Racconto d'avventura urgente x domani?

Ciao!!! Mi potreste scrivere una pagina di racconto d'avventura concentrandovi sulla descrizione del personaggio e del luogo...?

Grazie 1000...!!!

1 risposta

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    il lontano 1860,era allora che iniziava il fenomeno del brigantaggio nel sud della penisola.in un piccolo paese di nome Sorpino (nome inventato) viveva una bella fanciulla,figlia dei nobili del posto,chiamata Orchidea.Il castello del paese,dove viveva Orchidea con la sua famiglia, fu saccheggiato,ne rimase null'altro che la torre maschio,la cui prorompenza sull'intero paesaggio si notava dalle campagne piu lontane e,nell'aria tetra causata dal bagliore dei fuochi che avevano distrutto l'intera fortezza,resisteva,sulle rocce piu' alte,la torre di Sorpino,divenuto,negli anni dopo,simbolo del piccolo borgo.

    I briganti distrussero tutto,presero tutto cio' di piu' caro alla famiglia Gostavi(che era la famiglia della giovane Orchidea) e il brigante Astullo,colui che dirigeva tutti i suoi altri briganti,rapì la fanciulla: in molti,nella grigia foschia turbolenta,videro allontanarsi, a bordo di un possente cavallo,l'uomo barbuto e ricoperto da pelli nere e bisacce di cuoio che portava,alle sue spalle,sulla sella,la giovane Orchidea vestita di un abito bianco e ampio seguita dal luccicare dei suoi capelli rossi.

    Astullo e Orchidea si allontanavano sempre di piu' dal paese in fiamme e in subbuglio.Arrivarono al Bosco del piccolo centro che distava una quindicina di chilometri dal paesello: il Bosco Attollino. Addentratisi qui dentro,trovarono rifugio all'interno di una grotta nascosta.Il Brigante era un uomo grosso,scuro in volto,e portava avvolta al collo una volpe morta.Non appena scesi da cavallo,Astullo prese Orchidea e la adagio' su un letto di soffici foglie senza pero',slegarle le mani.Qui,accese un fuoco e dopo essersi assicurato che la giovane Orchidea non potesse scappare,usci dalla grotta munito di lame taglienti e ramoscelli robusti.Al suo ritorno Orchidea dormiva e Astullo recava in mano due lepri selvatiche.Non erano altro che la loro cena.Orchidea fu svegliata dall'effluvio aromatico di erbette di bosco con cui il brigante stava arrostendo i due animaletti.

    Nel frattempo,al paese,la nobile famiglia della fanciulla disperava per il caos generato dal brigantaggio e ancora di piu' dallo smarrimento dell'adorata figliola.

    Passarono giorni,settimane,mesi...a Sorpino non si aveva traccia della bella Orchidea,che ,per tutto questo tempo,a insaputa di tutti,era stata accudita dal brigante Astullo che l'aveva trattata come una figlia.Man mano che passavano i giorni,Orchidea,era sempre meno impaurita dal fatto che fosse stata rapita da un brigante e poi,Astullo,non le aveva mai fatto del male,anzi,cominciavano entrambi a volersi bene...e si vollero bene,per davvero,fino al punto di innamorarsi.Precisamente dopo 3 mesi che la grotta del Bosco Attollino era stato il loro rifugio,i due,decisero di continuare a stare assieme,ma ,se fossero tornati al paese per unirsi in matrimonio,nessuno l'avrebbe accettato,così,una notte ,di soppiatto,recatisi entrambi dinanzi alla torre maschio,reduce dal subbuglio brigantesco,Orchidea lascio' una lettera ai suoi genitori scrivendo che non l'avrebbero piu' vista,ma ,che d'altronde lei stava bene,Astullo e Orchidea scapparono di nuovo a cavallo,questa volte lei non era ne' imbavagliata ne' aveva le mani legate.Si allontanavano,di notte ,da Serpino,a bordo del cavallo possente,lui a condurre la rotta,lei abbracciata a lui,con la testa posata sulla sua schiena e i soliti capelli rossi al vento verso agri lontani e nuove avventure.

    Fonte/i: ho preso spunto da alcuni avvenimenti storici di un paese del sud,ho inventato tutti i nomi,spero ti sia piaciuta xD ciaooooooo
Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.