promotion image of download ymail app
Promoted

Aiuto, ho bisogno di un sostegno psicologico?

So che yahoo answers non dovrebbe essere il posto migliore dove cercare un aiuto, un sostegno. Sono qui da ormai cinque anni e molto spesso quando mi sentivo giù anche gente sconosciuta con qualche parola dolce riusciva a sostenermi, a farmi stare meglio.

Io non sono mai stata una persona felice.

Anzi forse non semplicemente non sono mai stata proprio felice. La mia vita è stata un misto di delusioni, di cattiverie, di tristezze e di tragedie. Vorrei fingere che non sia così, ma non posso. Sento il dovere di guardare in faccia la realtà.

Ho perso i genitori prematuramente, anzi uno di loro non l'ho mai visto nè conosciuto. Ho solo un nome senza poterlo associare ad un volto. Mi ritrovo alla veneranda età dei 17 anni, quasi 18 e non sono mai uscita un sabato sera, non so cosa significhi fidanzarsi, mi sembra di non aver mai vissuto. I problemi familiari non sono stati gli unici della mia esistenza: purtroppo ho anche subito un trauma da piccola perchè mi prendevano in giro per il mio aspetto, e proprio da lì è nata la mia chiusura al mondo, non ho sviluppato le prime amicizie e per una legge molto semplice secondo cui se non costruisci la base di un palazzo non potrai costruire il primo, il secondo piano, mi ritrovo così molto triste. Vivo con una nonna e una zia molto giovane che però non mi stimolano e non capiscono i miei problemi, e che non mi aiutano a relazionarmi, non mi fanno uscire e così via.

In questi giorni e generalmente da un po' ho pensieri Suicidi, MA io non disprezzo la vita, io voglio vivere più di qualsiasi altra persona al mondo, voglio uscire, conoscere e aiutare gente, vorrei poter uscire e agghindarmi anch'io per il sabato sera, vorrei trovare qualcuno con cui stare bene, purtroppo però E' L'ESTERNO che non me l'ha permesso e che mi ha fatto trovare in questa situazione, dunque le circostanze me lo impediscono.

IO Capisco il valore della vita e citare gente che sta peggio di me non mi aiuterà, anzi mi farà stare ancora peggio. A me è mancato l'affetto oltre che il denaro e tutto il resto e vorrei riscattarmi, costruire la mia vita con le mie stesse mani per creare qualcosa di meraviglioso. Tra un po' compirò 18 anni e vorrei tentare il tutto e per tutto, rischiare e cercare la fortuna, qualsiasi sia il costo. Ma quel giorno invece di avvicinarsi, sembra farsi sempre più distante, avvolto da un'aurea trasognata. Ho sempre pensato che quello sarebbe stato il giorno dell'inizio della felicità, un nuovo inizio incontaminato dall'amaro sapore della cattiveria e del dolore.

Io SONO UNA PERSONA FORTE, IO VOGLIO VIVERE. Vorrei riuscire a escogitare qualcosa di CONCRETO da poter fare anche non finendo la scuola!! Vorrei qualcuno che mi guidasse, che mi indicasse la via giusta da seguire.

Secondo Schopenhauer il gesto del suicidio non è dettato dalla volontà di morire bensì dal realizzare che le proprie aspettative, i propri sogni non coincideranno mai con la realtà. Direi che il desiderio di morire è in realtà un desiderio di vita calpestato, distrutto, sfasciato dall'esterno, Forse la nostra realtà, il nostro futuro lo costruiamo noi:" Con il potere della tua mente puoi fare di un Inferno un paradiso e di un Paradiso un Inferno" ma esiste ancora un futuro da modellare, da costruire? Oppure bisogna arrendersi al peso gravido della realtà che finisce col distruggere ogni fibra del tuo essere?

