Durata batteria acer iconia a500?

Ho ricevuto ieri in regalo il tablet sopra scritto... quando l'ho acceso la batteria segnava 52% e l'ho usato fino ad arrivare al 22% poi ho letto nelle istruzioni Che andava caricato fino al 100% da appena aperto e allora l'ho attaccato subito alla corrente... volevo sapere se averlo usato prima di caricarlo per la 1° volta poteva in qualche modo compromettere la durata della batteria...

PS.: la batteria quando l'ho acceso (alle 15.30 circa) "segnava" carica al 52% ed e' scesa al 22% in circa 2ore.

1 risposta

Classificazione
  • 8 anni fa
    Migliore risposta

    no tranquillo , ricorda che per ottenere il max la batteria ha bisogno di diversi cicli di scarica e carica una leggenda dice che (la paura che hai tu) effetto memoria sulle batterie a celle non succede NON é VERO succede meno non succede se almeno una volta ogni 15 giorni la fai scaricare completsmente e la ricarichi sl 100% altrimenti anche le batterie a celle possono soffrire di effetto memoria ciao http://it.wikipedia.org/wiki/Accumulator… Alcuni tipi di batterie ricaricabili, se ripetutamente caricate prima che la loro carica sia completamente esaurita, "ricordano" la capacità energetica precedente alla ricarica, ovvero, se una batteria completamente carica si utilizza al 60% e successivamente si sottopone a ricarica, il 40% dell'energia somministrata non viene riconosciuta e risulta quindi inutilizzabile. Le batterie maggiormente soggette a questo fenomeno sono quelle al nichel-cadmio e, in misura minore quelle al nichel-metallo idruro. Nelle prime il fenomeno è dovuto alla crescita delle dimensioni dei cristalli di cadmio, diminuendo così la superficie interessata dalle reazioni elettrochimiche. In alcuni casi è possibile che i cristalli crescano tanto da penetrare il separatore e cortocircuitare i due elettrodi, rendendo la batteria inservibile. L'effetto della crescita delle dimensione dei cristalli è più pronunciato se la batteria viene lasciata sotto carica per giorni, o viene ripetutamente scaricata in maniera incompleta. Per evitare quest'effetto bisogna ciclare (caricare e scaricare) il singolo elemento almeno una volta ogni due o tre settimane. È necessario che la procedura venga attuata sul singolo elemento e non su di una serie di essi (cosiddetto "pacco batteria") onde evitare il pericolo di una "inversione di polarità" che può comportare danni ben più gravi dell'effetto memoria. In ogni caso è bene che la tensione di ciascun elemento non scenda sotto il volt e, nel caso di una serie di elementi, non si tenti di scaricare oltre tale limite il pacco. Nelle batterie NiMH l'abbassamento di potenziale di scarica si ha in seguito alla modificazione della struttura cristallina dell'idrossido di nichel, il quale passa dalla forma beta a quella gamma; quest'ultima ha un potenziale d'elettrodo di circa 50 mV inferiore alla forma beta e come risultato si ha una riduzione della capacità della batteria, tale effetto è detto anche lazy battery. Anche in questo caso il problema può essere risolto ciclando periodicamente la batteria.

    Nelle batterie al litio tale effetto non si verifica in quanto non si ha alcuna modificazione delle dimensioni dei grani o della struttura cristallina dei materiali elettrodici.

    Fonte/i: tecnico
    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.