vorrei un consiglio mia figlia ha un problema?

Scusatemi ma siamo disperati vorremmo capire : la maestra di mia figlia sin dalla prima elementare o la seconda non ricordo ci disse che la piccola avesse dei problemi di apprendimento cioè era lenta rispetto agli altri e quindi secondo lei era dislessica ,questo era una cosa nuova e comunque x noi impossibile perché siccome con noi si cullava quando faceva i compiti ,abbiamo deciso di farla seguire da una maestra di doposcuola , a questo punto ci siamo rivolti a lei informandola dell'accaduto insomma lei era convinta che non fosse niente di tutto questo ma fosse un fatto di forte timidezza e sensibilità comunque lei a avuto un contatto con la maestra e da quel momento non si e più parlato oggi la nostra bambina fa la 4 elementare ieri e venuta a casa con un foglio per noi genitori quando l'abbiamo letto siamo scesi dalle nuvole insomma era una circolare di partecipazione ad un test per la dislessia ,questo mi a fatto arrabbiare tantissimo comunque oggi a mente serena ho avuto un colloquio con la maestra e secondo lei la bambina e sempre come 3 anni fa e io le ho detto e lei viene a dirmelo adesso lei si e giustificata dicendomi che aveva fatto richiesta e adesso anno ricevuto risposta .comunque oltre a questo lei asserisce che ci possa essere una micro lesione come e possibile che una maestra possa dire certe cose io non capivo cosa intendesse ma adesso che mi sono documentato ho capito secondo voi cosa dovrei pensare !! ho tanta voglia di prenderla a schiaffi non immaginate come stiamo soffrendo per questo ma non per noi ma per la nostra bambina immaginate se fosse vero come dovremmo dirglielo e se la prende male siamo disperati aiutateci ,la mia idea e quella di non fare nessun test da nessuna parte noi siamo felici anche di come va non fa niente se non sara un genio l'essenziale che sia felice per favore aiutateci rispondeteci presto grazie in anticipo.

Aggiornamento:

un grazie a tutti ,in particolare al sign.(V )per essere stata comprensiva e molto civile nel dare la sua risposta, comunque noi vogliamo che nostra figlia sia felice più di ogni altra cosa al mondo non certo pensiamo alla nostra felicità, e comunque grazie per avermi dato del menomato, comunque sono un povero ignorante e lo ammetto visto che non ho studiato ho solo la licenza di scuola media inferiore ma ti assicuro che i miei due figli ci amano alla follia, perché, noi gli abbiamo insegnato ad amare e a voler bene indistintamente senza far differenza, credo che lei non abbia tutto questo e forse per questo giudica cosi pesantemente senza rendersi conto che non e per niente di aiuto , di conseguenza non servono le sue risposte se le può tenere per se , le auguro un mondo di bene e che quello che sta capitando a noi non capiti a lei adesso la saluto , faccia qualche riflessione io ho accettato le tue offese e le ho anche archiviate, un saluto da tutta la mia famiglia.

Aggiornamento 2:

Carissima V secondo me tu hai problemi seri io non ho mai augurato male a nessuno ho detto che spero che non ti capiti e diverso, forse io non so esprimermi per la mia ignoranza, e poi le ho già detto che non mi servono i suoi consigli,sei presuntuosa, arrogante quindi non rompermi i cogl.....

10 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    Buon giorno, ma lo sa che io sono dislessica? per la precisione DSA( disturbi specifici dell'apprendimento) , infatti la dislessia è solo una dei tanti dis che hanno i DSA. Non sa quanto sarebbe fortunata sua figlia se fosse solo dislessica, perchè chi è DSA ha la vita rovinata per sempre, e non mi riferisco alla scuola o al lavoro ma alla vita sociale. Io mi sono laureata in farmacia, in corso, senza difficoltà, senza aiuti, ho fatto anche il liceo, sempre senza aiuti, ho sempre lavorato e sono completamente indipendente. Non ho problemi a leggere, nè a scrivere, nè a far altro. Se fossi in lei neanch'io farei fare la diagnosi a mia figlia perchè, come ha già detto qualcun'altro, ciò comporta l'insegnante di sostegno, passare più ore del giorno in centri per DSA, invece che a scuola, essere emarginati dagli altri bambini ecc. Invece senza diagnosi, potrà far tutto ciò che vuole, pure laurearsi o altro...e in più non saprà mai che è diversa dagli altri. Tutto ciò lo dico per esperienza, io non ho mai avuto problemi per via dei miei DSA, però li ho avuti per i pregiudizi che hanno le persone sui DSA.

