Anonimo
Anonimo ha chiesto in SaluteMalattie e disfunzioniCancro · 8 anni fa

di astrocitoma anaplastico si può guarire?

ho cercato su internet ma ho trovato solo dati statistici sulla durata della sopravvivenza, ma niente riguardo ad una possibile guarigione. Nel caso particolare, i sintomi (insensibilità ad un lato della bocca e attacco epilettico con perdita di coscienza) si sono manifestati 1-2 mesi prima della diagnosi, 2 mesi e mezzo prima della parziale resezione chirugica. Il paziente ha 60 anni, un Karnofsky 90-100, ha fatto un mese di radio e chemioterapia (temozolomide 120) associata, oltre ad essere in cura con degli antiepilettici, presenta sintomi quali lieve disartria, irritabilità, aggressività, leggera emiparesi facciale e lieve insensibiltà ai polpastrelli risolta con l'assunzione di cortisone (probabilmente era provocata dall'edema cerebrale creatosi dopo l'operazione).

Chiedo se esistono dei casi in cui l'astrocitoma anaplastico sia scomparso definitivamente e il paziente è guarito, visto che finora ho trovato solo dati sulla sopravvivenza media che lasciano sottointendere che tutti i pazienti sono condannati a morire per la progressione del tumore, chi prima chi dopo.

Grazie.

3 risposte

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    Mi dispiace ma non si può guarire, attualmente esistono solo terapie in grado di rallentare la progressione di malattia. La terapia migliore attualmente è la radioterapia stereotassica associata a chemioterapia con temozolamide.

    L'astrocitoma anaplastico tende inevitabilmente ad evolvere in glioblastoma (lo stadio IV, l'ultimo) in circa 3-5 anni, il glioblastoma ha una prognosi infausta, forse è uno dei tumori più aggressivi che esistano nell'uomo. A 3 anni dalla diagnosi di glioblastoma meno del 3% dei malati è ancora vivo.

    Fonte/i: studente medicina
  • 8 anni fa

    Penso che il Meto Di Bella possa essere veramente utile. Sto avendo riscontri assolutamente positivi in famiglia

    Desidererei avere contatti con ARCOIRIS, la mia mail è recabra@gmail.com

    Dr A.Recabra

  • 8 anni fa

    Ciao, non sono in grado di rispondere alla tua domanda in termini statistici o con studi EBM alla mano, posso solo dirti che mio zio di primo grado con la stessa patologia che descrivi e nella stessa fascia di età del paziente che descrivi, ha visto la completa remissione del tumore grazie alla terapia del prof. DI BELLA.

    Inoltre, mi risulta che la chemioterapia e gli altri trattamenti ad essa associati, non solo non danno grandi risultati ma hanno effetti collaterali terribili.

    Ti suggerisco di leggere qualcosa in merito. In bocca al lupo!

    http://www.aamterranuova.it/article2058.htm

    http://www.metododibella.org/it/fdb/dettaglioDocum...

    P.S. ovviamente, lo studente in medicina conosce solo ciò che propone la "scienza ufficiale", gestita quasi integralmente da BIG PHARMA! Informarsi a 360° è la parola d'ordine!

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.