha confermato comunque la vittoria del Padova)... se volevano dare i 3 punti a tavolino potevano evitare di farla recuperare (la Lega di Serie B non ha fatto un'ottima figura).

    Alla fine i posti per la promozione diretta sono 2... eravamo primi, siamo finiti (per questa sentenza) secondi... spero ci si possa trovare in una di queste due posizioni anche a fine stagione.

    Forza Pescara.

  • 9 anni fa

    Ho trovato questo commento sul sito della gazzetta e posso dire che in un certo senso ha ragione:

    Fa meraviglia che succeda una cosa simile in serie B. E fa meraviglia che la sentenza arrivi con 3 mesi di ritardo.Si era capito subito che finiva così perchè è il regolamento che lo dice: "non garantisci le condizioni per giocare? 0-3"Si chiama RESPONSABILITA' OGGETTIIVA e può anche essere ingiusta, ma è una regola come quando si perde una partita per una monetina tirata in campo dagli spalti...padova devo solo fare mea culpa.

  • 9 anni fa

    che ladrata

  • 9 anni fa

    doveva essere ripresa dal punto in cui era stata fermata

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.