3 risposte

Classificazione
  • Risposta preferita

    Scrivi benissimo,sei molto intelligente,sicuramente più della media,e questo ti spinge a soffrire di più(se leggi Schopenhauer,saprai che:"più intelligenza avrai,più soffrirai" =)).Fossi in te,ricostruirei me stessa partendo dalle mie passioni e mi sembra che tu abbia una particolare attitudine per la scrittura,o sbaglio?Fai un errore credendo che omologarsi e uscire a bere e a fumare il sabato sera,significhi vivere.Vivere è inseguire i propri sogni,rischiando il tutto per tutto.E' non restare fermi in contemplazione del tempo volante.Vivere significa avere degli obiettivi,che non coincidono con il farsi il fidanzato o mettere i tacchi il sabato sera.Obiettivo significa meta e la meta ti spinge a camminare,a correre,se dovesse servire,pur di raggiungerla.Non so se hai mai letto "L'alchimista" di Pauolo Coelho.Beh,io te lo consiglio!Ti schiarirà le idee in questo senso!Gli amici sono importanti,ma non devono necessariamente essere un esercito di persone,perchè chi è amico di tutti,non è amico di nessuno,dice il detto.Bastano pochi e buoni,che ti capiscano e ti apprezzino,aiutandoti a crescere,arricchendoti interiormente,senza mai impoverire il tuo spirito.Non sarebbero amici,allora.Devi trovare qualcuno alla tua altezza,senza accontentarti mai,nè in amore,nè in amicizia,perchè sei speciale.Non puoi di certo stare con un ragazzo banale e superficiale data la tua natura,perchè sei introspettiva,analitica e profonda,sei un animo artistico!Accostarti ad un ragazzo del genere,sarebbe come accostare una pietra normale affianco ad una pietra preziosa(che saresti tu).Devi cercare e mai stancarti di farlo,o finirai per accontentarti di ciò che trovi.Vola alto,perchè te lo puoi permettere!Io non sono il tipo che ti rincuora con frasi banali e ripetitive come:"la vita è bella",e "c'è chi sta peggio di te",perchè il dolore è qualcosa di intimo e personale,ed è tanto forte a secondo della nostra percezione delle cose e dei sentimenti.Se tu vivi a 360° la tua interiorità(e a me sembra che tu lo faccia),ingigantirai il tuo dolore perchè è grande come tutto il resto di te e per te è importante e pesante,proprio perchè è il tuo personale.Io non sottovaluto la tua sofferenza e credo che la morte dei tuoi genitori ti abbia segnato e fatto soffrire tanto e crescere prematuramente(perchè le due cose si compenetrano).Crescere significa soffrire,è così.Io so che sei forte e hai voglia di vivere,le tu parole sono intrise e trabboccanti di voglia che hai di vivere e il fatto che tu abbia ideazioni suicide non è altro che l'affermazione della tua volontà di vivere,come diceva Schopenhauer e come tu stessa sai!SO quanto tu ti senta vecchia e finita dentro,perchè il dolore invecchia e disincanta,si sa,ma SEI GIOVANE e devi pensare a costruire il tuo futuro!COrri verso la tua meta e non fermarti mai!!!Ricorda,che anche se ti senti incapace di vivere(e io conosco benissimo questa sensazione),sei sempre in facoltà di provare a vincerla,il tentativo non te lo toglie nessuno,anche se è durissima!!!Un abbraccio e complimenti per la persona che sei!Non ti sto facendo sviolinate,ma sto semplicemente dicendoti la verità!Spero che tu possa avere tanto successo da ripagare gli anni passati a soffrire(ma ti saranno utili nell'affrontare le sfide che la vita ti proporrà nel domani,perchè il dolore ti avrà regalato tanta forza)!=)

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ciao mi dispiace tanto per tutto il tuo percorso di vita così non giusto ma devi ritenerti fortunata visto che non sei abbandonata a te stessa malgrado tutto hai la nonna e la zia che ti privano di cose che per te sono normali ma,vogliono proteggerti da questa soceta' che non e' un gran che non gli do torto ma,hai il pc,e puoi spaziare studiare un persorso della tua vita che a tuo dire e bello cercare di aiutare gli altri e per questo ti consiglio appena finisci gli studi iscriviti all corso triennale di infermieristica perche' e bello e da tante soddisfazioni personali e sociali vedi la vera sofferenza e credimi i tuoi problemi diventano piccoli piccoli.Citi Shopenhauer,non ha conosciuto tante persone come te che sanno affrontare le situazioni e che riescono in poche parole a decrivere che sei speciale e ha bisogno di una sola cosa sorridere malgrado tutto e te lo dice una che il suicidio lo ha tentato alla tua eta' per diverse volte,e oggi a 36 anni vivo con gioia anche quando sto male fisicamente sorrido che il sorriso distrugge tutto,guardati allo specchio e ripetiti che sei forte e vali piu' di quanto gli alti credono cmq se vuoi mandami una mail ci sentiamo ok ciao bella

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Ciao ;) devo dire che mi ha colpita molto il tuo racconto.... allora come prima cosa tu hai 18 anni e tanti ma tanti anni da vivere. Non sarò qui a dirti parole dolci, perchè non ti servirà, voglio spronarti prima di tutto più in fretta ti toglierai questo alone di tristezza che ti sei creata, più in fretta cambieranno le cose, è inutile stare li a pensare a ciò che non hai fatto, pensa a ciò che devi fare al più presto possibile... per quanto riguarda il tuo aspetto se per te è un problema non pensare ai difetti che hai ma migliorali un bel taglio di capelli, cambiane il colore compra vestiti che ti piacciono e che esaltino le tue qualità fisiche nascondendo i difetti, la stessa cosa nel trucco.

    per quanto riguarda le amicizie avvicinati piano piano a chi ti sta intorno senza legare un rapporto stretto in modo tale che non ci resterai male se avrai brutte sorprese, vedi se ti piacerai più esteticamente ti sarà piu facile rapportarti con altri perche piu sicura. Non aspettare che ti invitino, invitati tu o meglio organizza tu un uscita... DATTI UNA MOSSA... passando al tuo futuro creati degli obbiettivi e perseguili qst ti fara sentire viva... NON DICO DI DIMENTICARE IL TUO PASSATO MA UNA VOLTA CHE HAI PRESO COSCIENZA DI TUTTO IL MALESSERE VISSUTO CACCIALO VIA E VIVI

    BACIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIIII <3

    • Commenter avatarAccedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.