Anonimo
Anonimo ha chiesto in Scienze socialiSociologia · 8 anni fa

ma come si può essere cosi cattivi?

Buon giorno a tutti...stamattina sono venuta a sapere del passato del fidanzatino d mia sorella (ha 15 anni lui)...alle elementari la maestra gli menava facendogli anche sbattere la testa al muro, alle medie un gg torna a casa dopo che i compagni lo avevano pistato d botte...segue astensione da scuola x un anno e cura psicologo, ora alle nuove medie i prof lo hanno preso sott'occhio xk prima c andava il fratello maggiore che era un casino e xcio aspettandosi lo stesso da lui, lo trattano male.

è da stamattina che piango xk nn capisco come una persona (bambino) possa sopportare tutto questo...mio dio io ucciderei tutti quelli che fanno del male a un ragazzino innocente cosi...ma come si fa a essere cosi cattivi?:(

1 risposta

Classificazione
  • Anonimo
    8 anni fa
    Migliore risposta

    Facciamo un paragone (così forse ti deprimi di più. Scherzo! Il paragone ti farà comprendere l'innata natura malvagia dell'essere umano che non cambia con il sesso, col censo, con l'orientamento religioso).

    La mia infanzia e adolescenza è stata forse più tremenda di quella del fidanzato di tua sorella. Non avevo una famiglia premurosa alle spalle: mio padre non esisteva ne in casa e tantomeno fuori e a stento sapeva di avere quattro figli; mia madre dai miei 4 e mezzo ha iniziato a manifestare una seconda personalità opposta alla prima ( come Dott. Jeckill e Mr Hyde): prima si comportava bene ed era una madre fredda ma premurosa e poi di colpo diventava una schizzata fuori di testa che urlava dalla mattina alla sera, mi strattonava e de ne diceva di tutti i colori.

    A scuola ( a p 7 anni) iniziai a confrontarmi con dei bambini a me ostili, che mi discriminavano perché dislessica. In terza elementare oltre agli sfottò iniziai a ricevere gli schiaffi e i calci gratuiti dei miei compagni di classe mentre le bambine plaudivano allegramente.

    Tutto questo è durato fino al 3 media, in cui venivo discriminata anche per il lessico, l'accento, la mia famiglia e il comportamento che mia madre aveva con me.

    Però non dimenticherò mai il periodo tra il 1 e il 5 superiore in cui le calunnie e la diffamazione la fecero da padrone, assieme al sabotamento dei miei studi. Gente che rubava i libri dalla mia borsa, che lanciava fazzolettini sporchi nella mia cartella quasi fosse un cestino dell'immondizia.

    Andava ancora peggio quando venivo interrogata perché ero allo stesso tempo insultata e derisa dalla classe.

    Questo fino alla fine del 3 superiore. Poi iniziò il bullismo silenzioso con la complicità dei ragazzi della sezione inferiore e superiore.

    Uscivo di casa e venivo insultata, poi tornavo a casa e ricevevo il resto.

    Ecco la malvagità umana, nella sua immensa grandezza!

    Lo sai cosa avevano in comune tutti questi ragazzi, maschi e femmine? Erano tremendamente viziati, annoiati e soggetti alle mode. Loro si potevano permettere un paio di jeans da 100 euro, io se li volevo dovevo cercarli al mercato.

    Lo sai cosa fanno oggi questi ragazzi? Assolutamente NIENTE! Non studiano, non lavorano... Vivono alle spalle dei genitori e sperperano, sprecano anche il tempo.

    Da dove ha origine la malvagità umana? Dall'invidia e dalla noia, ma tu credi che chi era un tempo bullo non abbia subito il bullismo da qualcun'altro?

    Le insegnanti erano bulle perché qualcuno è stato bullo con loro così come mia madre era bulla con me perché aveva subito e subiva una violenza costante da parte del padre e del marito.

    La mia genitrice con le sberle del padre era finita addirittura all'ospedale! Non aveva mai trovato il modo di superare il suo problema e a un certo punto se l'era presa con la figlia non attesa e indesiderata: me.

    Capisci?

    Ah di a questo ragazzo che ha fatto bene a recarsi da uno psicologo e che oggi purtroppo il mondo è pieno di gente psicolabile, persone come le sue maestre che dovrebbero loro sbattere la testa ripetutalmente sul muro... così magari si riprendono :)

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.