  • 9 anni fa

    Immagino cosa si possa provare (ho due figli anch'io) ma credo anche che stiate ingigantendo il problema più del dovuto.

    La dislessia, infatti, non è una malattia, non è un deficit di intelligenza ma è solo un disturbo dell'apprendimento.

    In altre parole, se davvero tua figlia è dislessica non vuol dire che è una minorata e neanche che è una portaticre di handicap mentali o altro. Anzi.

    Vuol dire che è una bambina intelligente come tutti gli altri bambini ma che, sfortunatamente, a causa della dislessia ha qualche difficoltà nell'apprendimento perchè non riesce a leggere e a scrivere in modo automatico come invece riescono a fare tutti gli altri bambini.

    Riesce a farlo solo impegnando al massimo le sue energie e le sue capacità e quindi si stanca rapidamente, commette errori, rimane indietro, non impara.

    Un po' come una persona miope, che non riesce a vedere bene in lontananza ..Se rimane senza occhiali non potrà mai vedere bene cosa c'è scritto su una lavagna e quindi, se glielo chiedi non ti saprà rispondere.

    Ma il fatto che non ti sappia rispondere non vuol dire che sia una persona stupida; semplicemente è una persona che non vede bene.

    Infatti, quando le darai un paio di occhiali graduati in base alle sue necessità questa persona potrà leggere e quindi risponderti-

    La stessa cosa sarà per tua figlia, ammesso che sia dislessica.

    Io al tuo posto cercherei di ascoltare di più l'insegnante. Non sarà un medico specializzato, ma presumo abbia qualche conoscenza in merito.

    Se avesse ragione lei, potreste finalmente aiutare la bambina.

    Potreste finalmente darle quel "paio di occhiali" che le permetterebbero di dimostrare a tutti la sua intelligenza.

    Per quanto riguarda la micro-lesione probabilmente la maestra si è espressa male.

    La dislessia è un disturbo dell'apprendimento dovuto al fatto che alcuni gruppi di cellule del cervello non funzionano come dovrebbero.

    Il nostro cervello, infatti, è costituito da cellule raggruppate in base alla loro funzione, ai compiti cioè che devono svolgere: ci sono le cellule il cui compito è quello di farci parlare; altre sono incaricate di farci vedere; altre di farci muovere ... e altre sono state "proggettate" per rendere automatico il riconoscimento di lettere, parole e numeri scritti.

    Se un gruppo di cellule non funziona o funziona male, allora noi non saremo in grado di svolgere quella determinata cosa e quel gruppo di cellule "spente" creano una specie di interruzione, una specie di zona buia fra tutte le altre cellule "accese" e perfettamente funzionanti-

    Ricordati che l'insegnante non avrebbe alcun interesse a tirar fuori un'ipotesi di dislessia per tua figlia; se non l'interesse per tua figlia stessa.

    Fare un test ovviamente non costa nulla e secondo il mio modesto parere, anzi (nel caso in cui dovesse risultare positivo) c'è solo da guadagnare.

    Infine, per quanto riguarda il tempo trascorso è molto probabile che con la burocrazia di oggi si sia ridotta solo adesso ad aver avuto finalmente la disponibilità di personale adeguato all'esecuzione del test. In ogni caso, so che tutte le diagnosi di dislessia vengono fatte alla fine della quinta elementare. Quindi, in ogni caso sareste in anticipo (e per me non è mai un male diagnosticare un disturbo il prima possibile, non fosse altro che per sollevare la bambina dalla fatica immane a cui si sottopone ogni giorno).

    Se non vedi bene da lontano tu cosa fai? Vai subito dall'oculista e ricevuta una diagnosi, vai subito a farti gli ochhiali no?

    Come dovresti dirglielo? Come le diresti che deve andare dall'oculista e che probabilmente non vede bene da lontano perchè ha bisogno di un bel paio di occhiali!

    Tua figlia, anche se dovesse essere dislessica non ha nulla di brutto, di grave. Cerca di trovare la calma necessaria per comprendere le reali dimensioni del problema.

