Anonimo
Anonimo ha chiesto in Arte e culturaStoria · 9 anni fa

Come ai sviluppa la peste?

Urgentissimoooooooo

4 risposte

Classificazione
  • 9 anni fa
    Risposta preferita

    E' causata da un batterio (Yersinia pestis) che viene inoculato nell'organismo umano dal morso di una pulce che infesta i ratti e gli altri roditori. Inizialmente la peste colpisce proprio le popolazioni di ratti, che sviluppano una fulminante epidemia (la c.d. peste murina, si nota infatti un'improvvisa moria di ratti e roditori selvatici che di norma precede l'inizio di una pestilenza) ma immunizzano rapidamente diventando così "vettori sani" della peste umana . Il primo focolaio di peste si sviluppa di norma in una zona di campagna o comunque in un insediamento dove le persone vivono a contatto con i ratti o in ambienti infestati da ratti e possono quindi essere morsi dalle pulci, successivamente il bacillo può essere trasmesso da persona a persona ( contatto con gli indumenti di un soggetto infestato con possibilità di essere a propria volta parassitati dalle pulci ) o ancora sempre dagli stessi ratti che si riproducono con grande rapidità e colonizzano nuove zone. Quando la diffusione del batterio raggiunge gli insediamenti urbani e le autorità sanitarie non riescono a circoscriverla in modo tempestivo si ha di norma l'inizio dell'epidemia. Il quadro si complica quando oltre alla forma di peste trasmessa dal morso delle pulci ( la c.d. "peste bubbonica" ) si sviluppa una forma secondaria ( la "peste polmonare") che può essere trasmessa direttamente da uomo a uomo senza necessità del vettore animale. Tieni presente che la peste è una morbo caratteristico delle epoche in cui l'uomo veniva normalmente infestato dai parassiti ( quando la gente "aveva le pulci " per intenderci): con la Rivoluzione Industriale e la produzione dei disinfettanti e detergenti nonchè il miglioramento delle condizioni igienico-sanitarie la peste regredisce fino a scomparire completamente dal Vecchio Continente. Sopravvive (in limitati focolai) nei paesi in via di sviluppo con vaste zone rurali caratterizzate da grande povertà, situazioni igieniche precarie e ambienti in cui l'uomo vive a contatto con le specie murine.

  • 9 anni fa

    con il morso di pulci che si sono infettate sui topi

    delle navi che venivano dal mar nero

  • 9 anni fa

    Non erano le cattive condizioni igieniche ( con la i, mi raccomando) in sè a portare la peste: i cumuli di spazzatura e la mancata rete fognaria c'entravano ma indirettamente come causa del proliferare dei topi, portatori di peste: il morbo passava da loro all'uomo attraverso il morso delle pulci infette.

  • 9 anni fa

    La peste per tutto l'arco del medioevo è stata la malattia più terribile dove ha portato moltissimi morti in tutta Europa. Si è diffusa rapidamente a causa della totale mancanza d'igene delle persone perchè in quel tempo non esistevano affatto le fogne non c'erano i mezzi necesseri per mettere via la spazzatura e perciò si accumulava e veniva tutto messo sulle strade e sentieri delle città ed è per questo che la peste si è diffusa subitissimo insieme a altre malattie pericolosissime che in quel tempo erano incurabili.Tuttavia con il passare del tempo grazie a un gran miglioramento economico hanno prestato molta più attenzione per l'igene e anche con la nuova invenzione delle fogne la peste si è riuscita a sconfiggere definitivamente.

Altre domande? Fai una domanda e ottieni le risposte che cerchi.