Il 4 maggio 2021 il sito di Yahoo Answers chiuderà definitivamente. Yahoo Answers è ora accessibile in modalità di sola lettura. Non verranno apportate modifiche ad altri siti o servizi di Yahoo o al tuo account Yahoo. Puoi trovare maggiori informazioni sulla chiusura di Yahoo Answers e su come scaricare i tuoi dati in questa pagina di aiuto.

Anonimo
Anonimo ha chiesto in Musica e intrattenimentoMusicaRap e Hip-Hop · 9 anni fa

Domanda per chi fa beat rap?

Sono un beatmaker e non ho mai campionato, e oggi voglio iniziare perché tutti mi dicono che è alla base di tutto, anche se prima pensavo che era come un plagio.. ma va bè.

Comunque va bene così? Metà campionata, e metà con la mia mano? Non sono molto pratico, anzi non ho mai fatto nulla col campionatore, e non so di preciso cosa si può campionare..

Mi potete aiutare? 10 punti..

Per qualsiasi cosa questo sono io: www.facebook.com/Shalalalallala (Facebook)

www.youtube.com/coveofficial (Youtube)

SUPPORTIAMO LE NUOVE LEVE DEL BEATMAKING, DEL RAP E BLESS!

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    Premesso che io supporto il nuovo solo se mi piace, penso che la tua domanda sia interessante: campionare è all'origine del rap e del beatmaking, consiste come saprai nell'estrapolare un giro di accordi da un brano già esistente e di tagliarlo, montarlo e adattarlo su un breakbeat o su una batteria già registrata - che a sua volta può essere campionata. Non è considerabile come un plagio, in quanto ha una sua origine e un suo motivo, non nasce per copiare e godere del successo di altre melodie, ma nasce dalla voglia di rivisitare o di rivivere determinati momenti musicali, di farli propri ed usarlo come proprio mezzo di espressione. Per campionare ti servono queste cose: un giradischi, una buona collezione di dischi in vinile, un campionatore - dai classici ai moderni digitali - e una grossa conoscienza della musica pop dell'ultimo secolo. E con pop intendo popolare, quindi praticamente tutta. Ascolti un brano, dici "ehi questo giro di basso spacca!", lo ritagli col campionatore e lo adatti sulla tua batteria. Puoi campionare chitarre, pianoforti, bassi, trombe, fisarmoniche, voci, percussioni... L'importante è mantenere la stessa tonalità, senza stonare o utilizzare note sbagliate, cercando di uniformare al meglio l'uno con l'altro i pezzi campionati. Ovviamente una volta terminata la fase di campionamento niente ti vieta di suonarci sopra uno strumento tuo, una melodia originale, un'idea nuova che il progetto può ispirarti. Occhio alle tonalità e a non stonare. E ascolta molta musica

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.