    Se la bambina dovesse essere dislessica, quando glielo direte, sereni e tranquilli, potrebbe anche sentirsi sollevata.

    Finalmente potrà capire perchè pur essendo intelligente e faticando tando non riesce ad esser veloce come gli altri.

    Fatele fare il test e dialogate col cuore in mano con l'insegnante.

    VORREI SOTTOLINEARE CHE ESSENDO UN DISTURBO DELL'APPRENDIMENTO E' NORMALE CHE I PRIMI AD ACCORGERSI DI QUALCOSA SONO GLI INSEGNANTI. SONO LORO CHE INSEGNANO AI BAMBINI A LEGGERE E SCRIVERE; CHE CENTRA IL PEDIATRA? CHE CENTRIAMO NOI GENITORI?

    NON BARRICHIAMOCI DIETRO AI PREGIUDIZI ALLE NOSTRE PAURE: SE UN BAMBINO HA BISOGNO DI AIUTO DOBBIAMO AIUTARLO. PUNTO.

  • 9 anni fa

    Io il test lo farei,non perchè la bambina deve essere un genio a scuola ma perchè,qualora ci fossero dei problemi di apprendimento,potrebbe essere adeguatamente aiutata.Perchè dovrà sentirsi dire in futuro "va male a scuola perchè non si impegna" ? a questo punto sarà veramente felice ? i bambini la prendono male se i genitori la prendono male.Forza e coraggio !

    Saluti !!!

  • vale
    Lv 4
    9 anni fa

    già altri sopra ti hanno spiegato molto bene cos'è la dislessia, e di come sia curabile, senza conseguenze sulla vita futura della bambina...

    Però... Scusa la franchezza... Perchè non avete dato peso ai dubbi della maestra quando ve lo disse la prima volta? Hai detto che ti sembrava impossibile e avete lasciato perdere...

  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • V
    Lv 4
    9 anni fa

    Se tua figlia impara l'italiano da te, ci credo che ha problemi di apprendimento!

    Cmq, la dislessia non è certo una menomazione!!

    Dio..... Informati meglio, capirai che il menomato, in questa situazione, sei tu che giudichi tua figlia ritardata!!

    La dislessia è semplicemente un "problema" di apprendimento.

    Cito da wiki:

    "La dislessia è una sindrome classificata tra i Disturbi Specifici di Apprendimento (DSA) con il codice F81.0, e la sua principale manifestazione consiste nella difficoltà che hanno i soggetti colpiti a leggere velocemente e correttamentead alta voce. Tali difficoltà non possono essere ricondotte a insufficienti capacità intellettive, a mancanza di istruzione, a cause esterne o a deficit sensoriali."

    Ora dimmi..... Dove ti saresti informato tu???

    "non fa niente se non sarà un genio"....

    Einstein, e tanti altri geni della scienza... Ma tu sai che erano dislessici??sai che una delle caratteristiche preferenziali per entrare alla Nasa è essere dislessici?

    Sai che Leonardo da Vinci era dislessico??

    Ripeto.... Il menomato sei tu... Non tua figlia!!!

    Non volete farle il test perché siete felici così?

    Bravo... Pensa a essere felice tu, fregatene del bene di tu figlia!!

    Tesoro bello.... In 3a media dovresti per lo meno avere le BASI di italiano, cosa che a te mancano completamente!!!

    Cmq, ti parlo per esperienza PERSONALE, perché io non dico parole al vento, al contrario tuo!

    So cos'è l'amore materno (e ho detto MATERNO, non paterno!), e so bene che i figli solo con l'amore dei genitori 1 non Campano 2 non crescono!!

    Pensi al bene di tua figlia?

    Bene... Che ti parla è una dislessica che non ha avuto la fortuna di essere seguita da bambina, perché l'insegnante si era opposto, e che si vergogna ogni sera, quando mette a letto suo figlio e lui gli chiede di leggergli una fiaba!

    Vuoi questo per tua figlia?

    Mi auguri che succeda a uno dei miei? (carino....)

    Se succedesse, ti giuro che di certo non metterei in escono piano la cosa, e come mi avviserebbero del sospetto, correrei IMMEDIATAMENTE a fare il test... Non lascerei certo che passino 2-3 anni, come state facendo voi....

