Anonimo
Anonimo ha chiesto in Società e cultureReligione e spiritualità · 9 anni fa

Atei, dio esiste... sapete?

Atei ma anche religiosi, facciamo un gioco: facciamo finta che dio esiste e ne abbiamo l'assoluta certezza. Cosa pensereste di lui? Onnipotente, onnipresente e onnisciente o colui che dovrebbe iniziare a cercare una buona scusa?

Non so: io lo immagino come quel bambino che resta a guardare le formiche, che non intacca il loro modo di pensare ma il loro percorso (libero arbitrio), lascia briciole di pane sulla strada per essere acclamato onnipotente, e gli basta un dito per pulire l'asfalto con il loro sangue.

Si ricorda che questo è un luogo civile e chiunque entri solo per bestemmiare, è pregato di uscire gentilmente...

15 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    La mia immagine di Dio è quella di un Demiurgo grande, oscuro e incomprensibile.

    Mosso da misteriosi motivi (e non certamente dall' amore nei nostri confronti), che noi non riusciremo mai a comprendere.

    Non credo che voglia essere amato.

    Così come al bambino non interessa essere amato da quel nugolo di piccoli insetti neri.

    Il bambino è completamente diverso da una formica e - in un certo qual senso - si può sostenere che è "superiore" a una formica.

    Analogamente, Dio è completamente diverso da un uomo e si può sostenere che esso sia "superiore" a un essere umano.

    Il cervello di un uomo è incomparabilmente superiore a quello di una formica.

    Una formica, pur con tutta la sua buona volontà, mai riuscirà a raggiungere le vette di pensiero di un bambino.

    E così pure l'uomo riuscirà a raggiungere le vette di pensiero di Dio.

    Il bambino, senza volere, fa franare un pezzo di formicaio o lascia briciole di pane sulla strada.

    Le formichine, nel primo caso, pensano di aver peccato contro il Dio-bambino e, nell' altro caso, pensano di aver compiuto i dovuti sacrifici richiesti.

    Ovviamente, al bambino non interessano i "peccati" che compiono le singole formiche e neppure ha interesse per riti, celebrati da formiche-preti, in suo onore.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Se esistesse, mi sentirei come in manicomio e avrei paura.

    Un dio che ci fa imperfetti e poi ci da la colpa di come ci ha creato... che si pente di averci creato e ci annega tutti, che ci condanna anche per istinti, voglie che ci ha dato lui stesso e che non fanno male a nessuno (gola, lussuria), che non voleva conoscessimo male e bene ma che rimanessimo bimbi tonti e ci facessimo guidare da lui, che ci continua a trattare come bimbi a premi e punizioni, che ci prepara un posto di sofferenza se non facciamo come dice, assenteista nel mondo, che sta a guardare mentre i bimbi muoiono di cancro, che lascia vivere fino a 90 anni un dittatore sanguinario come Pinochet, un dio per cui la sofferenza è un valore, che sta a guardare mentre un folle uccide 6 milioni di persone del suo popolo eletto, che vuole a tutti costi che gli si paghi un debito, tanto che manda suo figlio a morire per pagare un debito a se stesso (follia).

    Paura, cara, paura.

  • 9 anni fa

    Accetto il giochino.

    Si, mi aspetto che abbia una buona scusa.

    Come disse Woody Allen mi deve delle spiegazioni ed anche articolate.

    Tu hai trovato briciole di pane sulla tua strada? Io no, ma di sangue tanto.

  • 9 anni fa

    Beh se tu fossi quel "bambino" e vedessi un gruppo di quelle formiche parlare in tuo nome, organizzare guerre in tuo nome, torturare e uccidere milioni di altre formiche per 600 anni consecutivi in tuo nome... non utilizzeresti il tuo dito contro di loro o li lasceresti fare? Se anche decidessi di lasciare loro anche questa libertà, credi che loro stiano agendo realmente per conto tuo, o meglio saresti stato veramente tu a legittimare il loro potere?

    Quindi in parole povere ed abbandonando la metafora, se pur dovesse esistere un Dio... non sarebbe cattolico.

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • 9 anni fa

    Che gran burlone il tuo Dio! Beh se esistesse veramente preferirei bruciare all'inferno piuttosto che sottostare a un sistema così meschino! Cit.

  • Tabish
    Lv 7
    9 anni fa

    ... al minimo dovrebbe vergognarsi ed andare a nascondersi ...

  • Io vedo solo il sangue se è per questo. Con questo ragionamento io posso solo pensare che dio sia un bambino viziato che si diverte a giocare con la vita altrui.

  • 9 anni fa

    Beh, senz'altro non glie ne fregherebbe molto delle nostre azioni.

  • 9 anni fa

    Ho smesso di credere alle favole da molti anni.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Dipende da che Dio è... è quello della rivelazione? Un Dio indifferente? La mia opinione su di lui dipenderebbe dalle sue caratteristiche... e dalle sue pretese...

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.