norme tecniche di installazione impianto elettrico Legge 46/90 chi mi aiuta a trovarle?

sono andato a trovare un amico che sta ristrutturando la sua nuova casa una villa 3 livelli con grande giardino. essendo un tecnico, lo sguardo si è posato su giovani elettricisti che stavano rifacendo l' impianto elettrico. ho contestato loro la non professionalità e gravi errori di posa e sicurezza. uno degli operai ha chiamato con il cellulare il titolare della ditta che giunto sul posto, mi ha preso a male parole, dicendo che non devo interferire nel suo lavoro e se errori ci sono, lui firmando la dichiarazione di conformità, se ne assume le responsabilità. io ritengo che gli errori di messa in opera siano gravi e madornali, vorrei trovare un prontuario sulle norme tecniche di installazione sugli impianti elettrici civili tipo la posa del corrugato atto a contenere cavi elettrici: lui lo ha posato sotto il prato, a mio avviso andava posato lungo il muro della recinzione; i cavi dell' impianto d' allarme passano nello stesso tubo dove ci sono i fili elettrici; alcune cassette di ispezione sono posizionate a metà rampa di scala, tanto da rendere difficoltoso arrivarci con la scala. facendo notare questo, a momenti mi alza le mani. vorrei trovare riscontro a quanto detto per poter contestare alle Autorità quanto rilevato. grazie.

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Puntualizziamo che la 46/90 non esiste piu', dal 2008 è stata sostituita dal DM 37/2008: http://www.lanewan.it/info%20legali/Testo%20aggior...

    Non c'è un prontuario su cui basarsi, ne esistono comunque diversi che descrivono come installare impianti elettrici a regola d'arte, da poter consultare, ma bisogna applicare in toto le norme Cei relative, nel caso la 64-8, che è il "vangelo" per gli impianti elettrici utilizzatori a tensione nominale non superiore a 1000V in corrente alternata e a 1500V in corrente continua, e che indica tutto ciò che c'è da sapere sulle installazioni di detti impianti, 64-12 impianti di messa a terra, 17-13 quadri elettrici e fare riferimento a queste in caso di eventuale verifica e successiva contestazione.

    Per il resto:

    Corrugato: se è di tipo adatto a posa interrata non vedo il problema.

    Cavi allarme: se isolati per la tensione nominale dell'impianto possono coesistere con quelli elettrici, fanno eccezione solo i conduttori dell'impianto telefonico che, anche in caso di isolamento a tensione superiore, devono obbligatoriamente essere posati in canalizzazione separata.

    Cassette di derivazione: devono essere accessibili ed ispezionabili, quindi se anche posizionate nel vano scala in alto, ma comunque accessibili, la norma le ammette.

    Un consiglio: l'eventuale verifica, in contraddittorio con la controparte, va fatta da un professionista che conosca le norme e che sappia cosa va a contestare!!

  • 9 anni fa

    Si vede che appartieni ad un altra generazione, oggi la regola dell' arte è molto presa sotto gamba, non esiste una normativa sulla messa in opera al contrario dei materiali da utilizzare; quindi per assurdo un tecnico che fa un giro contorto, con corrugato inadeguato, non lo si può contestare. tutto fa parte del bagaglio di coscienza dell' installatore. Es: le cassette di ispezione montate a 1/2 scala e non sul pianerottolo, non è contestabile, però direi al tecnico mi fai vedere come accedi?

    Lo so è uno schifo è tutto fatto per essere raggirato e interpretato. Gli idealisti degli impianti oramai sono estinti.

  • ilvism
    Lv 6
    9 anni fa

    vedi un pò te

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.