    Ma che importa....... Tanto la figlia è vostra... Io i miei li cresco al meglio, pensando al loro bene, e non al fatto: "tanto mi amano anche se sono un menefreghista nei loro confronti!"

    E con questo chiudo.

  • Anonimo
    9 anni fa

    Ciao carissimo, sono padre anche io e posso capire come vi sentiate nel sentirvi dire certe cose.

    Premesso questo non credo che la suddetta maestra abbia le facoltà di alludere a certe lesioni... Io prima di assecondare le sue richieste mi muoverei privatamente ma sicuramente non farei come dite di voler fare voi '' mi va bene cosi'' anche soltanto per stare tranquilli e smentire quello che asserisce la maestra.

    Non potete sapere al 100% che quello che dice lei non è vero o perlomeno su cosa si basa se non fate controlli privati approfonditi.

    Spero di avervi in qualche modo aiutato, un abbraccio!!!

  • 9 anni fa

    Allora posso capire il dispiacere provato nel sentirvi dire che vostra figlia ha problemi di apprendimento, ma secondo me la prima cosa da fare, da subito, sarebbe stata quella di far visitare la bambina da medici competenti. La dislessia non è una condanna mortale, ci mancherebbe, anzi è una cosa abbastanza diffusa, ma se si aspetta troppo a prendere provvedimenti la bambina avrà problemi sempre più grossi a scuola. Se non apprende bene quello che studia alle elementari, poi non avrà basi adeguate per proseguire alle medie. E non mi sembra un comportamento corretto neanche quello della maestra a dire la verità. Se vi aveva già detto che aveva notato dei problemi, avrebbe dovuto convocarvi nuovamente, subito e non aspettare tre anni!!! Da parte vostra mi pare che non vogliate accettare questo fatto, che, ripeto, non è una malattia rara e incurabile!!! E come sarebbe poi come farete a dirlo a lei se è così?? Le dovete semplicemente dire che ha un problema e che và risolto in questo modo, non vedo le difficoltà che dici tu. Ti sei mai reso conto di quanti bambini ci sono con vari disturbi o problemi? Quello di tua figlia fortunatamente è risolvibile, ma se voi vi ostinate a mettere la testa nella sabbia e non vedere niente, senza darle l'aiuto giusto, voi non volete il bene di vostra figlia. E non potrà di certo essere felice se voi non le date la possibilità di risolvere il suo problema.

  • 4 anni fa

    Su questo sito http://gravidanzamiracolosa.netint.info/?I5C0 troverai alcune spiegazioni di base su come aumentare la probabilità di rimanere incinta naturalmente, ma ti raccomando di fare il possibile perchè lo stress della ricerca non trasformi l'intimità della coppia in un compito da svolgere calendario alla mano.

  • 9 anni fa

    Premetto che per queste cose se ne occupa un medico pediatra e non un insegnante, comunque molti bimbi hanno un apprendimento più lento di altri ma non per questo sono duslessici, ce ne sono alcuni che addirittura a tre anni fanno fatica a parlare e ora sono persone normalissima con doti eccellenti, dottori e ingegneri, spesso gli insegnanti cercano di mettere i bimbi con un insegnante di recupero ma questo porta spesso all'isolamento del bimbo dalla classe e a far perdere ore di studio seguendo programmi veramente troppo lenti e troppo semplici, adatti effettivamente a dei bambini con serissimi problemi.

    Nessuno è perfetto e nessun bimbo cresce alla stessa velocità, piuttosto io aspetterei e vedrei come vanno le cose, piuttosto proverei a parlare col pediatra che è un medico e saprà consigliare a dovere cosa fare ma eviterei che la bimba possa essere esclusa dagli studi per essere accompagnata da un insegnante di sostegno (è quello che di solito capita dopi test del genere) la potrebbe portare solo a essere isolata dagli altri.

    PS:ripensando a un vecchi fatto, provi a esaminare lei stampa figlia, per caso a casa è molto aperta ma quando è fuori diventa timida? Quando studia con l'insegnante si distrae ma quando è a casa ha una buona memoria e le canzoni dei cartoni le impara a memoria in poco tempo ? Se rispecchia solo queste teorie può essere solo un'eccessiva timidezza, in una classe almeno un quarto rappresenta questa timidezza spesso soppressa dall'eccessiva vivacità di meta classe.

  • 9 anni fa

    Bo

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.