Cosa ne pensate del mio racconto?

Buona serata! Come molti ricorderanno ieri ho chiesto cosa ne pensavate del mio racconto.

(per chi non lo avesse letto ecco il link: ------------------------------>

http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=At...

Ho scritto il secondo. Cosa ne pensate? Mi raccomando, siate sinceri!

CAPITOLO 2

Non so con precisione quanto tempo passò prima di risvegliarmi, sta di fatto comunque che al mio risveglio eravamo ancora in viaggio. Mi massaggiai la guancia destra dolente per la posizione che avevo preso quando mi ero addormentata .

- Siamo quasi arrivati? - chiesi a mio padre con la voce ancora impastata dal sonno.

- Buongiorno dormigliona! Si questa dovrebbe essere la traversa-

Svoltò e ci trovammo in un viale. C’erano molte case affiancate le une alle altre separate solamente da un giardino. Mio padre mi precedette ed entrò seguito a ruota da mia sorella. Io, invece rimasi vicino al camion dei trasporti che aveva cominciato a scaricare tutto. Presi uno scatolone e lo portai dentro. Dovevo ammettere che la casa era davvero grande. Si distribuiva su 2 piani. Entrati ci trovavamo nel soggiorno ad angolo cottura. Infondo c’era un bagno di servizio, un bagno privato ed una camera da letto. Al secondo piano c’erano 3 stanze da letto un bagno privato e uno stanzino.

Posai lo scatolone vicino alle scale e ritornai fuori a prendere il resto. Gli operai avevano finito di svuotare e stavano per andarsene:

- Scusi ma non dovrebbe aiutarci a portarli dentro? - Chiesi piuttosto perplessa

- No mi spiace! Il nostro lavoro è finito qui. Arrivederci!

Rimasi sulla veranda osservando il furgone che si allontanava. Sospirai ed iniziai a portare dentro un secondo scatolone. Dopo un po’ mi raggiunsero anche mio padre e mia sorella.

- Finalmente! - esclamai distrutta per quell’andirivieni

- Scusa abbiamo avuto un problema tecnico- concluse mio padre sorridendo.

Alzai gli occhi al cielo e sorridendo a mia volta finimmo di portare dentro gli scatoloni.

Dopo una mezzoretta chiudemmo la porta alle nostre spalle e sospirando per la stanchezza ci buttammo sul divano e scoppiammo a ridere per le nostre facce alquanto stremate. Dopo un dieci minuti scarsi salii al piano di sopra per scegliere la mia stanza. Entrai nella prima alla mia destra e ne rimasi affascinata. Era molto solare. Aveva due reti per i letti ed una porta-finestra che dava sul terrazzo. Mi affacciai e notai che dava sul giardino sul retro. Era spoglio ma sapevo che con un po’ di fantasia sarebbe diventato splendido. Richiusi dietro di me il balcone e dalle scale urlai:

- Papi, porti sopra i miei scatoloni?

- Subito!- urlò lui in risposta.

Lo sentii alzare e trascinarsi fin sopra dove lo stavo aspettando. Dopo un paio di viaggi trascinai tutto in camera e cercando di non avvilirmi iniziai a sistemare tutto. Per prima cosa divisi gli scatoloni per la loro importanza, poi con il set di chiavi inglesi e cacciaviti iniziai a montare i mobili. Dopo due ore circa il mio guardaroba era pronto con tutti i miei vestiti all’interno. Sospirai ed orgogliosa del mio lavoro scesi di sotto a cenare con la mia famiglia.

- Papà – dissi dopo aver ingoiato il primo boccone – dimmi che non hai venduto la nostra vecchia casa –

- Non preoccuparti- disse rassicurandomi e frugando nella tasca dei suoi jeans, estrasse una mazzo di chiavi che fece dondolare davanti i miei occhi.

Dopo la cena salutai tutti e mi ritirai in camera. Nonostante non avessi sonno mi stesi e fissai per un bel po’ il soffitto fino a quando gli occhi non si fecero pesanti e sprofondai in un sonno profondo.

3 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Beh, non è un racconto, è solo un capitolo di una storia più grande che deve necessariamente essere valutata all'interno di questa. L'unica cosa che può essere giudicato è il talento narrativo, e devo dire che se non hai più di vent'anni è davvero notevole.

    Quell'altro che ti ha dato i consigli è più o meno un cretino, come ce ne sono tanti tra quelli che non capiscono nulla di critica in questo sfortunato paese. Mi sono divertito un po' a leggere le cose che ti ha scritto, e non ci perderei molto tempo se non, per eleganza, a scrivere in numeri in lettere: il suo problema più grande è che confonde il contenuto con la forma, si fissa in maniera ossessiva con le cretinate (guarda tutto al microscopio e fa appunti precisi e si eccita quando li trova, dice che bisogna prima scendere dalla macchina, che gli operai debbono essere pagati neanche fosse un dirigente del sindacato, e se lo scrivessi il capitolo così ti verrebbe un romanzo noiosissimo più grande di Guerra e Pace e i lettori si sentirebbero dei ritardati mentali a cui devi spiegare tutto) e gli sfugge l'economia del tutto, il metodo narrativo, l'elaborazione sintattica, il modo in cui hai organizzato la narrazione. Guardati da queste persone se vuoi avere qualche lettore nel nostro contesto culturale.

  • 9 anni fa

    Ciao! Ti segnalo questi errori: non c'è scritto quando scendono dall'auto; bisogna scrivere i numeri in lettere; gli operai non vanno via senza farsi pagare e comunque a loro spetta il compito di montare i mobili; "un" prima di "dieci minuti" è errato; il giardino sul retro al massimo si abbellisce con qualche pianta o fiore, non con la fantasia; la figlia dovrebbe chiedere al padre di portarle gli scatoloni in modo più gentile, magari con un "per favore" e usando il condizionale.

    Per essere il secondo capitolo è troppo corto e non accade nulla di funzionale alla storia; potresti accorparlo con il primo. Non avere fretta di scrivere capitoli su capitoli!

    Ti consiglio di informarti sulla tecnica narrativa dello show, don't tell (mostra, non raccontare); ecco dei link a proposito: http://fantasy.gamberi.org/2010/11/18/manuali-3-mo...

    http://www.fantasyeydor.com/it/articoli/show-dont-...

    http://www.fantasyeydor.com/it/articoli/show-dont-...

    http://www.fantasyeydor.com/it/articoli/show-dont-...

    Su questi siti troverai altri articoli, su come impostare gli dialoghi o creare un personaggio ad esempio.

    Ti segnalo, inoltre, questo forum per aspiranti scrittori, dove potrai ricevere critiche e consigli:

    http://ilvascellodegliscrittori.forumfree.it/

  • Anonimo
    9 anni fa

    bello come il primo, forse un paio di espresioni da modificare ma bello, non vedo l'ora di conoscerne il seguito...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.