Per un edificio a due piani da 200 mq è più conveniente il riscaldamento/raffrescamento a pavimento con?

una isolazione termica di oltre 40 cm con sigillatura completa di porte e finestre o una climatizzaizone ad aria ventilata e trattata con una isolazione termica di 13 cm con criteri molto simili all'edilizia professionale e alla climatizzazione cabine di navi da crociera e già ampiamente sperimentati?

Aggiornamento:

@gianluca il solo impianto geotermico con 2 sonde dia. 200 mm profondità 120 metri costa 37.000 Euro, per spingere il liquido di circolazione sono 350 W di pompa; la pompa di calore ha una vita media di 7,5 anni con una manutenzione pesante a 5 anni e il rischio ci non trovare ricambi. Polmone per sopperire al controllo dinamico del tasnitoriro di temperatura dai 2500 ai 4.000 litri; resta l'aspetto del trattamanto aria e del ricambio d'aria viziata con deumidificatore/umidificatore con consumi sui 650 W per 18 ore su 24 nelle stagioni estreme. Il pannello solare per far marciare il tutto è di 7,5 kW esposto a sud; ci sono i problemi di smaltire vapore e odori in cucina.

Si può avere un calcolo che si bsa sul fatto di abitare realmente l'edificio con le esigenze di una famiglia o è un esercizio di fisica tecnica?

3 risposte

Classificazione
  • Anonimo
    9 anni fa
    Risposta preferita

    un bel impianto canalizzato e te ne esci io ho fatto cosi....

  • Anonimo
    9 anni fa

    ma ti metti a fare sti lavori a questa età? tra un po crepi e fai la casa ipertecnologica che dovevi fare a 30 anni...

    ricorda sempre che le cose più sono semplici e meglio è.

    Fonte/i: annusamela
  • 9 anni fa

    il riscaldamento raffrescamento a pannelli radianti dall alto o dal basso sono la scelta migliore, unita ad una buona coibentazione dell edificio,(muri perimetrali tetto e pavimento vespaio)uniti all uso di una caldaia a condensazione(la bassa temperatura dell acqua consente una buona condensazione del calore latente di condesazione dei fumi che altrimenti a temperature piu alte andrebbe inesorabilmente perso in atmosfera)affiancato ad una pompa di calore (sarebbe meglio del tipo geotermico, ma anche ad aria puo andare bene, inteso come fonte di smaltimento calore ciclo compressione/evaporazione) con serbatoio di acqumulo acqua refrigerata a media temperatura(18/20 gradi)questo tipo di impianti e' oggi la migliore soluzione possibile per ottenere ampi benefici in fatto di benessere e una spesa il piu contenuta possibile nella gestione dell impianto. ovviamnte un impianto del genere costa di piu, ma questi costi vengono ammortizzati in pochi anni e l immobile tutto acquista piu valore

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.