Anonimo
Anonimo ha chiesto in Politica e governoPolitica e governo - Altro · 8 anni fa

Ma è vero che per eguagliare l'output di una centrale nucleare servono due milioni di pale eoliche?

E che obama ha finanziato la costruzione di 52 centrali nucleari?

Prendo spunto da una domanda che feci qualche giorno fa, prima di subire l'ennesimo ban (ma non per colpa di quella domanda). Potete vederla qui http://it.answers.yahoo.com/question/index;_ylt=An...

In una delle risposte, l'utente Giuseppe affermava questa cosa dei due milioni di pale eoliche, sostenuta da uno studio di Westinghouse.

Facciamo due premesse:

-Premesso che Westinghouse costruisce reattori nucleari, quindi forse non è la più imparziale del mondo

-Premesso che questo studio io ancora non l'ho trovato e sarei grato a chiunque me lo linkasse

Detto questo, mi risulta che NEL MONDO COSI' COME LO CONOSCIAMO una centrale nucleare produca una potenza di picco istantanea compresa tra gli 800 MW e i 2GW.

Una pala eolica attuale tira fuori una potenza di picco al massimo di 3 MW. Facciamo 1,5 per considerare la non costanza nella velocità del vento.

Dati questi numeri, servono in teoria dalle 500 alle 1300 pale per tirare fuori l'output istantaneo di una centrale nucleare. Un numero grande, ma spaventosamente più piccolo dei due milioni citati da Giuseppe.

Questione due: ma a qualcuno di voi risulta che Obama abbia dato l'ok per la costruzione di 52 centrali nucleari? Forse bisognerebbe informarlo della cosa, perchè lui è convinto di aver dato l'ok alla costruzione di DUE centrali nucleari.

http://www.ilsole24ore.com/art/SoleOnLine4/dossier...

A qualcuno risulta che quanto dico sia sbagliato?

Caro Giuseppe, riesci a portare fonti a supporto delle tue affermazioni?

Aggiornamento:

@Rockerollo: con i campi eolici del sud italia non ho molta familiarità. Lì mi dicono che spesso le pale sono ferme, ma più per inadeguatezza della rete che non può ricevere la potenza generata (problema che si avrebbe con qualunque tipo di centrale) che per problemi delle pale.

Nei parchi eolici del crinale appeninico tosco emiliano e in quelli trentini, con i quali sono più familiari, di solito la % di pale in funzione è vicina al 100%.

6 risposte

Classificazione
  • Migliore risposta

    "A qualcuno risulta che quanto dico sia sbagliato?"

    Assolutamente no...

    Sia per quanto riguarda la potenza di picco di un impianto eolico, che per il progetto di costruzione di centrali nucleari di Obama, i tuoi dati sono esatti...

    Quello che mi stupisce è che tu possa perdere tempo ad interloquire di cose serie con Giuseppe...

    Non è la prima volta che che nelle sue domande o risposte trovo delle autentiche "sole"...

    Cose inventate di sana pianta o (più verosimilmente..) cose che lui immagina di avere visto o sentito...

    Mi ricordo che il buon Peppino era convinto che il PD avesse votato favorevolmente in commissione alla manovra di luglio del governo Berlusconi, tanto per dirne una..

    Sinceramente non vale la pena dargli peso più di tanto...

    Per carità.. le sue tesi sono quasi sempre espresse in maniera pacata e civile...

    Peccato che siano perlopiù sciocchezze...

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    è ben difficile eguagliare l'energia atomica. Tuttavia in germania hanno già preparato il cambio della sorgente.

    Non può essere solamente l'eolico o il solare, ma un insieme integrato.

    Inoltre la germania ha fatto un altro ragionamento e cioè : quando benz mise in funzione il primo motore a scoppio, aveva un rendimento ridicolo, tanto che una capra produceva più energia a pari consumo, ma l'evoluzione ha portato a valori estremamenti interessanti. Certo, c'è voluto un secolo, ma oggi il motore a combustione interna (vedi il jet o motore a turbina ) ha una potenza enorme. E si tratta di evoluzione a partire dal motore benz.

    Così in germania pensano che, sebbene la partenza sarà difficile, onerosa e piena di fallimenti, nel lungo periodo l'energia "alternativa " diventerà la fonte primaria. Proprio grazie all'evoluzione della ricerca applicata, ma per farlo occorre applicarla. Ed ecco faraonici investimenti tedeschi in quel settore.

    Mentro noi discutiamo, in germania fanno prove sul campo.

    Quanto alle risposte di giuseppe.. :) no comment.

    Libero di scrivere ciò che gli pare.

    Se entra qui FDD saprà mostrarti alcuni investimenti tedeschi in atto.

    L'energia nucleare ha bisogno di qualche decennio prima di essere considerata possibile. Per ora è una bomba atomica sotto casa. Uno può decidere di tenerla, ma deve anche tenere conto dei rischi. Basta un attacco kamikaze sullo stile torri gemelle per fare una strage.

    Chi può dire che non avvenga prima o poi?

    Pensa ad una ipotetica guerra tra lo Stato xx contro il giappone, le sue 80 centrali nucleari sarebbero la sua fine. Basta qualche missile ben misurato per far saltare per aria il giappone.

    In un mondo esplosivo come questo, aggiungere altro esplosivo non mi pare il caso.

    @gila : infatti, infatti.

    E pensa che fu proprio l'enel a suggerire di ristrutturare case e fabbriche.

    Non capisco cosa ci vuole per iniziare.

    In veneto ci sarebbero soldi e risorse umane per partire con una ristrutturazione generale.

    Secondo i criteri tedeschi.

    Casa AAA

    Fabbriche AAA.

    Praticamente pari al risparmio di 8 centrali nucleari. Con un generale miglioramento anche dell'aspetto architettonico.

    Abbattere gli edifici costruiti a partire dagli anni '50, che oltre ad essere dispersivi sono anche orribili a vedersi.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Le forme più gravi di dipendenza fisica e psichica comportano compulsività, cioè un bisogno di assunzione ripetuta di sostanze da cui dipende l'effetto psichico che si risolve in sindrome di astinenza.

    Dal punto di vista delle cause si può dipendere patologicamente da sostanze stupefacenti (tossicodipendenza), in cui rientrano l'alcolismo e il fumo, da cibo (bulimia, dipendenza da zuccheri, binge eater disorder), da sesso (dipendenza sessuale, masturbazione compulsiva)[da lavoro (work-a-holic), da comportamenti come il gioco (gioco d'azzardo patologico), lo shopping (shopping compulsivo), la televisione, internet (internet dipendenza), i videogame.

    Rientrano nelle dipendenze patogene anche quelle da luoghi e culture (sindrome da sradicamento) ed anche da rapporti umani (codipendenza). La dipendenza da sigaretta rientra invece tra le dipendenze "oggettuali", dove il rapporto con l'oggetto risponde ad un bisogno relazionale di tipo proiettivo ed anche......

    .

    PS – Sono Gila, il RECCHIONE PEDOFILO vecchio e malato della sezione

    Stavo copiando un passo sbagliato dal sito Internet., Mi sono confuso

    Vi prego di scusarmi., la sciolta mi cade dal pigiama fin dentro le pantofole.Sono malato. Torno subito e copierò il passo giusto.State tranquilli, non vi lascio

    Comunque il nano malefico di Arcore ha torto ed è il responsabile anche di questi fenomeni. Deve inginocchiarsi ai miei piedi e chiedermi perdomno. Io sono RECCHIONE e tutto scemo come dite voi. Ma quando ci vuole ci vuole

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • 8 anni fa

    Non è assolutamente vero.

    Lo ripeto ancora!!

    A pari spesa delle centrali previste e del risultato di produzione ottenibile, +30% del fabbisogno, si può organizzare un piano generale di ristrutturazione di uffici pubblici, caserme, case e fabbriche. Portando i consumi al -30%.

    Risultato :

    -Si ridà fiato all'edilizia in crisi profonda.

    -Si ottimizza l'uso dei fabbricati esistenti.

    -Si abbassa l' inquinamento.

    -Si evita di costruire il nuovo.

    -Si evita di costruire nuove centrali.

    -In casa si vive meglio.

    -Le fabbriche sono più sicure.

    Il tutto a pari spese e comunque facendo guadagnare ai signori e padroni.

    Che minkia ci vuole a capirlo?

    Se tutte le case abbassano il consumo del 30%, lo stesso le fabbriche. Il problema sarebbe risolto.

    E nel frattempo, vista l' attualità, si può intervenire anche sulla questione anti sismica.

    Se trovano i soldi per le centrali, li possono trovare per questo piano proposto.

    Ma non è così!

    Non l'hai capito il trucco dove sta? L' energia è una merce. Più ne consumi, più chi la vende ci guadagna. Una centrale nucleare è una fabbrica. Produce una merce che rende moltissimo: l' energia elettrica. Attivando questa fabbrica, dovrei anche incentivare i consumi. Perciò ti metteranno il climatizzatore anche nel water.

    Così funziona questo turbo- capitalismo selvaggio senza regole.

    O lo si tiene così o lo si cambia.

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Che ne pensi delle risposte? Puoi accedere per votare la risposta.
  • Anonimo
    8 anni fa

    MA NON HAI PROPRIO NIENTE DA FARE CHE AMMORBARCI CON QUESTI ARGOMENTI ? MA SE ABBIAMO VOGLIA DI INFORMARCI SU CERTE COSE, CONSULTIAMO INTERNET mica stiamo a leggere quello che tu hai copiato, facendo anche evidentoi errori di copiatura-

    PER FAVORE, non ci rompete più le palle con i vostri copia-incolla da intednet. Volete forse dimostrare di essere colti ? E' invece proprio il contrario. VOI DIMOSTRATE SOLTANTO LA VOSTRA COMPLETA IGNORANZA.

    Unica giustificazione : SIETE ANCHE VOI, come me, DEI POVERI VECCHI IN PREDA ALLA DISPERAZIONE E ALLA SOLITUDINE. Come vi capisco

    • Accedi per rispondere alle risposte
  • Anonimo
    8 anni fa

    Non so quante ne servono, ma

    facciamo anche che tra assenza di vento e manutenzione (non so se hai visto il numero di pale in funzione di una batteria di pale eoliche...diciamo 10%)

    una pala tira fuori al massimo, come media, 0,5Mw rispetto ai 3 prospettati

    _______________

    @luc10

    nn che sia favorevole al nuclearie, ma ti volevo rappresentare il fatto che centrale nucleare e bomba atomica non è che siano proprio la stessa cosa: basta il fatto che una centrale non scoppia.

    Quanto all'ipotesi guerra, non è che si mi cade in testa una pala eolica o mi scoppia la centrale dietro casa....faccia molta differenza, crepo lo stesso

    • Accedi per rispondere alle risposte
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.